Vai al contenuto
Dupré

Concerti e rassegne - ITALIA

Recommended Posts

Sempre nelle Marche a Porto San Giorgio (AP)

Festival Organistico Internazionale

Città di Porto San Giorgio

II Edizione – 2008

Mi collego all'interessantissima segnalazione di Joy per aggiungere che il Festival è contornato da una serie di notevoli attività culturali, come si può leggere nella programmazione estiva degli "eventi del comune di Porto San Giorgio" QUI

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Segnalo questa piccola rassegna organistica presso la Parrocchia di S.Pietro di Limone Piemonte (CUNEO).

L'organo è un Brondino Vegezzi Bossi, 3 tastiere meccanico con 28 registri.

"RASSEGNA ORGANISTICA ESTIVA 2008 II EDIZIONE"

Direttore artistico : Riccardo Adamo

E' composta da 5 appuntamenti:

- 12 Luglio: concerto coro "Cantus Firmus" di Torino, direttore: Massimo Nosetti

- 19 Luglio: messa in musica organo e violino

- 26 Luglio: messa in musica organo e baritono

- 03 Agosto: concerto per organo di Paolo Oreni

- 17 Agosto: concerto per organo e soprano

Per maggiori informazioni visitate la pagina -->

http://www.riccardoadamo.it/limone2008.aspx

Saluti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Segnalo questa piccola rassegna organistica presso la Parrocchia di S.Pietro di Limone Piemonte (CUNEO).

L'organo è un Brondino Vegezzi Bossi, 3 tastiere meccanico con 28 registri.

"RASSEGNA ORGANISTICA ESTIVA 2008 II EDIZIONE"

Direttore artistico : Riccardo Adamo

E' composta da 5 appuntamenti:

- 12 Luglio: concerto coro "Cantus Firmus" di Torino, direttore: Massimo Nosetti

- 19 Luglio: messa in musica organo e violino

- 26 Luglio: messa in musica organo e baritono

- 03 Agosto: concerto per organo di Paolo Oreni

- 17 Agosto: concerto per organo e soprano

Per maggiori informazioni visitate la pagina -->

http://www.riccardoadamo.it/limone2008.aspx

Saluti

Grazie della segnalazione; lo strumento mi sembra molto interessante e anche visivamente fa la sua bella figura!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io segnalo questo, in terra "Antiphonal":

International Organ Summer Festival in Rome - 2008

MARTEDI 1 LUGLIO 2008 ore 21.00

Basilica di San Crisogono - Piazza Sonnino 44 (Inizio di Viale Trastevere)

Alessandro Bianchi (Italia)

DOMENICA 6 LUGLIO 2008 ore 21.00

S. Martiri Canadesi - Via G.B. De Rossi 46 (Piazza Bologna)

Daniel Pandolfo (Francia)

LUNEDI 7 LUGLIO 2008 ore 21.00

Chiesa dei Cappuccini, S.Maria Immacolata - Via Veneto 27

Duo Sax Organo Margherita Sciddurlo/Pietro Tagliaferri

DOMENICA 13 LUGLIO ore 21.00

S. Martiri Canadesi - Via G.B. De Rossi 46 (Piazza Bologna)

Marco Lo Muscio (Italia) - Aivars Kalejs (Lettonia) & Martina Doehring(

Germania)

MARTEDI 15 LUGLIO 2008 ore 21.00

All Saints’ anglican church - Via del Babuino 153

Martin Baker (Inghilterra)

DOMENICA 20 LUGLIO 2008 ore 21.00

St. Paul anglican church - Via Napoli 58 (Via Nazionale)

Felix Gubser (Svizzera)

LUNEDI 21 LUGLIO 2008 ore 21.00

Chiesa dei Cappuccini, S.Maria Immacolata - Via Veneto 27

Marco Lo Muscio (Italia)

DOMENICA 27 LUGLIO 2008 ore 21.00

S. Martiri Canadesi - Via G.B. De Rossi 46 (Piazza Bologna)

Tim Hone (Inghilterra)

MARTEDI 29 LUGLIO 2008 ore 21.00

All Saints’ anglican church- Via del Babuino 153

Roger Fisher (Inghilterra)

Tutti i concerti sono a INGRESSO LIBERO

Informazioni al: 349 4030660

http://www.marcolomuscio.com/organ_festival2008.htm

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
07/06/2008 - ore 21.15 - Chiesa Parrocchiale SS.Ambrogio e Theodulo

Marie Claire Alain (Francia)

Michel Colin, organo (Francia)

(info: Associazione Culturale "Storici Organi

del Piemonte" tel/fax 015-767350)

http://www.comune.stresa.vb.it/news.asp?pg...=3&settore=

Mmm...a me è piaciuto di più il concerto successivo, quello tenuto dall'ungherese Andras Viràgh, che ha eseguito tutto il programma a memoria senza ciccare nulla, neppure il lunghissimo trillo doppio al pedale della fantasia e fuga su BACH:

non dico questo per dire, infatti ho seguito tutto sugli spartiti, previdentemente portati da un mio collega...molto buona l'interpretazione, specialmente quella di Franck e Liszt, di cui Viràgh è "specialista".

In quanto al concerto della Alain, devo premettere che lei ha fatto il suo tempo: ben lontana dalle esecuzioni postate su youtube, ha commesso svariati errori nell'esecuzione del programma, a cominciare dall'arcinota BWV 565...

inoltre le sue esecuzioni sono a mio avviso piuttosto fredde e metronomiche...c'è da riconoscerle però il peso dell'età...ottanta e passa anni sono tanti per tutti...anche per i grandi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mmm...a me è piaciuto di più il concerto successivo, quello tenuto dall'ungherese Andras Viràgh, che ha eseguito tutto il programma a memoria senza ciccare nulla, neppure il lunghissimo trillo doppio al pedale della fantasia e fuga su BACH:

non dico questo per dire, infatti ho seguito tutto sugli spartiti, previdentemente portati da un mio collega...molto buona l'interpretazione, specialmente quella di Franck e Liszt, di cui Viràgh è "specialista".

In quanto al concerto della Alain, devo premettere che lei ha fatto il suo tempo: ben lontana dalle esecuzioni postate su youtube, ha commesso svariati errori nell'esecuzione del programma, a cominciare dall'arcinota BWV 565...

inoltre le sue esecuzioni sono a mio avviso piuttosto fredde e metronomiche...c'è da riconoscerle però il peso dell'età...ottanta e passa anni sono tanti per tutti...anche per i grandi...

Devo propio fare questa domanda: che significato ha portare gli spartiti ai concerti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Devo propio fare questa domanda: che significato ha portare gli spartiti ai concerti?

Secondo me può aver senso se il concerto è mirato su un ben preciso autore o su una serie di brani accomunati da una qualche caratteristica (invento: fughe sullo stesso tema). Oppure se si tratta di concerto-lezione-conferenza.

Ad esempio, nel mio caso ho rimpianto (ma neanche tanto) di non aver portato gli spartiti a 3 concerti cui ho assistito:

1 - selezione di preludi e fughe dal WTC I di Bach (pianoforte)

2 - esecuzione intergrale di "Die Kunst der Fuge" di Bach (pianoforte)

3 - esecuzione dell'integrale delle opere per organo di Brahms (organo)

In sostanza: gli errori, le note "ciccate" ci possono stare benissimo, ma quello che importa è che venga fuori la musica!

Poi magari ci si può soffermare a valutare l'interpretazione del tal passaggio...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Secondo me può aver senso se il concerto è mirato su un ben preciso autore o su una serie di brani accomunati da una qualche caratteristica (invento: fughe sullo stesso tema). Oppure se si tratta di concerto-lezione-conferenza.

Ad esempio, nel mio caso ho rimpianto (ma neanche tanto) di non aver portato gli spartiti a 3 concerti cui ho assistito:

1 - selezione di preludi e fughe dal WTC I di Bach (pianoforte)

2 - esecuzione intergrale di "Die Kunst der Fuge" di Bach (pianoforte)

3 - esecuzione dell'integrale delle opere per organo di Brahms (organo)

In sostanza: gli errori, le note "ciccate" ci possono stare benissimo, ma quello che importa è che venga fuori la musica!

Poi magari ci si può soffermare a valutare l'interpretazione del tal passaggio...

Un mio conoscente aveva fatto lo stesso e se ne è pentito amaramente... successe negli anni '80 (mi pare 1982...). Ecco come mi è stata raccontata: a Villa Pignatelli a Napoli Daniel Chorzempa eseguì a memoria entrambi i volumi del Clavicembalo Ben Temperato. Pare che a un certo punto, iniziato uno dei preludi del II volume, si interruppe senza riuscire a ricordarsi come andare avanti, così chiese se tra il pubblico qualcuno avesse lo spartito...

Questa persona si fece avanti porgendogli lo spartito che si era portato, una bella edizione tedesca, nuova nuova, anche alquanto costosa (all'epoca 50.000 lire non erano 25 Euro ma erano un botto di soldi!).

Così il concertista prese il volume, lo sfogliò e arrivò alla pagina incriminata. Vide come doveva essere il passaggio che si era dimenticato (un passaggio relativamente facile), fece un'espressione molto inc^^^zata quasi a trattenere chissà quale tremenda parola e sfogò la rabbia sul libro, tirandolo per terra (sia pure di piatto) causandone la spaginatura...

:girl_impossible:

a fine concerto si scusò, ma ormai...

Il sito dell'Associazione "Alessandro Scarlatti" di Napoli, nella pagina in cui riassume la propria gloriosa Storia Musicale, fa cenno a questo concerto (senza però specificare data e tantomeno aneddoto...) che aveva organizzato anni fa:

http://www.associazionescarlatti.it/associazione_index.cfm

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Secondo me può aver senso se il concerto è mirato su un ben preciso autore o su una serie di brani accomunati da una qualche caratteristica (invento: fughe sullo stesso tema). Oppure se si tratta di concerto-lezione-conferenza.

Ad esempio, nel mio caso ho rimpianto (ma neanche tanto) di non aver portato gli spartiti a 3 concerti cui ho assistito:

1 - selezione di preludi e fughe dal WTC I di Bach (pianoforte)

2 - esecuzione intergrale di "Die Kunst der Fuge" di Bach (pianoforte)

3 - esecuzione dell'integrale delle opere per organo di Brahms (organo)

In sostanza: gli errori, le note "ciccate" ci possono stare benissimo, ma quello che importa è che venga fuori la musica!

Poi magari ci si può soffermare a valutare l'interpretazione del tal passaggio...

E' vero, l'importante è far uscire la musica, quella vera.

La musica, poi, si "ascolta" con le orecchie e la si "capisce" con il cervello, non servono altre cose..........

Personalmente poi, i passaggi particolarmente riusciti che ascolto, mi rimangono stampati nella mente e non ho

bisogno di rivedere per iscritto nulla.

Daniel Chorzempa non andrei a sentirlo neanche se mi pagassero; io so di illustri suoi colleghi che, pur inceppandosi

nel bel mezzo di un concerto "a memoria", hanno improvvisato per svariati minuti fino a quando non hanno ritrovato il bandolo della matassa.....il tutto senza la minima esitazione!

Le note ciccate fanno parte del gioco, io ne ho sentite di tutti i colori, anche da grandi concertisti, alcune al limite dell'indecenza: un esempio?.........tema della Passacaglia di Bach attaccato subito sbagliato (DO-FA al posto di DO-SOL!!!),.....e anche di peggio......ma alla fine, un vero musicista fa venire fuori sembpre qualche cosa di particolare

ed interessante.

Un consiglio: quando andate ad un concerto non portatevi lo spartito (visto che poi qualcuno potrebbe rompervelo!!!:)))), se conoscete il programma in anticipo, studiate i brani a casa in modo che vi entrino nella testa; è un buon esercizio di analisi che da risultati anche nella pratica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Le note ciccate fanno parte del gioco, io ne ho sentite di tutti i colori, anche da grandi concertisti, alcune al limite dell'indecenza: un esempio?.........tema della Passacaglia di Bach attaccato subito sbagliato (DO-FA al posto di DO-SOL!!!),.....e anche di peggio......ma alla fine, un vero musicista fa venire fuori sembpre qualche cosa di particolare

ed interessante.

Un consiglio: quando andate ad un concerto non portatevi lo spartito (visto che poi qualcuno potrebbe rompervelo!!!:)))), se conoscete il programma in anticipo, studiate i brani a casa in modo che vi entrino nella testa; è un buon esercizio di analisi che da risultati anche nella pratica.

[/quote Scorpion]

Hai ragione...grazie per il consiglio;)))

In quanto agli errori in sede di concerto vorrei citare il caso di un eccellente organista veronese, il quale ha suonato dall'inizio alla fine il corale 3 in la min. di C. Franck col traspositore abbassato di mezzo tono!! Era così preso dalle note da non accorgersi di suonare in sol diesis minore invece che in la...questo fatto non ha certo pregiudicato l'esecuzione...pochi ascoltatori hanno notato questa cosa...infatti è stato un ottimo e riuscito concerto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io segnalo questo, in terra "Antiphonal":
Grazie Scorpion, quasi mi sfuggiva! So che Marco organizza questi concerti quasi tutte le estati, ma poi non riesco a seguirli; il repertorio non è troppo omogeneo, ma è questione di gusti. Non so cosa riuscirò a sentire, ma se il 27 dovessi essere a Roma, andrò a sentire il prof. Tim Hone, che mi aveva fatto da 'padrone di casa' sul magnifico suo organo (quello della cattedrale di Salisbury, scusate se è poco...)!

Intanto segnalo stasera l'inaugurazione dell'organo storico della parrocchiale di TREVIGNANO, appena restaurato da Barthélémy Formentelli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

10/07/2008

ore 21.00

chiesa di S. Eustachio (Roma)

Gioacchino Rossini

Petite messe solennelle per pianoforti e armonium

Coro La Psallette (Ginevra)

Coro Musica Mediante (Clermond Ferrand)

soprano, Kim Min Ji

contralto, Federica Proietti

tenore, Roberto Cresca

basso, François Gauthier

pianoforte, Liudmila Georgievskaya

armonium, Edina Bak

pianoforte e direttore, Pablo Pavon

Ingresso gratuito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco il calendario generale della RASSEGNA INTERNAZIONALE DI MUSICA ORGANISTICA 2008 organizzata dall'Associazione musicale Amici dell'Organo di Genova nella RIVIERA LIGURE...

Sabato 2 agosto – ore 21.15 Chiavari (Cattedrale)

Organista Davide Merello

Musiche di J.S.Bach, J.L.Krebs, F.Mendelssohn Bartholdy

Lunedì 4 agosto – ore 21.15 Sestri Levante (Chiesa di S.Antonio)

Organista Heinrich Walder

Musiche di J.S.Bach, R.Schumann, F. Mendelssohn Bartholdy, M.Reger, C.M.Widor

Mercoledì 6 agosto – ore 21.15 Chiavari (Cappella del Seminario)

Organista Christopher Stembridge

Musiche di H.Aston, W.Byrd, J.Bull, C,Erbach, G.Frescobaldi, D.Buxtehude, W.Walond, D.Scarlatti. G.F.Handel

Giovedì 7 agosto – ore 21.15 Sori (Oratorio di S.Erasmo)

Organista Giovannimaria Perrucci

Musiche di B.Pasquini, D.Scarlatti, J.K.F.Fischer, A.Vivaldi, D.Zipoli, F.Provesi

Sabato 9 agosto – ore 21.15 Rapallo (Oratorio dei Bianchi)

Organista Paolo Venturino

Musiche di C.Merulo, G.Frescobaldi, J.P.Sweelinck, J.J.Froberger, J.Pachelbel, D.Buxtehude, P.G.Sandoni, Anonimo pistoiese

Martedì 12 agosto – ore 21.15 S.Margherita Ligure (Oratorio di S.Bernardo)

Organista Gerard Gnann

Musiche di G.Frescobaldi, C.Antegnati, B.Pasquini, F.Correa de Arauxo, Sor Maria Clara, J.P.Sweelinck,J.Pachelbel, J.K.Kerll, J.H.Knecht, J.Haydn

Mercoledì 13 agosto – ore 21.15 Riva Trigoso (Chiesa parrocchiale)

Organista Luisella Ginanni

Musiche di A.Romagnoli, Anonimo genovese (dal Manoscritto del Conservatorio N.Paganini), A.Tasso, S.M.E.Pierandrei, G.Buccioni, G.Rigogli, L.Vecchiotti

Venerdì 15 agosto – ore 21.15 S.Margherita Ligure (Chiesa di Nozarego)

Organista Juan De La Rubia

Musiche di A.de Cabezon, S.Aguilera de Heredia, P.Bruna, J.B.Cabanilles

Sabato 16 agosto – ore 21.15 Bargone (Chiesa di S.Martino)

Organista Enrico Viccardi

Sopranista Paolo Gazzano

Musiche di Albinoni, Rosenmüller, Händel, Sances, Zipoli, Monteverdi, Marcello, Gherardeschi, Morandi

I concerti sono a ingresso libero.

Buon ascolto a tutti...se andrete a sentire qualcuno di questi concerti!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io segnalo questo, in terra "Antiphonal":

International Organ Summer Festival in Rome - 2008

MARTEDI 1 LUGLIO 2008 ore 21.00

Basilica di San Crisogono - Piazza Sonnino 44 (Inizio di Viale Trastevere)

Alessandro Bianchi (Italia)

DOMENICA 6 LUGLIO 2008 ore 21.00

S. Martiri Canadesi - Via G.B. De Rossi 46 (Piazza Bologna)

Daniel Pandolfo (Francia)

LUNEDI 7 LUGLIO 2008 ore 21.00

Chiesa dei Cappuccini, S.Maria Immacolata - Via Veneto 27

Duo Sax Organo Margherita Sciddurlo/Pietro Tagliaferri

DOMENICA 13 LUGLIO ore 21.00

S. Martiri Canadesi - Via G.B. De Rossi 46 (Piazza Bologna)

Marco Lo Muscio (Italia) - Aivars Kalejs (Lettonia) & Martina Doehring(

Germania)

MARTEDI 15 LUGLIO 2008 ore 21.00

All Saints’ anglican church - Via del Babuino 153

Martin Baker (Inghilterra)

DOMENICA 20 LUGLIO 2008 ore 21.00

St. Paul anglican church - Via Napoli 58 (Via Nazionale)

Felix Gubser (Svizzera)

LUNEDI 21 LUGLIO 2008 ore 21.00

Chiesa dei Cappuccini, S.Maria Immacolata - Via Veneto 27

Marco Lo Muscio (Italia)

DOMENICA 27 LUGLIO 2008 ore 21.00

S. Martiri Canadesi - Via G.B. De Rossi 46 (Piazza Bologna)

Tim Hone (Inghilterra)

MARTEDI 29 LUGLIO 2008 ore 21.00

All Saints’ anglican church- Via del Babuino 153

Roger Fisher (Inghilterra)

Tutti i concerti sono a INGRESSO LIBERO

Informazioni al: 349 4030660

http://www.marcolomuscio.com/organ_festival2008.htm

Il concerto del prof. Hone è stato poi spostato alla chiesa dei Cappuccini di Via Veneto, e non è stato più eseguito nella chiesa dei Martiri Canadesi.

Anche il m.o Lo Muscio aveva suonato nella chiesa dei Cappuccini. Lì ci sarebbe un organo Pinchi degli anni '50, esteticamente invadente in una chiesa così bella. Ma la cosa che non approvo (soprattutto per tenervi concerti così importanti) è che è stato usato un organo elettronico, peraltro acquistato da poco e collegato (!) all'organo a canne preesistente. Secondo me è una porcheria, ma tant'è...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il concerto del prof. Hone è stato poi spostato alla chiesa dei Cappuccini di Via Veneto, e non è stato più eseguito nella chiesa dei Martiri Canadesi.

Anche il m.o Lo Muscio aveva suonato nella chiesa dei Cappuccini. Lì ci sarebbe un organo Pinchi degli anni '50, esteticamente invadente in una chiesa così bella. Ma la cosa che non approvo (soprattutto per tenervi concerti così importanti) è che è stato usato un organo elettronico, peraltro acquistato da poco e collegato (!) all'organo a canne preesistente. Secondo me è una porcheria, ma tant'è...

Che figura...chissà cosa penserà il prof. Hone ( non è il titolere della cattedrale di Carlyle, in Inghilterra?).

Meno male che quando è venuto Herrich a Milano ha potuto suonare un organo come si deve (Tamburini-Mascioni del duomo), tant'è che gli è piaciuto moltissimo e ha commentato circa la tuba "amazing tuba, singing tuba!"...detto dagli

inglesi, che di ance sanno il fatto loro, è un vero complimento! Inoltre c'erano in programma pezzi jazz trascritti per organo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Che figura...chissà cosa penserà il prof. Hone ( non è il titolere della cattedrale di Carlyle, in Inghilterra?).
Beh, avrà pensato qualcosa di NON MOLTO DIVERSO rispetto a ciò che avrebbe pensato suonando l'organo Ruffatti dei Santi Martiri Canadesi... dato lo stato di esso.

Comunque, io l'ho conosciuto nel 2004 non a Carlysle (dove pure ho suonato l'organo ma nel 1995), ma a Salisbury, dove è Director of Cathedral Music.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Beh, avrà pensato qualcosa di NON MOLTO DIVERSO rispetto a ciò che avrebbe pensato suonando l'organo Ruffatti dei Santi Martiri Canadesi... dato lo stato di esso.

Comunque, io l'ho conosciuto nel 2004 non a Carlysle (dove pure ho suonato l'organo ma nel 1995), ma a Salisbury, dove è Director of Cathedral Music.

Hai ragione...non so perchè ho confuso le due città inglesi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Beh, avrà pensato qualcosa di NON MOLTO DIVERSO rispetto a ciò che avrebbe pensato suonando l'organo Ruffatti dei Santi Martiri Canadesi... dato lo stato di esso.

Comunque, io l'ho conosciuto nel 2004 non a Carlysle (dove pure ho suonato l'organo ma nel 1995), ma a Salisbury, dove è Director of Cathedral Music.

L'Organo della Cattedrale di Salisbury (bellissima, a parte le teste mozzate delle statue in facciata

opera di Enrico VIII.....) è veramente impressionante; l'ho sentito dal vivo!

Ma più impressionante è quando, passeggiando tranquillamente nelle navate laterali, si passa a fianco alle canne del 32'!!!!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domenica 31 agosto 2008 ore 16.00 duomo di Portobuffolè (TV) concerto d'organo e tromba con Sandro Carnelos e Renato Pante. L'organo è un Callido del 1780. L'iniziativa si inserisce nel programma dei festeggiamenti paesani. :good:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domenica 24 agosto 2008 h 19.15

ROMA

Basilica Parrocchiale S Agostino in Campo Marzio

Organo Carlo Vegezzi-Bossi (1905) costruito per volontà del card. Sebastiano Martinelli

collaudato da F.Capocci, G.Tebaldini, R.Renzi

restauro 2004-2007 della Ditta Vegezzi-Bossi di Centallo (CN) di B.Brondino e E.Vegezzi-Bossi

Presentazione ufficiale del CD inedito (prima incisione assoluta del suono di quest'organo)

a seguire: musica d'organo dal vivo. Programma "a sorpresa"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Domenica 24 agosto 2008 h 19.15

...

a seguire: musica d'organo dal vivo. Programma "a sorpresa"

E chi sarà l'organista? Forse Antiphonal?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cari colleghi, proprio questa sera il maestro piemuntais Massimo Nosetti ha tenuto un concerto alla Parrocchiale di Roveredo in Piano, organo di Francesco Zanin di scuola barocca tedesca.

il suo repertorio è grosso modo questo:

autori sconosciuti dell' ottocento tedesco, Louis Vierne, Widor...tutti gli altri non li ricordo (anche perchè non li ho mai sentiti). Tutta musica tardo/romantica o post romantica e contemporanea... :suicide_anim:

risultato? io sono uscito a metà concerto :sad01_anim: , il pubblico dopo 2 brani era dimezzato :shocked_x: , un amico mi ha detto che alla fine del concerto erano rimaste una quarantina di persone contro il pienone dell' inizio concerto. :wacko_x::wacko_x::wacko_x:

come commentate questo risultato? non ha convinto nessun organista presente in chiesa. pubblico ignorante o organista non troppo furbo? :sad01_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L' Associazione Culturale Altoliventina XX secolo anche quest' anno organizza il festival musicale, vi segnalo gli incontri prettamente organistici, se avete domande sono qua.

Sabato 30 agosto, ore 21, Parrocchiale di S.lucia di Budoia, organo Zeni (barocco francese)

Organista Massimo Nosetti

musiche di: Raison, Lefebure Wely, Boely, Carol, karg-Elert, Kee

Domenica 31 agosto, ore 17, duomo di portobuffolè (Treviso), organo Callido

Organista Sandro Carnelos, trombettista Renato Pante

musiche di: Charpentier, Andrizzi, Lully, Purcell , Piazzolla.

Venerdì 26 settembre ore 21, parrocchiale di Pasiano (Pn), organo Gustavo Zanin

Organista Carlo Barbierato, flautista Aldo Ferrantini

musiche di: Dubois, Candotti, Lachner, Hiller e la mitica dinastia FUMAGALLI.

Sabato 27 settembre, ore 21, parrocchiale di Maron di Brugnera, organo Francesco Zanin

Organista Sandro Carnelos

presentazione cd: "Tre secoli di musica per organo in Friuli"

Giovedì 9 ottobre, ore 21, Ghirano di Prata di Pordenone, organo De Lorenzi

Organista Stefano Barberino

musiche di: Candotti, Beethoven, Mozart, Rossini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×