Vai al contenuto
Gaba

Il nostri video pianistici su youtube

Recommended Posts

Non so come funzionano questi rulli, ma tra i commenti al video ho letto distrattamente che un tizio asseriva che fu costretto a suonare il pezzo così veloce per problemi tecnici nella registrazione..però boh mi pare strano, nessuno puo dirci che sia vero.

Non ho mai ascoltato sofronitsky in questo studio, ma concordo che sia il miglior interprete(o almeno il più fedele) di scriabin...pensa alla fantasia op.28! quello si che è un capolavoro che mi piacerebbe studiare :to_become_senile:

la fantasia op 28 è proprio un capolavoro..peccato che sia così difficile come interpretazione visto che vi sono 3 punti culminanti + la lunghissima coda, e per rendere tutto chiaro e coerente ci voleva Lazar Berman...(non l'ho ancora sentita fatta da Sofronitsky.. però ho sentito tutto il resto :) tipo la seconda sonata....................................... :give_heart: )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
la fantasia op 28 è proprio un capolavoro..peccato che sia così difficile come interpretazione visto che vi sono 3 punti culminanti + la lunghissima coda, e per rendere tutto chiaro e coerente ci voleva Lazar Berman...(non l'ho ancora sentita fatta da Sofronitsky.. però ho sentito tutto il resto :) tipo la seconda sonata....................................... :give_heart: )

La registrazione di sofronitsky all'inizio non mi piaceva, la reputavo troppo confusionaria e "dura", ma poi col tempo ho imparato ad apprezzarla e ora è la mia preferita. Mi sono convinto di ciò dopo aver guardato lo spartito: vengono rispettate e soprattutto messe in evidenza tutte le voci, e prima del finale mostra un tocco di una dolcezza inaudita....non so come si possa suonare così con tutte quelle note in velocità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ciao a tutti, dopo aver lasciato le mani all'aria per 7 anni ho finalmente ripreso a febbraio di quest'anno lo studio del pianoforte. Attualmente sto preparando gli esami di quinto anno per settembre. All'inizio, e ancora adesso a dire il vero, il difficile è ed è stato ritornare ad una tastiera vera e viva come quella del pianoforte ed annullare le brutte abitudini assimilate suonando da tastierista. Un importante gradino che volevo superare era quello dell'esibizione in pubblico. L'ultima esibizione risaliva a 7 anni fa quando ancora ero uno spensierato 12enne. Non dico di essere vecchio a 19 anni ma è un'età in cui si ha più cura delle impressioni della gente ed entra in gioco il fattore "pubblico". Man mano si avvicinava la data con mio profondo dispiacere notavo che suonare davanti agli amici mi provocava insicurezza e paura bloccandomi le mani. Dopo 3 mesi di tecnica e Bach la prof decise di affidarmi un pezzo importante...un pezzo da diploma. E così nell'ultimo mese preparai la Toccata di Saint-Saens tratta dai suoi 6 studi op.111. Un mese dopo ecco il grande giorno, un imporante test per riscattare la fobia da palcoscenico e ritornare nel magico mondo della musica. Ho uploadato il video del saggio su youube, sperando che il pezzo sia di vostro gradimento e allo stesso tempo di trarre crescita dai vostri commenti eccovi il link:

Cliccami

:thumbsup_still:

perchè non notare qualche relazione con il terzo tempo dell'egiziano =D

http://it.youtube.com/watch?v=_cMzSR6f1-Y&...feature=related

per altro interpretato dal grande Ciccolini......mi sembra che la sua interpretazione fu anche premiata negli annni 70 come la migliore interpretazione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho registrato lo studio di chopin op 25 n.1 su un bel piano a coda abbastanza antico, se vi va dategli un occhiata ed esprimete le vostre opinioni: http://www.youtube.com/watch?v=MCYzfCAy2Ks

Bravo Scriabin,reso molto bene anche musicalmente come qualcuno ti ha già scritto su youtube.

Posso chiederti di che anno è il Petrof su cui hai suonato?

Grazie.

Ciao.

Fryderyk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bravo Scriabin,reso molto bene anche musicalmente come qualcuno ti ha già scritto su youtube.

Posso chiederti di che anno è il Petrof su cui hai suonato?

Grazie.

Ciao.

Fryderyk

Sinceramente non lo so, me lo chiedevo anche io... (mi è stato detto dalla custode)

Per caso deve essere scritto da qualche parte all'interno(tipo il numero di matricola)?

Se mi ricordo la prossima volta ci farò caso.

Comunque non ha il pedale tonale :shiftyeyes_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sinceramente non lo so, me lo chiedevo anche io... (mi è stato detto dalla custode)

Per caso deve essere scritto da qualche parte all'interno(tipo il numero di matricola)?

Se mi ricordo la prossima volta ci farò caso.

Comunque non ha il pedale tonale :shiftyeyes_anim:

Se ti ricordi...te lo chiedo perchè anche io possiedo un Petrof e volevo

confrontare le epoche e le due sonorità...

Saluti

Fryderyk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Se ti ricordi...te lo chiedo perchè anche io possiedo un Petrof e volevo

confrontare le epoche e le due sonorità...

Saluti

Fryderyk

NON parlatemi di Petrof! sono stato ascoltato da un maestro piuttosto "grosso" sabato scorso, e mi ha fatto suonare su un Petrof a coda INSUONABILE, una schifezza, ma cosa ci fa con quel piano? lo prende a badilate? ma dimmi te, uno si fa un "c...... così" per avere un bel suono, e poi gli capitano degli strumenti che farebbero + bella figura se utilizzati per tenerci dentro le stoviglie..................................................... :girl_devil:

(non ce l'ho con i Petrof che solitamente sn buonissimi, ma con QUELLO strumento in particolare..tutti i registri diseguali..pesato male...suono simile ad un verticale con la sordina........... bleah)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
NON parlatemi di Petrof!

(non ce l'ho con i Petrof che solitamente sn buonissimi, ma con QUELLO strumento in particolare..tutti i registri diseguali..pesato male...suono simile ad un verticale con la sordina........... bleah)

Il mio è suonabilissimo,proprio l'opposto della tua descrizione :yes:

Azz...a volte è fortuna trovare il proprio strumento...come trovare la donna che fa per noi....

Ciao.

Fryderyk

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il mio è suonabilissimo,proprio l'opposto della tua descrizione :yes:

Azz...a volte è fortuna trovare il proprio strumento...come trovare la donna che fa per noi....

Ciao.

Fryderyk

sisi verissimo, molto + fortunati in questo i violinisti che si portano dietro sempre lo stesso strumento..

non so come abbia fatto quel maestro ad essere contento! di cosa poi? di uno che tenta di suonare alla meno peggio?...

centra tantissimo il pianista, ovvio, ma lo strumento è fondamentale, c'è poco da fare. Michelangeli non sarebbe Michelangeli su un pianoforte qualunque anche se tanti sostengono il contrario..pff.... ma come si fa a dire ste cose?..e le sonorità miracolose da dove le tirerebbe fuori? sarebbe come voler far andare ai 300 una fiat 500!:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sisi verissimo, molto + fortunati in questo i violinisti che si portano dietro sempre lo stesso strumento..non so come abbia fatto quel maestro ad essere contento! di cosa poi? di uno che tenta di suonare alla meno peggio?...

centra tantissimo il pianista, ovvio, ma lo strumento è fondamentale, c'è poco da fare. Michelangeli non sarebbe Michelangeli su un pianoforte qualunque anche se tanti sostengono il contrario..pff.... ma come si fa a dire ste cose?..e le sonorità miracolose da dove le tirerebbe fuori? sarebbe come voler far andare ai 300 una fiat 500!:)

O i pianisti come Horowitz e Zimerman che si portano dietro il loro pianoforte senza problemi :D

Il petrof che suono io consente una buonissima variabilità di dinamiche(tanto che si sentono un po' anche registrando con strumenti amatoriali)e soprattutto timbriche: cambiando approccio al tasto si possono ottenere un sacco di effetti diversi, e soprattutto utilizzando 1 corda sembra proprio di cambiare strumento. Insomma solo su certi pianoforti è possibile apprezzare la vastità orchestrale di questo strumento, e capire tutte quelle indicazioni agogiche tanto care a Liszt e a tutti quelli che vedevano il pianoforte come sintesi di tutti gli strumenti orchestrali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dimenticavo, Beethoven Op.26, primo tempo andante con variazioni...:D

niente male! :) io lo preferisco appena appena + lento, ma sn solo gusti personali. Cmq suonato bene!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Mi intrufolo in questo topic per condividere la registrazione del mio ultimo saggio di classe.

in realtà non è un video... ma una registrazione (mooooolto artigianale).

quello che suono è la sonata quasi una fantasia op.27 n.1 di L. V. Beethoven, sonata che mi sono fatto consigliare proprio su questo forum (QUI).

ecco qua:

http://it.youtube.com/watch?v=gND4D76fm80#GU5U2spHI_4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bello!

Mi è piaciuto molto, l'ho ascoltato con piacere...il primo tempo ogni tanto mi sembra un po' troppo rubato, ma sarà l'influenza di Pollini...:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bello!

Mi è piaciuto molto, l'ho ascoltato con piacere...il primo tempo ogni tanto mi sembra un po' troppo rubato, ma sarà l'influenza di Pollini...:D

grazie... ora sto finendo il quarto tempo :)

Ps:

era la prima parte del saggio, la seconda parte è

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Davvero bravo :)

grazie! :)

fra un paio di settimane arriverà anche la registrazione del rondò capriccioso di mendelssohn.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Forse il pezzo più famoso di Rachmaninov...

il video è del saggio di fine anno di qualche anno fa, sono graditi commenti, consigli : tutto ciò che può aiutarmi a migliorarmi Grazie !!

P.s ricordo che sono assolutamente amatoriale: niente conservatorio, un'oretta alla settimana di lezione; non siate cattivi! :thumbsup_still:

http://it.youtube.com/watch?v=VgYEbtCKDm0

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Forse il pezzo più famoso di Rachmaninov...

il video è del saggio di fine anno di qualche anno fa, sono graditi commenti, consigli : tutto ciò che può aiutarmi a migliorarmi Grazie !!

P.s ricordo che sono assolutamente amatoriale: niente conservatorio, un'oretta alla settimana di lezione; non siate cattivi! :thumbsup_still:

http://it.youtube.com/watch?v=VgYEbtCKDm0

Tenendo presente che questo e' un pezzo che normalmente viene suonato in 4:30 min circa mentre tu lo suoni in circa 6 min, tenendo presente che suoni un'oretta alla settimana (se dici il vero), devo dire che tutto sommato non c'e' male. Forse la parte centrale del pezzo dovrebbe essere piu' unito al tema principale. Il tempo e' piu' rigido di quello che tu porti nel video. Troppa elasticita' negli accelerando e nei rallentando. :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tenendo presente che questo e' un pezzo che normalmente viene suonato in 4:30 min circa mentre tu lo suoni in circa 6 min, tenendo presente che suoni un'oretta alla settimana (se dici il vero), devo dire che tutto sommato non c'e' male. Forse la parte centrale del pezzo dovrebbe essere piu' unito al tema principale. Il tempo e' piu' rigido di quello che tu porti nel video. Troppa elasticita' negli accelerando e nei rallentando. :)

studiando poco come dici anche troppo bravo! e cmq si vede bene che hai le potenzialità per suonarlo mooolto meglio.

Come dice peasofly anche io unirei di + la parte centrale con l'esposizione iniziale del tema e la conclusione.. Ma la tua sembra essere una precisa scelta interpretativa (evidenziata proprio dalla lunga -rispetto a ciò che si sente di solito- durata degli accordi alla fine della parte centrale)quindi niente da dire :), anzi, originale.

A mio parere però, in questo modo il pezzo perde in slancio..cioè lo "sento" molto di + con l'inizio della parte centrale che culmina (con un vero e proprio climax) negli accordi iniziali (e seguenti) della parte finale, non negli ultimi due accordi della parte centrale.. Spostando l'apice del climax nella parte finale crei una linea continua che va ad unire le tre parti del pezzo,e rende lampante la necessità della parte centrale per "preparare" il fff della parte finale.

Poi cmq sn solo scelte interpretative, se suonassimo tutti uguali sai che 2 p.... Posta altri video!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
studiando poco come dici anche troppo bravo! e cmq si vede bene che hai le potenzialità per suonarlo mooolto meglio.

Come dice peasofly anche io unirei di + la parte centrale con l'esposizione iniziale del tema e la conclusione.. Ma la tua sembra essere una precisa scelta interpretativa (evidenziata proprio dalla lunga -rispetto a ciò che si sente di solito- durata degli accordi alla fine della parte centrale)quindi niente da dire :), anzi, originale.

A mio parere però, in questo modo il pezzo perde in slancio..cioè lo "sento" molto di + con l'inizio della parte centrale che culmina (con un vero e proprio climax) negli accordi iniziali (e seguenti) della parte finale, non negli ultimi due accordi della parte centrale.. Spostando l'apice del climax nella parte finale crei una linea continua che va ad unire le tre parti del pezzo,e rende lampante la necessità della parte centrale per "preparare" il fff della parte finale.

Poi cmq sn solo scelte interpretative, se suonassimo tutti uguali sai che 2 p.... Posta altri video!

Grazie molte! Ho capito cosa intendi sull'apice del climax e, provandolo come suggerisci tu, sono daccordo con te, suscita proprio una necessità del fff delle parte finale....ora sono passati parecchi anni da quel saggio e probabilmente avendo una maggiore padronanza del pezzo, mi risulta anche più facile variare l'interpretazione (anche se sinceramente non rinnego quella del video)...per quanto riguarda altri video mi piacerebbe, ma ho smesso di prendere lezioni causa università e mi diletto da solo a casa. Da quest'anno prendo lezioni per l'esame di solfeggio e non vedo l'ora di togliermelo così posso ricominciare a prendere lezioni di piano e fare gli esami! (che palle solfeggio!!!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tenendo presente che questo e' un pezzo che normalmente viene suonato in 4:30 min circa mentre tu lo suoni in circa 6 min, tenendo presente che suoni un'oretta alla settimana (se dici il vero), devo dire che tutto sommato non c'e' male. Forse la parte centrale del pezzo dovrebbe essere piu' unito al tema principale. Il tempo e' piu' rigido di quello che tu porti nel video. Troppa elasticita' negli accelerando e nei rallentando. :)

bè per la precisione diciamo che lo suono in 5.10 min :glasses02::) (anche se non ho mai pensato di cronometrare il tempo di una performance )

Probabilmente ero ancora acerbo per questo pezzo, infatti ora lo suono in maniera piuttosto diversa, (non ti so dire in quanto tempo)...accetto comunque i tuoi consigli e ti sono grato per avermi risposto Ciao!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ecco qua un altro video, l'ho registrato dopo poco che lo studiavo quindi va preso molto "con le pinze" (al momento non ho proprio p----/voglia :) di registrarne un'altra versione...)

(chiedo sempre se qualcuno sa come migliorare l'audio nelle registrazioni domestiche, in modo che si sentano le dinamiche, no so..programmini appositi, cose così, o registrare audio e video separatamente..)

cmq il pezzo è lo studio op 10 n 12 di chopin :) ecco qua:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×