Vai al contenuto
ilikechopin77

PRESENTAZIONI

Recommended Posts

questo è l' Organo dove suono anch'io

E' per caso quello dove suonano Remo Barazza e Sandro Carnelos?

Non l'ho mai visto ma dev'essere interessante........

Saresti così gentile da farne un paio di foto e metterle in rete così lo vediamo tutti?

Uno dei migliori data base secondo me è www.organo.info del M° Borsari.

Ciao. :bye:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si proprio quello, tra l'altro Remo è stato mio insegnante sino all'anno scorso! Remo suona al sabato sera e domenica alle 8, io alle 11.30 e Carnelos alle 19.00.

Sarebbe un bell'organo, ricco di registri, meccanico. Il maggior inconveniente è che ha il positivo sotto la consolle (dietro la croce) percui una volta che tiri fuori qualche registro al g.o. non senti più il positivo. Vi farò delle foto sabato

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti m kiamo Gabriele e ho 22 anni. Studio Organo e Pianoforte da quando avevo 4 anni e mezzo. Ora ho incominciato anke Cembalo ed e´ 1 strumento favoloso. Dovrete scusarmi quando scrivero´, xke``ho la tastiera in tedesco e alcune lettere come "o`,a`,e`,`" verranno fuori cosi`: ö, ä, ü, ß; in quanto progetto sempre disposizioni foniche per organari tedeschi e ho dovuto cambiarla! Unßaltra cosa: quando pigio Z viene Y e viceversa. xcui nn allarmatevi se vedete ke m esprimo in unßaltra lingua!!!!!!!

Grayie a tutti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Benvenuto!

A 22 anni sei già un progettista? :o

Ho una certa esperienya in quanto metto a posto anche gli organi, oltre ke a suonarli: accordo le ance, le canne ad anima con pedrioli e rinforyo le molle dei ventilabri, quando sono scariche.

Se aspetti qualche secondo, fra poco metto due disposiyioni foniche di organi che vorrei avere personalmente!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho incontrato pur io sto forum per caso... Mi chiamo Roberto e sono da Verona.

Studio organo dall'età di 6 anni (ora ne ho 27)... attualmente sto studiando vari pezzi di Padre Davide da BG... sto puntando infatti di fare qualche concerto inerente ai primi dell'800....

Studio su un piccolo Callido/De Lorenzi oltre che su un Mascioni (non eccezionalmente grande e in stato abbastanza comatoso).

Spero di scambiare qualche opinione con voi...

Un saluto...

Io sono Gabri, studio al cons di palermo.Al 5 d organo e comp organistica. Piacere. :laughingsmiley:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Benvenuto nel forum :bye:

Ti prego e ti scongiuro, dimmi che non ti piace Cage :D

Qui dentro il Cageismo sta avanzando inesorabilmente :girl_impossible:

Ciao a tutti, mi unisco a voi inviandovi il link alla mia homepage sul sito dove sono

pubblicati alcuni miei lavori; li troverete il mio curriculum e i link alle mie composizioni

pubblicate.

Ciao e a risentirci!!!

http://www.sibeliusmusic.com/cgi-bin/user_....pl?url=giovdan

P.S. ma chi è sto Cage???????????

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Hola a todos!

Sono Michele, classe 1985, piacentino di nascita, pisano di adozione (universitaria). Ho studiato pianoforte alle medie, poi in conservatorio durante il liceo, per arrivare ad un passo dall'esame di 5° PF senza poi sostenerlo. Approdato in terra toscana ho trovato un amico organista e un organo storico da poco restaurato, una vera perla. Sarà perchè ormai il pianoforte l'avevo vissuto più come studio che come passione,da quando sono libero dalla formazione accademica l'organo mi ha inevitabilmente attratto a sè, e con l'aiuto e i consigli e l'insaziabile avidità di sapere del novizio sto imparando l'arte suprema. Visto che per ora lo strumento che ho a disposizione è questo, posso poco imparare a suonare la pedaliera, limitando il repertorio a quello più filologicamente corretto. Spero presto di poter accedere ad altri strumenti, convincendo qualche prete in cambio di servigi liturgici (avendo esperienza fatta nella mia parrocchia di origine).

Ora studio ingegneria aerospaziale a Pisa, mi manca un esame dalla laurea triennale (e dovrei studiare invece che scrivere qui :P), ma spero che nel mio futuro ci sia tempo per l'organo!

Ho tante domande, ma le terrò per i topic appropriati ;)

come presentazione offro i video che ho sul tubo, vi prego di non essere troppo critici :sweatingbullets_x::$

La mia pagina Youtube

A presto a tutti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Benvenuto!

E in bocca al lupo per gli esami

come presentazione offro i video che ho sul tubo, vi prego di non essere troppo critici :sweatingbullets_x::$

La mia pagina Youtube

Molto bello il Voluntary I :o

Il Gabriel's Oboe from "Mission" mi ricorda una trasmissione di cui se n'è fatto parola ogni tanto sul forum :shiftyeyes_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non vado a dormire fino a quando qualcuno non mi dice chi è Cage...... :irritated_kid:

Probabilmente non dormirai dopo averlo saputo. Comunque, in soldoni, John Cage era un compositore americano d'avanguardia, noto per le sue teorie musicali e per le sue pratiche musicali alquanto personali e "fuori schema" almeno per i suoi tempi. Introdusse nelle esecuzioni l'elemento "aleatorio" (rumori, suoni esterni, suoni non convenzionali, creati casualmente ecc.) e lo teorizzò portandolo a livelli anche estremi. Grazie alla posizione economica familiare, potè girare a lungo in Europa e nel Mondo, anche in periodi difficili (parliamo degli anni della sua formazione, anni '30-'40). Ritornò in patria e pose le basi per la sua musica, grazie anche ad un forte bagaglio di idee filosofiche e di vaste cognizioni culturali.

Comunque ebbe il favore dell'alta borghesia americana che accorreva ad ascoltare le sue performances e la sua musica ed ebbe un grosso successo ed una certa schiera di allievi/discepoli.

In Italia fu conosciuto nel dopoguerra ma non fu molto compreso né accolto subito con favore. Casomai fu visto come fenomeno televisivo (partecipò a Lascia e Raddoppia rispondendo sui funghi e vinse anche una certa somma, che certo a lui non serviva; durante la trasmissione "suonò", percotendole, una serie di caffettiere moka, creando un'improvvisazione molto singolare ma che il pubblico di allora bollò come stravaganza sorridendo bonariamente).

Le sue partiture sono piuttosto difficili da comprendere, ma per entrarci dentro bisogna proprio essere cageisti.

Ciononostante, a me personalmente alcuni suoi brani sono piaciuti, altri no. E, se posso, ascolto altro.

Nel forum organo, tempo fa la notizia dell'esecuzione in automatico di un suo brano per organo (As Slow As Possible), il cui comitato d'esecuzione ha deciso che debba durare 6 secoli, ha fatto scatenare varie polemiche tra cageisti/pianisti/discofili e i veri organisti cui questo tipo di musica, ci dispiace molto ma è così, non piace. De gustibus.

Con buona pace per i cageisti che, con ogni rispetto e ogni grazia di Dio, possono anche starsene in un mondo (sonoro, si capisce), tutto loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Probabilmente non dormirai dopo averlo saputo. Comunque, in soldoni, John Cage era un compositore americano d'avanguardia, noto per le sue teorie musicali e per le sue pratiche musicali alquanto personali e "fuori schema" almeno per i suoi tempi. Introdusse nelle esecuzioni l'elemento "aleatorio" (rumori, suoni esterni, suoni non convenzionali, creati casualmente ecc.) e lo teorizzò portandolo a livelli anche estremi. Grazie alla posizione economica familiare, potè girare a lungo in Europa e nel Mondo, anche in periodi difficili (parliamo degli anni della sua formazione, anni '30-'40). Ritornò in patria e pose le basi per la sua musica, grazie anche ad un forte bagaglio di idee filosofiche e di vaste cognizioni culturali.

Comunque ebbe il favore dell'alta borghesia americana che accorreva ad ascoltare le sue performances e la sua musica ed ebbe un grosso successo ed una certa schiera di allievi/discepoli.

In Italia fu conosciuto nel dopoguerra ma non fu molto compreso né accolto subito con favore. Casomai fu visto come fenomeno televisivo (partecipò a Lascia e Raddoppia rispondendo sui funghi e vinse anche una certa somma, che certo a lui non serviva; durante la trasmissione "suonò", percotendole, una serie di caffettiere moka, creando un'improvvisazione molto singolare ma che il pubblico di allora bollò come stravaganza sorridendo bonariamente).

Le sue partiture sono piuttosto difficili da comprendere, ma per entrarci dentro bisogna proprio essere cageisti.

Ciononostante, a me personalmente alcuni suoi brani sono piaciuti, altri no. E, se posso, ascolto altro.

Nel forum organo, tempo fa la notizia dell'esecuzione in automatico di un suo brano per organo (As Slow As Possible), il cui comitato d'esecuzione ha deciso che debba durare 6 secoli, ha fatto scatenare varie polemiche tra cageisti/pianisti/discofili e i veri organisti cui questo tipo di musica, ci dispiace molto ma è così, non piace. De gustibus.

Con buona pace per i cageisti che, con ogni rispetto e ogni grazia di Dio, possono anche starsene in un mondo (sonoro, si capisce), tutto loro.

Grazie!!!...posso andare a nanna, finchè non lo ascolto penso di riuscire a dormire!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Probabilmente non dormirai dopo averlo saputo. Comunque, in soldoni, John Cage era un compositore americano d'avanguardia, noto per le sue teorie musicali e per le sue pratiche musicali alquanto personali e "fuori schema" almeno per i suoi tempi. Introdusse nelle esecuzioni l'elemento "aleatorio" (rumori, suoni esterni, suoni non convenzionali, creati casualmente ecc.) e lo teorizzò portandolo a livelli anche estremi. Grazie alla posizione economica familiare, potè girare a lungo in Europa e nel Mondo, anche in periodi difficili (parliamo degli anni della sua formazione, anni '30-'40). Ritornò in patria e pose le basi per la sua musica, grazie anche ad un forte bagaglio di idee filosofiche e di vaste cognizioni culturali.

Comunque ebbe il favore dell'alta borghesia americana che accorreva ad ascoltare le sue performances e la sua musica ed ebbe un grosso successo ed una certa schiera di allievi/discepoli.

In Italia fu conosciuto nel dopoguerra ma non fu molto compreso né accolto subito con favore. Casomai fu visto come fenomeno televisivo (partecipò a Lascia e Raddoppia rispondendo sui funghi e vinse anche una certa somma, che certo a lui non serviva; durante la trasmissione "suonò", percotendole, una serie di caffettiere moka, creando un'improvvisazione molto singolare ma che il pubblico di allora bollò come stravaganza sorridendo bonariamente).

Le sue partiture sono piuttosto difficili da comprendere, ma per entrarci dentro bisogna proprio essere cageisti.

Ciononostante, a me personalmente alcuni suoi brani sono piaciuti, altri no. E, se posso, ascolto altro.

Nel forum organo, tempo fa la notizia dell'esecuzione in automatico di un suo brano per organo (As Slow As Possible), il cui comitato d'esecuzione ha deciso che debba durare 6 secoli, ha fatto scatenare varie polemiche tra cageisti/pianisti/discofili e i veri organisti cui questo tipo di musica, ci dispiace molto ma è così, non piace. De gustibus.

Con buona pace per i cageisti che, con ogni rispetto e ogni grazia di Dio, possono anche starsene in un mondo (sonoro, si capisce), tutto loro.

Ho ascoltato Water Walk, su Youtube, ed é orripilante!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gentili nuovi utenti tutti, :bye:

nel darvi il mio personale benvenuto su questo forum, vorrei suggerirvi alcune cose (anche se non scrivo da molto in questa pubblica piazza :to_become_senile: ), visto che in questi ultimi tempi siete arrivati in molti (e questo può essere soltanto un bene per la nostra sezione organistica! :good: ).

Cercate di osservare in primis il regolamento e la netiquette, in particolare:

- evitate di citare ogni volta interi post, quando ne basterebbero soltanto alcune righe, per non appesantire i server e la lettura inutilmente;

- cercate di leggere buona parte degli interventi ad una discussione prima di rispondere alla medesima;

- prima di aprire nuovi topics consultate l'indice (anche se non è sempre aggiornato, visto che non è così semplice e veloce questa operazione...), oppure usate lo strumento "cerca"; :to_pick_ones_nose2:

- cercate di essere il più possibile coerenti con l'argomento della discussione. Piuttosto se si sviluppa un nuovo interessante argomento in seno ad una discussione, lo si può continuare in un nuovo topic, creato all'uopo. Così si evita di disperdere le informazioni e le :offtopic: rimproverate da parte dei modS/adminS; ;)

- non usate eccessivamente il MAIUSCOLO (equivale ad urlare/aggredire), visto che esistono altri strumenti per evidenziare parole e frasi in questo fornitissssssssimo forum;

- se potete, cercate di non usare lo stile "sms", ma servitevi di quel grandissimo patrimonio che ci offrono la grammatica e il vocabolario italiani, per quanto sia possibile (io sono il primo a lasciare dietro di me una scia di errori/orrori! :ph34r_anim: );

- cercate di essere sempre gentili e cortesi, anche con chi non lo è con voi; :give_rose:

- quando scrivete frasi e commenti ironici, sottolineate la cosa con adeguate emoticons (il forum ne mette a disposizione una buona carrellata!), in modo da evitare inutili e dannosi fraintendimenti. Non solo con le parole noi comunichiamo, ma anche con il timbro e le modulazioni della voce, gli atteggiamenti, le espressioni del viso e tutto il corpo! Le parole portano soltanto il 20% dell'informazione contenuta in un messaggio quando comunichiamo faccia a faccia. Nella comunicazione scritta, soprattutto se in forma colloquiale come nelle chat e nei forum, tendiamo spesso a dimenticare che chi ci legge non ha davanti la nostra faccia, ma uno schermo fisso e freddo;

- se potete, citate sempre le fonti delle informazioni che inserite sul forum;

- se avete bisogno, non esitate a chiedere aiuto ai modS o ad altri utenti, magari con messaggi privati; :help:

...

[chi vuole può aggiungere altre "norme" di pacifica convivenza :angel:]

Sperando di aver fatto cosa buona agli occhi dei più, vi auguro di poter continuare a frequentare insieme ai "vecchi" questo forum ancora per moooolto tempo! :victory:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Salve a tutti! Sono un ragazzo di 17 anni, suono pianoforte da 8 anni e organo da 3 anni. Amo moltissimo entrambi gli strumenti, ma è soprattutto l'organo, quando lo suono, che sa trasmettermi emozioni indescrivibili, un fascino misterioso. Sono un grande estimatore di Bach, che per me è stato, è ancora e sempre sarà il più grande compositore di tutti i tempi, e che considero il pane quotidiano di tutti i musicisti (come ci insegna il buon Schumann nelle Regole di Vita Musicale).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Salve a tutti! Sono un ragazzo di 17 anni, suono pianoforte da 8 anni e organo da 3 anni. Amo moltissimo entrambi gli strumenti, ma è soprattutto l'organo, quando lo suono, che sa trasmettermi emozioni indescrivibili, un fascino misterioso. Sono un grande estimatore di Bach, che per me è stato, è ancora e sempre sarà il più grande compositore di tutti i tempi, e che considero il pane quotidiano di tutti i musicisti (come ci insegna il buon Schumann nelle Regole di Vita Musicale).

Benvenuto! :bye:

Cosa dicono queste regole di vita musicale? :scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rapida presentazione :on_the_quiet2:

Paolo età 20 studente di architettura a venezia e di organo a bs :thumbsup_anim: amo alla follia j.s. bach, buxtehude, vivaldi, mozart, i pink floyd primo periodo, i van der graaf generator, i genesis, i banco del mutuo soccorso e i biglietto per l'inferno. ho un'antipatia (contagiosa, attenti! :laughingsmiley: ) verso gli autori francesi.

Stop!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rapida presentazione :on_the_quiet2:

Paolo età 20 studente di architettura a venezia e di organo a bs :thumbsup_anim: amo alla follia j.s. bach, buxtehude, vivaldi, mozart, i pink floyd primo periodo, i van der graaf generator, i genesis, i banco del mutuo soccorso e i biglietto per l'inferno. ho un'antipatia (contagiosa, attenti! :laughingsmiley: ) verso gli autori francesi.

Stop!

Benvenuto...anche se come gusti musicali sei il mio esatto opposto...

(cmq non penso proprio tu possa riuscire a contagiarmi)

Saluti e buon forum

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rapida presentazione :on_the_quiet2:

Paolo età 20 studente di architettura a venezia e di organo a bs :thumbsup_anim: amo alla follia j.s. bach, buxtehude, vivaldi, mozart, i pink floyd primo periodo, i van der graaf generator, i genesis, i banco del mutuo soccorso e i biglietto per l'inferno. ho un'antipatia (contagiosa, attenti! :laughingsmiley: ) verso gli autori francesi.

Stop!

benvenuto in forum! Da Vivaldi in poi sei messo proprio male :laughingsmiley:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×