Vai al contenuto
BaBi_YAR

L'ultimo CD acquistato (musica classica)

Recommended Posts

io prendevo i cd da Stradivarius anni fa. Poi mi tolsi dalla lista dei clienti perchè per errore invece dei Guerrelieder di Schoenberg mi spediro due cd degli Inti Illimani :ph34r::ph34r::ph34r: ! Inutile dire che mi venne un mezzo accidente.

Fecero delle storie per cambiarmeli e così lasciai perdere rivolgendomi ad altri. Prendo però alcuni cd prodotti da loro, quando capita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
io prendevo i cd da Stradivarius anni fa. Poi mi tolsi dalla lista dei clienti perchè per errore invece dei Guerrelieder di Schoenberg mi spediro due cd degli Inti Illimani  :ph34r:  :ph34r:  :ph34r:  ! Inutile dire che mi venne un mezzo accidente.

Fecero delle storie per cambiarmeli e così lasciai perdere rivolgendomi ad altri. Prendo però alcuni cd prodotti da loro, quando capita.

hahaha :D:D:D Però nell'ambito della musica etnica sono fra i migliori. Certo, se poi non ti piacciono... :D:D:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

beh, guarda, un cd dove c'è gente che inneggia alla revolucion e al pueblo unido mi produce effetti collaterali che puoi solo immaginarti. Uno passa la vita nel classico, tranquillo e beato, e poi si trova, improvvisamente, di fronte al Che, al Fidel e robe simili..... E' stato un autentico shock. Dovrei averli da qualche parte ancora, li avevo passati a mio padre. Se li trovo li regalo a Laurenti :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi sembrava che fossero politicizzati, almeno nelle canzoni che ho ascoltato io...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io appena sento pueblo unido corro ad armare il fucile..... <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'ultimo cd che ho acquistato, vediamo... dovrebbe essere

Franz Schubert

Quintetto "la Trota" op. 114 D667

Clifford Curzon Pianoforte

Willi Boskovskij violino

Günter Breitenbach viola

Nikolaus Hübner violoncello

Johann Krump contrabbasso

Sonata per arpeggione e piano D821

Mstislav Rostropovich arpeggione (violoncello :blink: )

Benjamin Britten Pianoforte

Fantasia per violino e piano D934

Szymon Goldberg violino

Radu Lupu pianoforte

Ottetto per archi e fiati D803

Wiener Oktett

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1 novembre-5€-Wiener - dir. Furtwangler doppio concerto per violino violoncello e orchestra :rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes::rolleyes:

Berliner Philharmoniker diretta da H. VON KARAJAN-sinfonia n 4 op 98

:wub::wub::wub::wub::wub::wub::wub::wub::wub:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
beh, guarda, un cd dove c'è gente che inneggia alla revolucion e al pueblo unido mi produce effetti collaterali che puoi solo immaginarti. Uno passa la vita nel classico, tranquillo e beato, e poi si trova, improvvisamente, di fronte al Che, al Fidel e robe simili..... E' stato un autentico shock. Dovrei averli da qualche parte ancora, li avevo passati a mio padre. Se li trovo li regalo a Laurenti :P

What's?

Allora preferisco l'integrale di Luigi IX :lol::lol::lol::lol::lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Wolfgang Rihm: Jadgen und Formen

esecutori: Ensemble Modern, Dominique My

Deutsche Grammophon

prezzo intero (cerco di non acquistare più di 5 CD per anno)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

come, Laurenti, non le interessano ? Ma sono musiche con "problemi", come piacciono a lei ! :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Wolfgang Rihm: Jadgen und Formen

esecutori: Ensemble Modern, Dominique My

Deutsche Grammophon

prezzo intero (cerco di non acquistare più di 5 CD per anno)

Questo cd me lo feci regalare qualche natale fa, forse due anni fa.

L'ho ascoltato una sola volta e mi bastò :P

huauhuahhua ok ok, devo riascoltarlo, ma è difficilissimo :ph34r::ph34r::ph34r::ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non lo trovo difficile Rihm, forse se lo ascolti un po' di volte ti può piacere.

Da molti (evito l'aggettivo) è snobbato per la sua "orecchiabilità"

Comunque è musica molto vitale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non lo trovo difficile Rihm, forse se lo ascolti un po' di volte ti può piacere.

ci credo ci credo! Però fu davvero una grandissima delusione. Ma è normale, il primo ascolto è sempre quello meno veritiero B) Rimedierò

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
come, Laurenti, non le interessano ? Ma sono musiche con "problemi", come piacciono a lei ! :lol:

Voglio più problemi, molti più problemi!!!!!!!!!!!!!!!!!

8.gif

...

:lol::lol::lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a me Rihm non piace proprio. Autore sopravalutato. E' uno di quelli che giocano con i fagioli, come dicevo due sere fa..... <_<

Sempre il solito esagerato, Laurenti, nel post precedente ha parlato la sua parte kafkiana ! :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rihm ha scritto pezzi molto diversi fra loro, alcuni sono veramente "quasi" orecchiabili. Naturalmente Jadgen und Formen ha un linguaggio un po' più complesso, ma molto ritmico e vigoroso. E' un compositore "solare", nel senso che la sua idea musicale è sempre molto chiara e mai "fumosa", per questo motivo in certi ambienti è mal visto. Dopodiche parliamo di gusti... rispetto qualsiasi opinione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io ho qualcosa e quel qualcosa mi ha convinto poco e nulla. Francamente non saprei definirlo orecchiabile, quello che ho sentito mi è sembrato abbastanza in linea con l'avanguardia imperante. Mah.....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ad esempio, il concerto per viola...

Rispetto ad Helmut Lachenmann (altro tedesco), è un compositore che utilizza un linguaggio più tradizionale e ha anche momenti di cantabilità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

dei moderni avanguardisti tedeschi mi piace Johannes Kalitzke e adesso sto pensando di studiare un certo Wilfried Kraetzschmar. Ma da parte mia sono solo "esperimenti".....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

di Kalitzke ho sentito una stranissima composizione: Das Labyrinth der Lieder, per tape, nastro, grande orchestra, soprano, tenore, controtenore. Una roba pazzesca, sono rimasto allibito! Del secondo ho prenotato un cd senza averlo mai sentito, alcuni titoli mi hanno attizzato molto: Cataracta per orchestra (un titolo MOLTO eccitante), Sinfonia n.2 "Explosionen und Cantus" (sembra una via di mezzo tra Varèse e Mahler) e Netze (= Rete) per arpa e nastro. Mi piace fare un'avventura ogni tanto! ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sempre che non scivolo sulla cacca (qualche autore di m.....) :D:D:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×