Vai al contenuto
inghiboom

Paganini - capricci

Recommended Posts

Mi piace molto il n.1...

ma fra tutti preferisco il n.6, così carico di atmosfere e di musica...

Anche il n.4 sarebbe bello se solo non fosse così prolisso... L'introduzione del n.11 è bella peccato che poi si perde nella seconda parte.

Cmq non c'è paragone con gli studi di Chopin... peccato non abbiamo una raccolta così ampia e carica di musica come quella...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cmq non c'è paragone con gli studi di Chopin... peccato non abbiamo una raccolta così ampia e carica di musica come quella...

non per sminuire il violino, ma è molto più "scarno" come strumento del pianoforte... il piano dà un senso maggiore di interezza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cmq non c'è paragone con gli studi di Chopin... peccato non abbiamo una raccolta così ampia e carica di musica come quella...

non per sminuire il violino, ma è molto più "scarno" come strumento del pianoforte... il piano dà un senso maggiore di interezza.

dà un maggior senso di sazietà :lol: ... gonfia la pancia di chi mangia.... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
dà un maggior senso di sazietà :lol: ... gonfia la pancia di chi mangia.... :D

in pratica è così... o meglio gonfia i polmoni di chi lo ascolta :lol:

o gonfia qualcos'altro se il pianista è uno zappatore... :lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è vero... il pf ha quel senso di armonia che il violino non sempre può dare... ma prendiamo in esame le sonate di Ysaye, oppure i capricci di Wieniawsky e quelli + belli di paganini... tutto sommato hanno, rispetto al pf, una gamma differente di colori e sfumature... a partire dalla particolarità dell'intonazione...

I pf hanno do# = a re b ... noi al di là di questo a secondo della tonalità abbiamo una sfumatura di colori "d'intonazione" che un pianista neanche si sogna...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
I pf hanno do# = a re b ... noi al di là di questo a secondo della tonalità abbiamo una sfumatura di colori "d'intonazione" che un pianista neanche si sogna...

è anche vero, alcune volte i violinisti raggiungono note di frequenza intermedia che il pf non può fare. :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

e la cosa bella che questo influenza i colori della musica... pensa alla sonata di Franck fatta senza questi accorgimenti e alla romanza di Beethoven suonata con un sistema di esecuzione temperato sul violino... farebbe ridere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Scusa Henry, ma il Capriccio n. 1 di Paganini è davvero, come ho sentito dire, uno dei pezzi più difficili da eseguire ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Scusa Henry, ma il Capriccio n. 1 di Paganini è davvero, come ho sentito dire, uno dei pezzi più difficili da eseguire ?

eppure uno leggendo "andante" sulla partitura si immaginerebbe un qualcosa di facile.... :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
I pf hanno do# = a re b ... noi al di là di questo a secondo della tonalità abbiamo una sfumatura di colori "d'intonazione" che un pianista neanche si sogna...

è anche vero, alcune volte i violinisti raggiungono note di frequenza intermedia che il pf non può fare. :o

ci sono alcuni poi che suonano solo frequenze intermedie!!!! :lol::lol::lol::lol::lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Scusa Henry, ma il Capriccio n. 1 di Paganini è davvero, come ho sentito dire, uno dei pezzi più difficili da eseguire ?

indubbiamente penso di si. Ha numerose difficoltà date dalla velocità di esecuzione: Se troppo veloce ti facilita il colpo d'arco, ma rende impossibile l'esecuzione delle terze in successione; se lento è di difficile controllo tecnico del colpo d'arco, ma indubbiamente rispetta l'agogica e musicalmente rende di più.

Io penso sia il più difficile.

Cmq i più difficili sono i primi sei. Studiati a fondo quelli si acquisisce una tecnica buona e si studiano gli altri con più facilità

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Scusa Henry, ma il Capriccio n. 1 di Paganini è davvero, come ho sentito dire, uno dei pezzi più difficili da eseguire ?

indubbiamente penso di si. Ha numerose difficoltà date dalla velocità di esecuzione: Se troppo veloce ti facilita il colpo d'arco, ma rende impossibile l'esecuzione delle terze in successione; se lento è di difficile controllo tecnico del colpo d'arco, ma indubbiamente rispetta l'agogica e musicalmente rende di più.

Io penso sia il più difficile.

Cmq i più difficili sono i primi sei. Studiati a fondo quelli si acquisisce una tecnica buona e si studiano gli altri con più facilità

Grazie per la spiegazione. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×