Vai al contenuto
Mozartinik

Mozart Bach o Beethoven?

Chi preferite?  

263 voti

  1. 1. Chi preferite?

    • Mozart
      75
    • Bach
      98
    • Beethoven
      77
    • nessuno dei tre
      11


Recommended Posts

Passi per Rachmaninov...ma non per Mozart... :P

madiel, ma ce lo vuoi proprio ammazzare, questo mozart! infierisci ancora di più su un compositore già sfortunato di suo... povero mozart...mi fa una pena enorme, e anche schubert :(

Non vedo il motivo di avere pietà di Mozart.. :blink:

concordo ! Rovina le menti di coloro che lo ascoltano. Che così amano la dolcezza e la consonanza, l'amabile superficialità insita nella sua musica, il vuoto effetto. E come dei lotofagi non riescono più a nutrirsi di altra musica che non sia Mozart.

Quando uno compra un cd di Mozart dovrebbe trovarci scritto: Attenzione ! Nuoce gravemente alla salute.

Dunque giù dove sappiamo e tiriamo anche l'acqua......PPPPSSSSSHHHHHHHHH

Non mi sento di concordare....

A parte il fatto che amo che ne fai un affresco indecente...manco si trattasse di una cospirazione contro la musica...

Dubito del fatto che Mozart fosse lusinghiero e gratuito verso il proprio uditorio...quello di allora come quello di adesso..

...In verità credo che non si rendesse conto nemmeno lui di ciò che scriveva...e la sua musica...pressocchè afinalistica presenta gli stessi caratteri di ricerca strutturale e contenutistica di un qualunque musicista dodecafonico...

La differenza è che lui precedette loro di quasi 200 anni...

Cosa credi che sia stato a far gorgheggiare Schonberg del Don Giovanni...se non quella serie atonale del commendatore nel secondo atto?

Ah...dove tu sei..mia piccola Dulcinea... :rolleyes:

il Don Giovanni è già un'altra cosa rispetto al resto della sua produzione. Lo riconosco. Ma non basta a salvargli le chiappe :D

Il problema non è tanto se aveva qualcosa da esprimere o meno (Haydn al confronto era superficialissimo allora !). E' come lo esprimeva, è il carattere della sua musica a essermi fastidioso. E' la sua mano suadente e carezzante che convince a seguirlo fino alla perdizione, verso il vuoto, che mi preoccupa :o

Naaaaaaa...

Quella che tu citi è il carattere predominante di una sola fase della sua vita artistica...

Quella di Mozart è una parabola completa...e un evento unico nella storia della musica e della cultura europea, non solo per la vastità della sua produzione musicale...ma anche per l'assoluta perfezione...il sublime e perfetto equilibrio mobile tra forma e contenuti...il carattere rivoluzionario e la sua indiscutibile umanità...

Non esisterebbe ancora alcunchè di ciò che tu stesso ami...se non fosse stato per Mozart...

Non dico che non potrebbe esistere...Ma senza ombra di dubbio la musica occidentale sarebbe ancora clamorosamente arretrata.. :mellow:

ne dubito.... perchè il vero genio che ha lasciato semenza per il futuro non è Mozart, genio autoreferenziale, ma semmai Beethoven. E anche Haydn volendo.

Mozart no, vive di luce sua propria e nessuno può imitarlo e trarre insegnamento dalle sue musiche.

Nipoti e figli di Beethoven e Haydn ce ne sono per ogni dove, anche nel 900, di discendenza mozartiana non ce ne fu, non ce n'è e non ce ne sarà.

Non ne facevo un discorso di discendenza...ne facevo un discorso storico..

Mozart non ha creato nulla...ma ha irreversibilmente mutato tutto..

P.S...malgrado fosse nato ben prima del genio di salisburgo...l'ultima produzione Haydniana fu inevitabilmente influenzata da quella Mozartiana..e il Buon Beethoven si considerò (esistono una serie di epistole) un figlio diretto delle conquiste del Buon Wolfgang... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

no, invece io facevo un discorso prettamente tecnico...

Mozart non ha mai avuto il senso della variazione che aveva Haydn...

vi spiego: prendiamo la forma sonata...due temi contrapposti, esposizione, sviluppo e ripresa...

la differenza tra i due sta nello sviluppo...Mozart non sviluppa mai i suoi temi come fa Haydn, ma introduce sempre idee tematiche nuove...Peppino invece parecchie volte è monotematico...ma nello sviluppo non tralascia un particolare...è questo il lavoro di artigianato di cui parlo e che tutti i compositori (o quasi) hanno seguito...

la variazione dopotutto è anche alla base della dodecafonia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io lo so che è assurdo, mi dispiace, era solo per dire che sono tutti abastanza bravi a fare buona musica. Sono abbastanza brutto a fare paragoni è a parlare di musica :):):) Preferisco fare musica.

Ne proffito per dire che sto sempre cercando musicisti nella zona di Milano :):):)

scusa mi sono dimenticato di risponderti!

comunque il mio non era assolutamente un attacco a te...figurati!

ma più che altro alla radicata convinzione che questi tre compositori siano complementari...no...Bach è assolutamente indipendente, ma anche Mozart da Bach (almeno il primo Mozart) e Beethoven (più dipendente da Haydn e Handel e leggermente da Mozart)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
no, invece io facevo un discorso prettamente tecnico...

Mozart non ha mai avuto il senso della variazione che aveva Haydn...

vi spiego: prendiamo la forma sonata...due temi contrapposti, esposizione, sviluppo e ripresa...

la differenza tra i due sta nello sviluppo...Mozart non sviluppa mai i suoi temi come fa Haydn, ma introduce sempre idee tematiche nuove...Peppino invece parecchie volte è monotematico...ma nello sviluppo non tralascia un particolare...è questo il lavoro di artigianato di cui parlo e che tutti i compositori (o quasi) hanno seguito...

la variazione dopotutto è anche alla base della dodecafonia...

Era La stessa Idea di Gould...e di Sviatoslav Richter... :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
no, invece io facevo un discorso prettamente tecnico...

Mozart non ha mai avuto il senso della variazione che aveva Haydn...

vi spiego: prendiamo la forma sonata...due temi contrapposti, esposizione, sviluppo e ripresa...

la differenza tra i due sta nello sviluppo...Mozart non sviluppa mai i suoi temi come fa Haydn, ma introduce sempre idee tematiche nuove...Peppino invece parecchie volte è monotematico...ma nello sviluppo non tralascia un particolare...è questo il lavoro di artigianato di cui parlo e che tutti i compositori (o quasi) hanno seguito...

la variazione dopotutto è anche alla base della dodecafonia...

Era La stessa Idea di Gould...e di Sviatoslav Richter... :P

è vero!

l'ho letta su un libro di Gould...e devo dire che rispecchia davvero la realtà delle cose...

unica aggiunta mia è la monotematicità di Haydn...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
no, invece io facevo un discorso prettamente tecnico...

Mozart non ha mai avuto il senso della variazione che aveva Haydn...

vi spiego: prendiamo la forma sonata...due temi contrapposti, esposizione, sviluppo e ripresa...

la differenza tra i due sta nello sviluppo...Mozart non sviluppa mai i suoi temi come fa Haydn, ma introduce sempre idee tematiche nuove...Peppino invece parecchie volte è monotematico...ma nello sviluppo non tralascia un particolare...è questo il lavoro di artigianato di cui parlo e che tutti i compositori (o quasi) hanno seguito...

la variazione dopotutto è anche alla base della dodecafonia...

Era La stessa Idea di Gould...e di Sviatoslav Richter... :P

non lo sapevo ! :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
no, invece io facevo un discorso prettamente tecnico...

Mozart non ha mai avuto il senso della variazione che aveva Haydn...

vi spiego: prendiamo la forma sonata...due temi contrapposti, esposizione, sviluppo e ripresa...

la differenza tra i due sta nello sviluppo...Mozart non sviluppa mai i suoi temi come fa Haydn, ma introduce sempre idee tematiche nuove...Peppino invece parecchie volte è monotematico...ma nello sviluppo non tralascia un particolare...è questo il lavoro di artigianato di cui parlo e che tutti i compositori (o quasi) hanno seguito...

la variazione dopotutto è anche alla base della dodecafonia...

Era La stessa Idea di Gould...e di Sviatoslav Richter... :P

è vero!

l'ho letta su un libro di Gould...e devo dire che rispecchia davvero la realtà delle cose...

unica aggiunta mia è la monotematicità di Haydn...

ehehehhe...

"E' scritto sia ne "Lala del turbine intelligente"...che in "No, non sono un eccentrico"..

Belle letture :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
no, invece io facevo un discorso prettamente tecnico...

Mozart non ha mai avuto il senso della variazione che aveva Haydn...

vi spiego: prendiamo la forma sonata...due temi contrapposti, esposizione, sviluppo e ripresa...

la differenza tra i due sta nello sviluppo...Mozart non sviluppa mai i suoi temi come fa Haydn, ma introduce sempre idee tematiche nuove...Peppino invece parecchie volte è monotematico...ma nello sviluppo non tralascia un particolare...è questo il lavoro di artigianato di cui parlo e che tutti i compositori (o quasi) hanno seguito...

la variazione dopotutto è anche alla base della dodecafonia...

Era La stessa Idea di Gould...e di Sviatoslav Richter... :P

è vero!

l'ho letta su un libro di Gould...e devo dire che rispecchia davvero la realtà delle cose...

unica aggiunta mia è la monotematicità di Haydn...

ehehehhe...

"E' scritto sia ne "Lala del turbine intelligente"...che in "No, non sono un eccentrico"..

Belle letture :D

sì...L'ala del turbine intelligente mi è stato regalato dalla mia insegnante di musica a 14 anni quando ero patito di Mozart...inutile dire che dopo la prima lettura quel libro è rimasto chiuso per un 5 anni buoni! :lol:

poi l'ho riaperto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

sicuramente fa bene alla salute...... W Gould :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sicuramente fa bene alla salute...... W Gould  :o

Eh si...

Di quello nemmeno riesco a fare assolutamente a meno...

E' uno dei miei idoli assoluti... :P

(almeno su questo ci troviamo d'accordo)

sicuramente Gould era una persona geniale, ma molti dei suoi gusti non li condivido affatto...

era più "scandaloso" come pianista che come critico... :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sicuramente fa bene alla salute...... W Gould  :o

Eh si...

Di quello nemmeno riesco a fare assolutamente a meno...

E' uno dei miei idoli assoluti... :P

(almeno su questo ci troviamo d'accordo)

anche il Doktor Faustus allora vedrà la redenzione (prima o poi).... non finirà come quello di Schnittke... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sicuramente fa bene alla salute...... W Gould  :o

Eh si...

Di quello nemmeno riesco a fare assolutamente a meno...

E' uno dei miei idoli assoluti... :P

(almeno su questo ci troviamo d'accordo)

anche il Doktor Faustus allora vedrà la redenzione (prima o poi).... non finirà come quello di Schnittke... ;)

finirà come quello di Mahler...

:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

eh, con le cure adatte vedrai che lascerà Mozart e finirà beato in cielo. Da Wolfgang Amadeus si può guarire ! :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

l'importante è non finire come quello di Mann :ph34r:;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sicuramente fa bene alla salute...... W Gould  :o

Eh si...

Di quello nemmeno riesco a fare assolutamente a meno...

E' uno dei miei idoli assoluti... :P

(almeno su questo ci troviamo d'accordo)

anche il Doktor Faustus allora vedrà la redenzione (prima o poi).... non finirà come quello di Schnittke... ;)

finirà come quello di Mahler...

:)

...Goethe...prego.. <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
eh, con le cure adatte vedrai che lascerà Mozart e finirà beato in cielo. Da Wolfgang Amadeus si può guarire ! :)

eheheh...quello che mi inquieta è che Mahler e Strauss si trovavano d'accordo nel dire che Mozart fu il compositore più geniale della storia... :huh:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sicuramente fa bene alla salute...... W Gould  :o

Eh si...

Di quello nemmeno riesco a fare assolutamente a meno...

E' uno dei miei idoli assoluti... :P

(almeno su questo ci troviamo d'accordo)

anche il Doktor Faustus allora vedrà la redenzione (prima o poi).... non finirà come quello di Schnittke... ;)

finirà come quello di Mahler...

:)

...Goethe...prego.. <_<

28.gif

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
eh, con le cure adatte vedrai che lascerà Mozart e finirà beato in cielo. Da Wolfgang Amadeus si può guarire !  :)

eheheh...quello che mi inquieta è che Mahler e Strauss si trovavano d'accordo nel dire che Mozart fu il compositore più geniale della storia... :huh:

anche Mahler e anche Strauss avevano il vizio della bottiglia. Cosa credi ! :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Povero Madiel... Mozart è passato al comando...

sarà per colpa della massoneria?

:rolleyes:

c'è ancora speranza Laurenti ! Bach viene prima in ordine alfabetico :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Pentiti, cangia vita: è l'ultimo momento!

niente da fare, sono recidivo..... B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×