Vai al contenuto
fabriz

Quanto è grande la mano.

Quanto è grande la tua mano?  

165 voti

  1. 1.

    • Do-Si
      2
    • Do-Do
      4
    • Do-Re
      62
    • Do-Mi
      62
    • Do-Fa
      26
    • Do-Sol
      3
    • Do-La
      2
    • Do-Si(se vabbè e poi??)
      4


Recommended Posts

quanto è grande la vostra mano? quante note prendete? io vado da Do-Re molto agilmente, mentre da Do-Mi abbastanza a fatica, leggermente sporcato.E voi??

Sono troppo curioso.

:D

ps: è vero che Liszt pigliava Do-La?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Liszt
quanto è grande la vostra mano? quante note prendete? io vado da Do-Re molto agilmente, mentre da Do-Mi abbastanza a fatica, leggermente sporcato.E voi??

Sono troppo curioso.

:D

ps: è vero che Liszt pigliava Do-La?

<{POST_SNAPBACK}>

hai scoperto il mio segreto?? cmq prendo da do a si

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Monkey Rufy
hai scoperto il mio segreto?? cmq prendo da do a si

<{POST_SNAPBACK}>

cosa? Scusa? Puoi ripetere? Do a Si? Ho hai una mano amorfa e terribile oppure hai una mano da lilliput

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io prendo tranquillamente da do a la in terza posizione, volendo anche in seconda con un po' di sforzo.

ahhaahahahah

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Monkey Rufy
io prendo tranquillamente da do a la in terza posizione, volendo anche in seconda con un po' di sforzo.

ahhaahahahah

<{POST_SNAPBACK}>

:mellow:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io prendo bene dal do di un'ottava al mi della successiva, con un po'di sforzo anche dal do al fa :) .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Liszt
cosa? Scusa? Puoi ripetere? Do a Si? Ho hai una mano amorfa e terribile oppure hai una mano da lilliput

<{POST_SNAPBACK}>

sarà che ho una manona :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Monkey Rufy
sarà che ho una manona  :ph34r:

<{POST_SNAPBACK}>

prendi una quattordicesima!?!?!?!?!?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

vabè sto sondaggio è nato con il puro scopo di rattristirmi :(

okok brutti giganti,almeno io sono facilitato nello studio di chopin op10n2(solo in quello però :ph34r::ph34r: )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vabè sto sondaggio è nato con il puro scopo di rattristirmi :(

okok brutti giganti,almeno io sono facilitato nello studio di chopin op10n2(solo in quello però :ph34r:  :ph34r: )

<{POST_SNAPBACK}>

Anch'io ho la mano come la tua (do-re) ma stai tranquillo, non rattristarti. non c'è alcun motivo di farne un dramma.

Potrei annoiarti con una lunga lista di pianisti con mani medio-piccole come le nostre.

Su tutti J.S.BACH e MOZART (secondo recenti studi)

Liszt, che aveva due manone, diceva spesso di inviadiare i pianisti con mani piccole, perché erano in grado di eseguire certi passaggi con maggiore agilità.

Horowitz, ad una signora che lo lodava per le sue grandi mani, rispose ironicamente "Sono così grandi che stento a vedere la tastiera!"

Alicia de Larrocha, la piccola-grande pianista portoghese, non prende nemmeno l'ottava....

Heinrich Neuhaus, maestro di Sviatoslav Richter, nel suo "'L'arte del pianoforte" mentre loda le grandi mani del suo grande allievo, confessa di avere mani piccole che prendono agevolmente l'ottava, ma ciononostante, di essere in grado di eseguire tutto il repertorio pianistico tecnicamente più impegnativo.

Potrei continuare, ma vorrei concludere con una testimonianza di Carlo Vidusso, grande didatta di pianoforte, il quale, negli anni trenta-quaranta, collocava il pianista Carlo Zecchi al terzo posto delle sue preferenze, dopo Horowitz e Backaus.

"Zecchi aveva una mano piccola, perchè prendeva appena l'ottava, e sulle estensioni si trovava a disagio.Così, talvolta, egli riscriveva qualche passo, in un modo tale che non solo l'inesperto non se ne accorgeva, ma che faticava ad accorgersene anche l'espertissimo" (Citato da Piero Rattalino).

Contento?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Anch'io ho la mano come la tua (do-re) ma stai tranquillo, non rattristarti. non c'è alcun motivo di farne un dramma.

Potrei annoiarti con una lunga lista di pianisti con mani medio-piccole come le nostre.

Su tutti  J.S.BACH  e MOZART (secondo recenti studi)

Liszt, che aveva due manone, diceva spesso di inviadiare i pianisti con mani piccole, perché erano in grado di eseguire certi passaggi con maggiore agilità.

Horowitz, ad una signora che lo lodava per le sue grandi mani, rispose ironicamente "Sono così grandi che stento a vedere la tastiera!"

Alicia de Larrocha, la piccola-grande pianista portoghese, non prende nemmeno l'ottava....

Heinrich Neuhaus, maestro di Sviatoslav Richter, nel suo "'L'arte del pianoforte" mentre loda le grandi mani del suo grande allievo, confessa di avere mani piccole che prendono agevolmente l'ottava, ma ciononostante, di essere  in grado di eseguire tutto il repertorio pianistico tecnicamente più impegnativo.

Potrei continuare, ma vorrei concludere con una testimonianza di Carlo Vidusso, grande didatta di pianoforte, il quale, negli anni trenta-quaranta, collocava il pianista Carlo Zecchi al terzo posto delle sue preferenze, dopo Horowitz e Backaus.

"Zecchi aveva una mano piccola, perchè prendeva appena l'ottava, e sulle estensioni si trovava a disagio.Così, talvolta, egli riscriveva qualche passo, in un modo tale che non solo l'inesperto non se ne accorgeva, ma che faticava ad accorgersene anche l'espertissimo" (Citato da Piero Rattalino).

Contento?

<{POST_SNAPBACK}>

Grazie mille ,mi hai tirato su il morale ..e io che credevo che tu avessi delle mani da ORSO!! :D

In ogni caso il problema + fastidioso è che si impiega + tempo a studiare alcuni brani,soprattutto quando invece di suonare un accordo tocca arpeggiarlo..e per quanto riguarda 1 brano di liszt...ho dovuto modificare pure un paio di accordi(vallèè d'obermann)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Liszt
prendi una quattordicesima!?!?!?!?!?

<{POST_SNAPBACK}>

scherzavo.... il vero liszt (cioè io) prende una decima con fatica.... :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Monkey Rufy
scherzavo.... il vero liszt (cioè io) prende una decima con fatica....  :ph34r:

<{POST_SNAPBACK}>

:ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Busoni mi han detto che aveva una mega-mano. Quanto prendeva :huh: ? Ho alcuni suoi pezzi (trascrizioni di brani di Bach) e c'è veramente bisogno di mani enormi per riuscire a suonarli :o .

P.S.: Ho notato che ORSO ha elencato dei pianisti con le mani piccole: tra i grandi del passato, hai scordato Beethoven. Tra quelli del presente, il VERO Pollini (non io, quello che fa di nome Maurizio) :D .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ho due vido di richter, e anche lui non mi pare abbia una gran mano, eppure esegue l'op.25 di chopin in modo sensazionale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Prendo do-mi e con molta fatica anche il fa....tuttavia al mi ci arrivo anche col terzo o col quarto dito. questo mi consente di tenere il pollice sul do e fare i ribattuti sul mi...figo eh?!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ho due vido di richter, e anche lui non mi pare abbia una gran mano, eppure esegue l'op.25 di chopin in modo sensazionale.

<{POST_SNAPBACK}>

Cito da "L'arte del pianoforte" di Neuhaus, pag. 157 ed. 1985:

"Non conosco mano migliore di quella di Svjatoslav Richter: prende con naturalezza una dodicesima, può prendere con cinque dita un accordo così:

sol-sib-mib-sol-sib, o così: fa-lab-si-re-lab.L'estensione fra le dita è enorme,

mentre non vale la pena di lodare la sua testa".

Hai ragione, Pollini, ho dimenticato il Divino Ludwig, mentre non sapevo di ...tuo zio

Maurizio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Liszt
Cito da "L'arte del pianoforte" di Neuhaus, pag. 157 ed. 1985:

"Non conosco mano migliore di quella di Svjatoslav Richter: prende con naturalezza una dodicesima, può prendere con cinque dita un accordo così:

sol-sib-mib-sol-sib, o così: fa-lab-si-re-lab.L'estensione fra le dita è enorme,

mentre non vale la pena di lodare la sua testa".

Hai ragione, Pollini, ho dimenticato il Divino Ludwig, mentre non sapevo di ...tuo zio

Maurizio

<{POST_SNAPBACK}>

questo non è difficile ci riesco anche io.... :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io praticamente come drew, ma 1 cosa, suonare più dentro la tastiera (ovvero fra i tasti neri) è utile anche per chi ha una mano grande o serve solo per quelli che hanno le mani piccole? ma poi chi ha le dita grosse non inciampa inevitabilmente?

(la mia capacità di esprimermi sfiora l'inimmaginabile, tentate di capire)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
quanto è grande la vostra mano? quante note prendete? io vado da Do-Re molto agilmente, mentre da Do-Mi abbastanza a fatica, leggermente sporcato.E voi??

Sono troppo curioso.

:D

ps: è vero che Liszt pigliava Do-La?

<{POST_SNAPBACK}>

Ho votato do-mi, anche se lo prendo con un po' di contrazione... in realtà un conto è do-mi, un conto è prendere le altre decime... ;)

infatti non le prendo tutte... :(

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

io prendo da do a re proprio a forza...faccio il quinto anno....

la mia mano,sinceramente,ha qualche possibilità di crescere oppure resterà per sempre condannata ad essere piccola?????considerate che ho 15 anni....che noia....................voglio una mano un pò più grande!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
io prendo da do a re proprio a forza...faccio il quinto anno....

la mia mano,sinceramente,ha qualche possibilità di crescere oppure resterà per sempre condannata ad essere piccola?????considerate che ho 15 anni....che noia....................voglio una mano un pò più grande!!!

<{POST_SNAPBACK}>

Se proprio non resisti nel dubbio...fai una radiografia del polso...il radiologo ti dirà se la crescita delle ossa si è fermata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Monkey Rufy
Cito da "L'arte del pianoforte" di Neuhaus, pag. 157 ed. 1985:

"Non conosco mano migliore di quella di Svjatoslav Richter: prende con naturalezza una dodicesima, può prendere con cinque dita un accordo così:

sol-sib-mib-sol-sib, o così: fa-lab-si-re-lab.L'estensione fra le dita è enorme,

mentre non vale la pena di lodare la sua testa".

<{POST_SNAPBACK}>

anche io riesco a farli entrambi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×