Vai al contenuto
Pacific231

Verdi o Wagner?

Preferite il melodramma italiano (Verdi) o il grande teatro musicale di stampo tedesco (Wagner)?  

118 voti

  1. 1. Preferite il melodramma italiano (Verdi) o il grande teatro musicale di stampo tedesco (Wagner)?

    • Giuseppe Verdi
      65
    • Richard Wagner
      52


Recommended Posts

Guest tom207

Ah sì, mi è venuto in mente vedendo l'opera Maruzza, che è anche stata ripresa in tempi recenti. Mah, che dire; di musicisti che al loro tempo sono stati grandi, con successi stratosferici, ce ne sono stati tanti, poi il tempo ha gettato una cappa d'oblio. La grandezza sta anche nel saper essere "atemporali", vincere la sfida del tempo. In realtà di concorrenti Verdi ne ebbe moltissimi: Bazzini, Cagnoni, i fratelli Ricci, Platania, Coccia, Buzzolla, Pedrotti, Nini, Boucheron, Gaspari, Mabellini... ecc. ecc. e che ne è di tutta la loro musica?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ah sì, mi è venuto in mente vedendo l'opera Maruzza, che è anche stata ripresa in tempi recenti. Mah, che dire; di musicisti che al loro tempo sono stati grandi, con successi stratosferici, ce ne sono stati tanti, poi il tempo ha gettato una cappa d'oblio. La grandezza sta anche nel saper essere "atemporali", vincere la sfida del tempo. In realtà di concorrenti Verdi ne ebbe moltissimi: Bazzini, Cagnoni, i fratelli Ricci, Platania, Coccia, Buzzolla, Pedrotti, Nini, Boucheron, Gaspari, Mabellini... ecc. ecc. e che ne è di tutta la loro musica?

<{POST_SNAPBACK}>

Infatti, io devo ammettere che l'ho conosciuto tramite l'autore della biografia (che ti ho linkato) e anche perchè è mio concittadino.

Anzi, negli ultimi due anni si è riacceso l'interesse verso questo grande compositore completamente dimenticato anche qui.

Speriamo che si continui così e che si riscopra l'intera opera musicale italiana "sotterrata"!! B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E questo è il "Falstaff" più spettacolare:

Arturo_Toscanini_Collection_Volume_57_Giuseppe_Verdi_Falstaff_B000003EWJ.gif

Valdengo/Nelli/Merriman/elmo/Guarrera/Stich-Randall/Madasi/Carelli/Scott

Robert Shaw Corale

NBC Symphony Orchestra/ Arturo Toscanini

(NBC Broadcast of April 1 & 8, 1950)

<{POST_SNAPBACK}>

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

capperi, oggi ho sentito di Macbeth di Verdi per la prima volta in vita mia. Cisono molte belle pagine, di grande modernità (c'è un cromatismo diffuso alquanto strano per il 1847 e i personaggi che reggono la scena solo quasi sempre 2 Macbeth e la moglie!). Tragedia e dramma senza la noia wagneriana. C'è il solito zumpapà verdiano ogni tanto, eppure non dà troppo fastidio :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
capperi, oggi ho sentito di Macbeth di Verdi per la prima volta in vita mia. Cisono molte belle pagine, di grande modernità (c'è un cromatismo diffuso alquanto strano per il 1847 e i personaggi che reggono la scena solo quasi sempre 2 Macbeth e la moglie!). Tragedia e dramma senza la noia wagneriana. C'è il solito zumpapà verdiano ogni tanto, eppure non dà troppo fastidio  :blink:

<{POST_SNAPBACK}>

Ha seguito Radiotre con la diretta da Parma? Se sì, mi spieghi il motivo di tante contestazioni durante le pause non previste?

Dopo aver ascoltato una parte del Macbeth ed una dell'Otello, seppur brevi, la mia ammirazione per Verdi, già ascesa moltissimo durante la lettura di una gran bella biografia, se possibile è aumentata ancor di più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ha seguito Radiotre con la diretta da Parma? Se sì, mi spieghi il motivo di tante contestazioni durante le pause non previste?

Dopo aver ascoltato una parte del Macbeth ed una dell'Otello, seppur brevi, la mia ammirazione per Verdi, già ascesa moltissimo durante la lettura di una gran bella biografia, se possibile è aumentata ancor di più.

<{POST_SNAPBACK}>

ieri non ho sentito, per motivi di lavoro, tutta l'opera. Solo i primi 2 atti e mezzo. In effetti quelle interruzioni improvvise nel corso dell'azione, per spostare le scene, erano ingiustificati. Hanno dato fastidio anche a me: era seccante sentire nel frattempo la voce con la erre arrotata del presentatore spocchioso :D . Immaginati il pubblico costretto ad aspettare 5 minuti col sipario calato :ph34r: Bloccavano lo spettacolo inutilmente. Dovevano farli negli intervalli tra gli atti oppure negli intermezzi musicali (che non c'erano) Per cui hanno fischiato giustamente ! Tutta colpa della Cavani :lol::lol::lol: Un peccato perchè il suono era fantastico (forse nn era gran cosa la Valaire, poco drammatica ha una voce adatta ai toni elegiaci secondo me e non pronunciava bene l'italiano)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ieri non ho sentito, per motivi di lavoro, tutta l'opera. Solo i primi 2 atti e mezzo. In effetti quelle interruzioni improvvise nel corso dell'azione, per spostare le scene, erano ingiustificati. Hanno dato fastidio anche a me: era seccante sentire nel frattempo la voce con la erre arrotata del presentatore spocchioso  :D . Immaginati il pubblico costretto ad aspettare 5 minuti col sipario calato  :ph34r:  Bloccavano lo spettacolo inutilmente. Dovevano farli negli intervalli tra gli atti oppure negli intermezzi musicali (che non c'erano) Per cui hanno fischiato giustamente ! Tutta colpa della Cavani  :lol:  :lol:  :lol: Un peccato perchè il suono era fantastico (forse nn era gran cosa la Valaire, poco drammatica ha una voce adatta ai toni elegiaci secondo me e non pronunciava bene l'italiano)

<{POST_SNAPBACK}>

Il mio ascolto è durato molto meno, per cui non ho ben capito il motivo delle interruzioni.

Forse ogni tanto era l'intonazione ad essere un po' precaria, ma per il resto anche a me sembrava una buona messa in scena.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Il mio ascolto è durato molto meno, per cui non ho ben capito il motivo delle interruzioni.

Forse ogni tanto era l'intonazione ad essere un po' precaria, ma per il resto anche a me sembrava una buona messa in scena.

<{POST_SNAPBACK}>

nel pezzo che ho sentito ci sono stati almeno 2 "buchi" se male non ricordo (o 3 se consideriamo che hanno eseguito i primi due atti insieme). Troppi, troppi.... <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nel pezzo che ho sentito ci sono stati almeno 2 "buchi" se male non ricordo (o 3 se consideriamo che hanno eseguito i primi due atti insieme). Troppi, troppi....  <_<

<{POST_SNAPBACK}>

Han detto comunque che erano tutti programmati. Dovevano forse cambiare le scene?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Han detto comunque che erano tutti programmati. Dovevano forse cambiare le scene?

<{POST_SNAPBACK}>

penso di sì. Io ad esempio non lo sapevo, non avendo sentito la locandina (ho acceso quando è entrato Bartoletti sul podio*), e mi sono imbattuto nei "buchi". Seguivo l'opera da un libretto a casa e mi davano francamente fastidio.

*) stavo aspettando il programma di ranapo su Celibidè che poi hanno spostato :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest tom207
penso di sì. Io ad esempio non lo sapevo, non avendo sentito la locandina (ho acceso quando è entrato Bartoletti sul podio*), e mi sono imbattuto nei "buchi". Seguivo l'opera da un libretto a casa e mi davano francamente fastidio.

*) stavo aspettando il programma di ranapo su Celibidè che poi hanno spostato  :ph34r:

<{POST_SNAPBACK}>

Non ho potuto sentire l'opera perché avevo altri impegni, ma mi ha detto un amico del forum che il soprano, e anche altri, erano davvero pessimi; l'unico all'altezza era Nucci. Quindi i fischi erano probabilmente indirizzati a loro (regia non so). La vocalità della Lady è davvero spaventosa, specie nel primo atto (Callas docet!!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non ho potuto sentire l'opera perché avevo altri impegni, ma mi ha detto un amico del forum che il soprano, e anche altri, erano davvero pessimi; l'unico all'altezza era Nucci. Quindi i fischi erano probabilmente indirizzati a loro (regia non so). La vocalità della Lady è davvero spaventosa, specie nel primo atto (Callas docet!!)

<{POST_SNAPBACK}>

io ho sentito solo il finale e gli "applausi" ed in effetti anche il commentatore diceva che i fischi erano rivolti alle due donne

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non ho potuto sentire l'opera perché avevo altri impegni, ma mi ha detto un amico del forum che il soprano, e anche altri, erano davvero pessimi; l'unico all'altezza era Nucci. Quindi i fischi erano probabilmente indirizzati a loro (regia non so). La vocalità della Lady è davvero spaventosa, specie nel primo atto (Callas docet!!)

<{POST_SNAPBACK}>

non so se l'ho già scritto, ma in effetti la Valaire non era proprio una gran voce <_< Tra l'altro pronunciava male l'italiano. Concordo su Nucci !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io e la mia ragazza (entrambi cantanti) non siamo riusciti ad arrivare nemmeno alla fine del primo atto. La Valayre era decisamente inascoltabile (oltre al fatto che non si capiva una parola), e non mi stupisce che il pubblico parmigiano non l'abbia risparmiata. E oltretutto anche la direzione era decisamente pesante (con anche notevoli problemi di assieme tra buca e palco). Mi spiace, ma mi rimane sempre memorabile il Macbeth della Scala con Bruson.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Verdi senza ombra di dubbio!... Riprendo una citazione di Fede Rinhos riguardo a ciò espressa da G.Rossini "Wagner ci regala dei bei momenti, ma dei brutti quarti d'ora!".

Effettivamente il melodramma Wagneriano è in buona parte duro e pacato, senz'altro geniale, ma non del tutto comprensibile (parlo del linguaggio musicale e non di quello parlato): in Wagner non sempre si riesce a cogliere il messaggio che egli vuole trasmettere attraverso la sua musica... meno accentuata questa disparità nelle sinfonie ma pressante nel melodramma tedesco.

Verdi, al contrario, trasmette un messaggio limpido e soave che, attraverso cantilene e temi orecchiabili come "Va pensiero" del Nabucco o "Libiamo né lieti calici" della Traviata, riesce a tramandare alla gente senza il bisogno di tanta sfarzosità e pressione (con questo non insinuo affatto che Verdi adotta uno stile compositivo semplice, anzi, a volte è anche troppo complesso!) come manifesta invece il melodramma tedesco.

Si può ben dire che Giuseppe Verdi è riconosciuto come il geniale compositore che ha adottato un perfetto equilibrio tra partitura musicale e spettacolarità di scena.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci ho pensato un po' su ultimamente...

Wagner è un pianeta tutto suo! Verdi è decisamente più vicino al nostro orecchio, ma quando hai capito appieno un'opera di Wagner e la ascolti attentamente, conoscendo i Leitmotive quasi a menadito e con i rimandi (nel caso del Sigfried ovviamente) ad altre opere beh... dà anche soddisfazione! Chiaramente il messaggio di Wagner a volte è crudele però estraneandosi completamente da questo...

Sicuramente ascoltare Wagner richiede più sforzo - per noi italiani - che ascoltare Verdi!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

tutto verdi per il duetto d'amore di tristano e isotta!scherzi a parte,questi due autori hanno in comune solo il fatto di essere nati lo stesso anno!sono imparagonabili perchè diversissimi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Fede_Rinhos
Verdi senza ombra di dubbio!... Riprendo una citazione di Fede Rinhos riguardo a ciò espressa da G.Rossini "Wagner ci regala dei bei momenti, ma dei brutti quarti d'ora!".

andiamoci piano :D . Io cmq preferisco Wagner a Verdi, ma nessuno dei due in realtà mi va a genio, come del resto tutti gli operisti puri.... (infatti Wagner è un po' più strumentale, per questo mi garba un po' di più)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Wagner, sempre Wagner ed ancora Wagner.

Non ho problemi ad ascoltare ore di musica wagneriana (ad eccezione del Tristano), ma dopo dieci minuti di Verdi... mi addormento. E quando sento il solito zum-pa-pa... mi viene il nervoso!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Wagner, sempre Wagner ed ancora Wagner.

Non ho problemi ad ascoltare ore di musica wagneriana (ad eccezione del Tristano), ma dopo dieci minuti di Verdi... mi addormento. E quando sento il solito zum-pa-pa... mi viene il nervoso!!!

Orpo, non so come tu riesca ad addormentarti con la musica verdiana..........e non riesco a capire questo astio diffuso vero il cosidetto "zum pa pa".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Orpo, non so come tu riesca ad addormentarti con la musica verdiana..........e non riesco a capire questo astio diffuso vero il cosidetto "zum pa pa".

Non sto scherzando, mi annoia sul serio. Certo, non tutta la produzione di Verdi si basa sullo zum pa pa (solo il 90% delle sue opere lo contengono :girl_impossible: ). Ho rispetto per il Falstaff, anche se non mi entusiasma, però si vede che c'è la mano di un musicista che vuole fare musica e non solo "effetti" per il pubblico. Nel Falstaff non cerca solo "facili melodie" che anche il villano più incompetente possa percepire con immediatezza.

Queste sono le cose che più me lo rendono distante: la ricerca della drammatizzazione (Puccini in questo lo trovo ancora più insopportabile), di facili melodie, di facili accompagnamenti (vedi zum pa pa).

Attenzione: non mi piacciono le drammatizzazioni modello soap-opera, adoro invece le esasperazioni, le disperazioni mahleriane. In Mahler, più che il dramma alla Beautiful, c'è la disperazione, l'imminente ed inevitabile tragedia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non sto scherzando, mi annoia sul serio. Certo, non tutta la produzione di Verdi si basa sullo zum pa pa (solo il 90% delle sue opere lo contengono :girl_impossible: ). Ho rispetto per il Falstaff, anche se non mi entusiasma, però si vede che c'è la mano di un musicista che vuole fare musica e non solo "effetti" per il pubblico. Nel Falstaff non cerca solo "facili melodie" che anche il villano più incompetente possa percepire con immediatezza.

Queste sono le cose che più me lo rendono distante: la ricerca della drammatizzazione (Puccini in questo lo trovo ancora più insopportabile), di facili melodie, di facili accompagnamenti (vedi zum pa pa).

Attenzione: non mi piacciono le drammatizzazioni modello soap-opera, adoro invece le esasperazioni, le disperazioni mahleriane. In Mahler, più che il dramma alla Beautiful, c'è la disperazione, l'imminente ed inevitabile tragedia

Mah, non trovo affatto che le melodie verdiane siano facili, scritte per un "villano incompetente". Lo zum-pa-pa è alternato a pagine molto molto complesse e francamente non lo trovo affatto noioso, specie in relazione al contesto musicale in cui è inserito.

La musica per essere bella non deve essere necessariamente complessa, poi gusti son gusti, niente da ridire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

verdi...wagner mi ha sempre dato una forte antipatia.innanzitutto come modello di superuomo,e poi penso che una sua opera della maturità,a sentirla da cima a fondo mi manderebbe al suicidio.

FORZA ITALIA!!!

B)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Di Verdi apprezzo la capacità di migliorarsi notevolemente in tarda età, ma nel complesso la sua produzione mi pare troppo discontinua. Wagner per quanto mi riguarda sta decisamente più in alto (e non mi toccate il Parsifal! Misticismo o no, la musica è quella ed è bellissima).

P.S.: Anch'io preferisco di gran lunga Rossini a Verdi. Sia nell'opera seria che in quella buffa ha sfornato veri capolavori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×