Vai al contenuto
Madiel

Cosa state ascoltando ? Anno 2018

Recommended Posts

6 ore fa, Madiel dice:

hai nostalgia di una città "smoggosa" ? [(c) glenngould 2005 :cat_lol:] Ma lascia perdere, vieni da noi in Sardegna! B)

----

 

Voglio l'integrale di Bruckner diretta dal Maestro Canello...

Canello5.jpg

"Ritmo, ritmo...cosi finiamo prima...elllaaa" :D

°°°°°°

Milhaud

Suite Provencale

Symphonie No. 1

Toulouse/Plasson

B15pEHYNFSS._SY355_.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Peccato che la qualità della registrazione renda il suono, specie quello degli archi,  un po' ostile alle orecchie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, noone dice:

'ao Maja, ho trovato una discussione di ben 16 PAGINE su Rossini, svegliaaa,come hai fatto a non vederlaaa :mellow::mellow: Insomma, non sei tanto bravo a fare 'ste ricerche statistico-sociologiche :P mannaggia a te, mi hai fatto prendere un colpo inutile e soprattutto mi hai fatto andare di traverso il pranzo, un ottimo panino con la cotoletta, maionese ed insalata iceberg. I'm not happy with you.

ahahaha dai mi è sfuggito! quanto all'attenzione su Rossini, non posso che esserne felice... 

12 ore fa, glenngould dice:

Niccolò Castiglioni

Altisonanza, per orchestra

Ai milanesi

grande autore!

°°°°

61OI2NGzRJL._SY355_.jpg

il n. 5

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, Stefano Conti dice:

Propongo a tutti il mio Syrinx...non sono Pahud, nè Rampal ma sono abbastanza soddisfatto....scusatemi!

Sei bravissimo Stefano, complimenti!

13 ore fa, glenngould dice:

Per uno strano gioco del mio cervello avevo letto milanese al posto di maionese...e niente, mi sento esiliato fuori dalla mia città peggio di Dante. I'm no happy, too :(

Beh sì Glenn ovvio, era una cotoletta alla milanese, l' ho dato per scontato.. Milan l'è semper un gran Milan, però se te fossi in te seguirei il consiglio di Mad... hai presente che mare che c'è da lui?

1 ora fa, Majakovskij dice:

ahahaha dai mi è sfuggito! quanto all'attenzione su Rossini, non posso che esserne felice... 

Mandami un po' di bottiglie di Primitivo e lasciamoci questo brutto episodio alle spalle. (quanto buoni sono i vini pugliesi, io perdo la testa...) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti


Non sapevo che alla testa della San Francisco SO ci fosse stato, durante gli anni '60, anche Josef Krips, il quale si rifiutò però di sfruttare commercialmente la sua direzione musicale, per cui sotto la sua guida non vennero incisi dischi. Acconsentì solamente a delle trasmissioni radio il venerdì sera. Un titano!

@Snorlax chissà se gli piace il divino russo e @giordanoted al quale il divino russo piace tantissimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, glenngould dice:

Non ricordo nemmeno di averla mai detta una cosa del genere! Addirittura ti ricordi pure quando :ph34r:. Hai un archivio? :D

 

no, ma ho una memoria infinita :cat_lol: La frase mi era rimasta impressa, e ho potuto verificarla di persona  :cat_lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
43 minuti fa, noone dice:

Beh sì Glenn ovvio, era una cotoletta alla milanese, l' ho dato per scontato.. Milan l'è semper un gran Milan, però se te fossi in te seguirei il consiglio di Mad... hai presente che mare che c'è da lui?

Sì, ma qui dove sono ora ho il mare del Salento e anche quei famosi vini dei quali parlavi! È la nostalgia della patria quella che provo...ove il mio corpo fanciulletto giacque :wub:

Però un salto da zio Mad me lo farei volentierissimo: gli porterei una cassa di Primitivo e lo convincerei ad amare Mozart :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, Ives dice:

Voglio l'integrale di Bruckner diretta dal Maestro Canello...

Canello5.jpg

"Ritmo, ritmo...cosi finiamo prima...elllaaa" :D

 

quella scena è un vero capolavoro! :rofl:

La voglio anche io, l'integrale ! La via italiana a Bruckner !:rofl:

---

Panufnik: OuvertureTragica

Orchestra Sinfonica della Radio Polacca, Borowicz

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, zeitnote dice:


Non sapevo che alla testa della San Francisco SO ci fosse stato, durante gli anni '60, anche Josef Krips, il quale si rifiutò però di sfruttare commercialmente la sua direzione musicale, per cui sotto la sua guida non vennero incisi dischi. Acconsentì solamente a delle trasmissioni radio il venerdì sera. Un titano!

@Snorlax chissà se gli piace il divino russo e @giordanoted al quale il divino russo piace tantissimo.

Ahah grazie mille, non ti preoccupare, amo molto il divino russo...a proposito guarda cosa sto ascoltando proprio adesso:

Piotr Ilitch Ciaikovskij, Sinfonia n. 5 in mi minore, New Philharmonia Orchestra, Leopold Stokowski

R-5773541-1402260572-4307.jpeg.jpg

...artefatta, eccessiva, sui generis quello che volete, ma mai sentita una Quinta così! Mi sembra il corrispettivo musicale di una cassata siciliana!

In controdedica a @zeitnote

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Avevo voglia non più di Lieder, ma di una canzone. E sono incocciato in questa. 

Margaret Price la adoro anche se dovrebbe essere un maschio a cantare dato il testo.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, Madiel dice:

Panufnik: Ouverture Tragica

Orchestra Sinfonica della Radio Polacca, Borowicz

molto bello questo cd CPO, una interessante antologia di lavori giovanili e della maturità di Panufnik. Si passa dalle sonorità robuste delle Ouvertures Tragica (1941) ed Eroica (1952, stravinskyana !), all'immobilità metafisica dalle sonorità soffuse del Notturno (1947) , del Katyn Epitaph (1967) o di Harmony (1989).  Continuo con

A Procession for Peace (1983)

idem

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ascolto da questo recital:

Franz Liszt - Sposalizio & Bagatelle Sans Tonalité 

Alban Berg - Sonate, Op. 1

Ferruccio Busoni - Toccata: Preludio - Fantasia - Ciaccona

segue:

MI0001027901.jpg?partner=allrovi.com

primo ascolto: sonata n. 4 (che neanche sapevo esistesse :o )

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Robert SCHUMANN
Carnaval op. 9

Eric Le Sage, pianoforte

 

...in attesa di riprendere la prole dalle feste del martedì grasso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Wolfgang Amadeus Mozart

Le nozze di Figaro

Wiener Philharmoniker

Direttore, Erich Kleiber 

@giobar che, inconsapevolmente, mi ha fatto scoprire questa edizione!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, glenngould dice:

Wolfgang Amadeus Mozart

Le nozze di Figaro

Wiener Philharmoniker

Direttore, Erich Kleiber 

@giobar che, inconsapevolmente, mi ha fatto scoprire questa edizione!

Ohibò, e quando?:scratch_one-s_head:

Ad ogni modo, un ascolto bellissimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Majakovskij dice:

 

MI0001027901.jpg?partner=allrovi.com

primo ascolto: sonata n. 4 (che neanche sapevo esistesse :o )

 

male, forse è la sonata più bella e "moderna". L'edizione in questione è considerata un riferimento.

----

Bach: Klavierbuechlein fuer W.F. Bach, Fantasie n.1-15

Joseph Payne, cembalo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, giobar dice:

Ohibò, e quando?:scratch_one-s_head:

Ad ogni modo, un ascolto bellissimo

Te l'ho detto che è stato in modo inconsapevole! :D

On 7/9/2011 at 16:23, giobar dice:

Escludi dalle pesantezze germaniche l'incisione di Erich Kleiber e assumila non come terza ma prima e principale via di accesso al capolavoro mozartiano. La leggerezza, la fantasia, la capacità di dare un colore diverso ad ogni frase e di narrare in modo avvincente anche con un'arcata dei violini o un'inciso dei legni, la tensione che unisce l'opera dalla prima all'ultima nota hanno (secondo me, è ovvio) del miracoloso. Muti un po' ci si avvicina, e condivido il buon giudizio di Wittelsbach, ma gli manca la raffinatezza di Kleiber sr.

Stavo leggendo le recensioni di Wittel e mi sono imbattuto in questo commento.

Incuriosito, l'ho trovato su spotify e ho iniziato l'ascolto. Non posso che confermare sia le tue note positive (soprattutto sulla direzione di Kleiber), ma anche quella negativa di Pink sul Conte!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, Madiel dice:

male, forse è la sonata più bella e "moderna". L'edizione in questione è considerata un riferimento.

----

Bach: Klavierbuechlein fuer W.F. Bach, Fantasie n.1-15

Joseph Payne, cembalo

Nel box decca non c'e'... e neanche su Wellesz!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ma a voi stockhausen piace? lo chiedo perché fino a un paio di anni fa ascoltavo, per motivi ricreativi (come tutti gli altri, credo) , musica elettronica. il suo nome girava spesso, più citato che conosciuto. ricordo di aver ascoltato distrattamente qualche suo brano , di quelli prodotti col sintetizzatore, e mi sembrò mediocre. non so perché mi sia venuto in mente ora, ma vorrei chiedervi cosa ne pensate.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
11 ore fa, Majakovskij dice:

Nel box decca non c'e'... e neanche su Wellesz!

Probabile che Crossley le abbia incise nuovamente negli anni '90 (per Philips) escludendo la Quarta:

s-l300.jpg

Comunque, trovo superiore Steven Osborne per Hyperion, molto più espressivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, Ives dice:

Probabile che Crossley le abbia incise nuovamente negli anni '90 (per Philips) escludendo la Quarta:

s-l300.jpg

Comunque, trovo superiore Steven Osborne per Hyperion, molto più espressivo.

Sì tra l'altro il doppio di Osborne sembra il più completo... ci sono altre due pubblicazioni (Chandos e Naxos), entrambe escludono sempre la sonata n. 4... peccato, chè mi sembra un bel pezzo.

°°°°

Ancora musica per pianoforte, ancora UK. qualcosa di ancor più contemporaneo:

neos_11501_02_ferneyhough_med.jpeg

Opus Contra Naturam

La nota dell'autore:

Spoiler

This piece forms part of my opera project Shadowtime, built around the death of the influential German-Jewish cultural philosopher Walter Benjamin on the Spanish border in 1940. It plays a key role in that work in that it represents the orphic descent of Benjamin’s avatar into the Underworld, through whose portals he is welcomed – to the strains of a series of sclerotically repetitive fanfares – by a Dante-esque gathering of demons and the feral shades of historical figures (some of whom were, at that point, still living). ‘Opus contra naturam’ is a term taken from renaissance alchemy and signifies one of the essential moments of transition/transformation which typify that arcane discipline. The piece itself is to be played by a Liberace-like figure or Joker and is to be accompanied by a silent film projection encompassing the chaotic intersection of scenes from fin-de-siècle Berlin cabaret, medieval labyrinths and images from the hyper-dissimulatory environment of present-day Las Vegas. Formally, the work is composed of a large central body of disordered and clamorous fragments framed by a lyrical Introit and a concluding Processional, both of which latter, in the opera, are accompanied by distorted and superposed plainchant quotations. In keeping with its hallucinatory imagery, the central segment is a piano transcription, commentary and prolongation of an entirely disorderly and prolix body of materials assembled over the space of several months as a form of musical diary or monstrously autonomous memory trace. Apart from rendering it for piano, little has been done to suggest spurious criteria of coherence: given his fascination with the Surrealistically orderly disorder manifest by Parisian passages, I imagine that Benjamin himself would not have been entirely unappreciative of this aesthetic strategy.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, Majakovskij dice:

Sì tra l'altro il doppio di Osborne sembra il più completo... ci sono altre due pubblicazioni (Chandos e Naxos), entrambe escludono sempre la sonata n. 4... peccato, chè mi sembra un bel pezzo.

°°°°

Ancora musica per pianoforte, ancora UK. qualcosa di ancor più contemporaneo:

neos_11501_02_ferneyhough_med.jpeg

Opus Contra Naturam

La nota dell'autore:

  Nascondi Contenuto

This piece forms part of my opera project Shadowtime, built around the death of the influential German-Jewish cultural philosopher Walter Benjamin on the Spanish border in 1940. It plays a key role in that work in that it represents the orphic descent of Benjamin’s avatar into the Underworld, through whose portals he is welcomed – to the strains of a series of sclerotically repetitive fanfares – by a Dante-esque gathering of demons and the feral shades of historical figures (some of whom were, at that point, still living). ‘Opus contra naturam’ is a term taken from renaissance alchemy and signifies one of the essential moments of transition/transformation which typify that arcane discipline. The piece itself is to be played by a Liberace-like figure or Joker and is to be accompanied by a silent film projection encompassing the chaotic intersection of scenes from fin-de-siècle Berlin cabaret, medieval labyrinths and images from the hyper-dissimulatory environment of present-day Las Vegas. Formally, the work is composed of a large central body of disordered and clamorous fragments framed by a lyrical Introit and a concluding Processional, both of which latter, in the opera, are accompanied by distorted and superposed plainchant quotations. In keeping with its hallucinatory imagery, the central segment is a piano transcription, commentary and prolongation of an entirely disorderly and prolix body of materials assembled over the space of several months as a form of musical diary or monstrously autonomous memory trace. Apart from rendering it for piano, little has been done to suggest spurious criteria of coherence: given his fascination with the Surrealistically orderly disorder manifest by Parisian passages, I imagine that Benjamin himself would not have been entirely unappreciative of this aesthetic strategy.

 


Benjamin.jpg<--Maremma maiala, huesto l'è proprio imbriaho...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, zeitnote dice:


Maremma maiala, huesto l'è proprio imbriaho...

Lo aggiungiamo alla lista? :

:cat_lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×