Daria Fedotova

Romancero Gitano

1 risposta in questa discussione

L’Unione Corale Senese, presenta l’opera Romancero Gitano per chitarra e coro con un interprete di eccezione.

Teatro dei Rozzi di Siena in occasione delle celebrazioni del 25 aprile, ore 18.00.

Con questa iniziativa l’Unione Corale Senese propone al pubblico un’opera di rara bellezza per chitarra e coro, scritta da Mario Castelnuovo-Tedesco nel 1951; per l’occasione protagonista alla chitarra sarà Edoardo Catemario, uno dei maggiori interpreti nel panorama internazionale della chitarra classica.

Mario Castelnuovo-Tedesco, autore fiorentino di origine ebraica, intellettuale e artista dal respiro internazionale, si trova costretto a fuggire negli Stati Uniti dopo la promulgazione delle leggi razziali. La chitarra è tra i suoi strumenti preferiti e scrive per essa un vasto repertorio, traendo ispirazione soprattutto dalla tradizione popolare spagnola. Affascinato dalla poesia di García Lorca, mette in musica nel Romancero alcune liriche del Cante Jondocentrando a pieno ed espandendo lo spirito, le atmosfere gitane, le suggestioni e le grandi simbologie presenti nel testo. In quest’opera la musica nasce dal testo e vi rimane legata fino al punto che resta difficile immaginare le stesse parole di Lorca prive della musica di Castelnuovo-Tedesco. 

Nello spettacolo che proponiamo, con la regia di Maria Teresa Dalla Torre, il Romancero è preceduto e introdotto da un’appendice recitativa poetica, di tenore intimo, eseguita da voce narrante, mezzosoprano, chitarra e teatro-danza. La poesia, elaborata sull’onda emotiva e scura del duendeche trasuda dai versi di Lorca, viene sottolineata dall’atto corporeo e viscerale della danza. Un legame terreno denso, estraniante e lacerante che si sviluppa nei corpi che si muovono ed evocano un mondo affascinante, perduto e nello stesso tempo drammaticamente attuale: zingari, stranieri, errabondi. 

Allestimento realizzato in collaborazione con la Sezione Soci Coop di Siena. Ingresso libero.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!


Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.


Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.