Vai al contenuto
ClaudioArrau

Prokofiev vs Rachmaninoff

Chi preferite fra i due grandi russi?  

90 voti

  1. 1. Chi preferite fra i due grandi russi?

    • Prokofiev
      47
    • Rachmaninoff
      36
    • Non so
      8


Recommended Posts

Io voto Prokofiev! Come compositore molto ma molto meglio di Rachmaninov. Una bella composizione per pianoforte? mai sentito le sonate? Ci sono Richter e Gilels che ne hanno eseguite eccezionali! A me piace Rachmaninov, ma questo deriva la sua maniera di scrivere dalla tastiera e non eccelle nella composizione orchestrale. Tuttavia chiamare Rachmaninov 'brutta copia di Liszt' è fuoriluogo, visto che entrambi erano pianisti-concertisti e poi compositori, la pensavano alla stessa maniera su molte cose insomma e non è che Rachmaninov non sapesse suonare o non abbia composto bei pezzi....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ti adoro JSB :o (nonostante la difesa di rach, ma guarirai ne sono sicuro)

un nick, una garanzia :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io voto Prokofiev! Come compositore molto ma molto meglio di Rachmaninov. Una bella composizione per pianoforte? mai sentito le sonate? Ci sono Richter e Gilels che ne hanno eseguite eccezionali! A me piace Rachmaninov, ma questo deriva la sua maniera di scrivere dalla tastiera e non eccelle nella composizione orchestrale. Tuttavia chiamare Rachmaninov 'brutta copia di Liszt' è fuoriluogo, visto che entrambi erano pianisti-concertisti e poi compositori, la pensavano alla stessa maniera  su molte cose insomma e non è che Rachmaninov non sapesse suonare o non abbia composto bei pezzi....

<{POST_SNAPBACK}>

Liszt ha scoperto tutto, Rakhmaninov l'ha solo ripreso e perfezionato.

Rakhmaninov (si scrive così) era grandissimo idolatore di Liszt, la sua composizione preferita era la "Dante-Symphonie"; non solo la tecnica parte da Liszt e arriva a Rakmaninov, ma anche l'ispirazione: basta pensare a paralleli tra Totentanz/Isola dei Morti o Dante-Symphonie/Francesca da Rimini.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Tutto cosa??!!??

<{POST_SNAPBACK}>

più che scoperto ha potenziato ed espanso la tecnica pianistica, e su questo siamo d'accordo

che rachmaninoff abbia ripreso e perfezionato è un discorso moooolto sbagliato, dato che attingeva a piene mani da Liszt, "Cajkovsvkj" e, guarda un po', da Brahms

vi consiglio, giusto per conoscenza, ascoltatevi il concerto per pianoforte e orchestra di Britten (che a me personalmente non piace, però in questo concerto è interessante a livello tecnico)

se poi vogliamo spingerci un po' più in là, guardiamo che novità hanno apportato Cage, Stockhausen e Xenakis

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Liszt ha scoperto tutto, Rakhmaninov l'ha solo ripreso e perfezionato.

Rakhmaninov (si scrive così) era grandissimo idolatore di Liszt, la sua composizione preferita era la "Dante-Symphonie"; non solo la tecnica parte da Liszt e arriva a Rakmaninov, ma anche l'ispirazione: basta pensare a paralleli tra Totentanz/Isola dei Morti o Dante-Symphonie/Francesca da Rimini.

<{POST_SNAPBACK}>

Liszt ha espanso la maniera di utilizzare il pianoforte, ma musicalmente il suo è un discorso abbastanza 'distruttivo', nel senso che Liszt le sue scoperte musicali(non pianistiche!)le basava piu' che altro sulla trasgressione delle regole, non sulla costruzione di regole nuove. La maggior parte delle sue composizioni sono trascrizioni e silmili, pezzi di breve durata che non costruiscono una 'forma'. Liszt sperimenta ma a parte trasgredire le regole non giunge lontano...E' vero Rachmaninov non faceva molto nemmeno in questo senso, ma per qualcuno la cui maniera di approcciarsi alla composizione partiva dal pianoforte(come in Liszt!) non c'era molto altro da trasgredire. A me di Liszt piace il carattere di ricerca, ma non piace la parte circense e le buffonate per fare scena. Di Rachmaninov mi piace invece il tipo di poetica 'esistenziale'

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Liszt ha espanso la maniera di utilizzare il pianoforte, ma musicalmente il suo è un discorso abbastanza 'distruttivo', nel senso che Liszt le sue scoperte musicali(non pianistiche!)le basava piu' che altro sulla trasgressione delle regole, non sulla costruzione di regole nuove. La maggior parte delle sue composizioni sono trascrizioni e silmili, pezzi di breve durata che non costruiscono una 'forma'. Liszt sperimenta ma a parte trasgredire le regole non giunge lontano...E' vero Rachmaninov non faceva molto nemmeno in questo senso, ma per qualcuno la cui maniera di approcciarsi alla composizione partiva dal pianoforte(come in Liszt!) non c'era molto altro da trasgredire. A me di Liszt piace il carattere di ricerca, ma non piace la parte circense e le buffonate per fare scena. Di Rachmaninov mi piace invece il tipo di poetica 'esistenziale'

<{POST_SNAPBACK}>

Parte circense? Buffonate per fare scena? E quali sarebbero?? :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
. A me di Liszt piace il carattere di ricerca, ma non piace la parte circense e le buffonate per fare scena. Di Rachmaninov mi piace invece il tipo di poetica 'esistenziale'

<{POST_SNAPBACK}>

Circense mi pare un pò troppo soprattutto se vuoi fare un paragone con Rachmaninov. Anche rachmaninov non era esente dal voler far scena.

Circense rispetto a Bach già lo capisco di più...

Diciamo che Liszt è più disinibito di altri al pianoforte ma non per questo va valutato solo per un presunto virtuosismo fine a se stesso. L'arte di quell'epoca, in generale, è rivolta ad una ricerca su più fronti...e in questa chiave vanno lette anche le "trasgressioni" di Liszt

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ti adoro JSB :o (nonostante la difesa di rach, ma guarirai ne sono sicuro)

un nick, una garanzia  :rolleyes:

<{POST_SNAPBACK}>

Ahahahah grazie! sai credo di capire ed in parte condividere la tua avversione alla musica romantica in generale. Anche io una volta adoravo Mozart, Beethoven, ascoltavo spesso il concerto di Grieg poi pipano piano molte cose mi sono venute a noia e mi sono fatto piu' selettivo. Pero' mi sono anche trovato una maniera di aprezzare diversa. Ad esempio continuo ad aprezzare Chopin, che rimane uno dei miei preferiti e io lo ritengo uno dei piu' innovativi. Insomma quello che a me interessa è la fusione fra cio' che si vuole esprimere e i mezzi usati per farlo: se c'è una sufficente unita' la cosa mi sta bene, sono le cose in piu' che mi deprimono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ahahahah grazie! sai credo di capire ed in parte condividere la tua avversione alla musica romantica in generale. Anche io una volta adoravo Mozart, Beethoven, ascoltavo spesso il concerto di Grieg poi pipano piano molte cose mi sono venute a noia e mi sono fatto piu' selettivo. Pero' mi sono anche trovato una maniera di aprezzare diversa. Ad esempio continuo ad aprezzare Chopin, che rimane uno dei miei preferiti e io lo ritengo uno dei piu' innovativi. Insomma quello che a me interessa è la fusione fra cio' che si vuole esprimere e i mezzi usati per farlo: se c'è una sufficente unita' la cosa mi sta bene, sono le cose in piu' che mi deprimono.

<{POST_SNAPBACK}>

ihihihih, io pure, da ragazzino ascoltavo con piacere certe pagine di Grieg. Che non mi è mai stato del tutto antipatico, a differenza di molti altri suoi coetanei romantici :D Per adesso sono in cammino, non ho idea di dove andrò a finire ma di sicuro eviterò di tornare indietro. E l'800, esclusi pochi casi, è il passato indigesto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ihihihih, io pure, da ragazzino ascoltavo con piacere certe pagine di Grieg.

<{POST_SNAPBACK}>

ah, sei stato ragazzino anche tu? :blink:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Chi è ancora convinto che Liszt sia una baracconata, è evidentemente fuori pista. Liszt è stato senza dubbio il più grande genio innovatore del XIX secolo, e la sua "tecnica" è un mezzo di comunicazione. Dopotutto anche Chopin ha una tecnica superlativa, ma nessuno si sognerebbe mai di dire "Chopin baraccone", solo perché Liszt è più evidente, è più virtuoso e "sinfonico".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ah, sei stato ragazzino anche tu? :blink:

<{POST_SNAPBACK}>

e lo sono ancora, però faccio di tutto per non farmi notare, ghghgghh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Parte circense? Buffonate per fare scena? E quali sarebbero?? :blink:

<{POST_SNAPBACK}>

come quali? tutte quelle scale, arpeggi, accordi, inutili....dicamocelo in sincerita' liszt ha una musica prettamente melodica che si sviluppa in lunghezza in maniera libera, percio' se sbagli qualche nota o togli qualche pezzettino qua e li e ci metti qualche pezzettino di una composizione simile, non se ne accorge nessuno....liszt è un pentolone di idee messe prettamente a caso, percio se te modofichi chi non conosce i pezzi neanche se ne accorge e chi li conosce dira che hai fatto qualche modifica come faceva Horowitz(vedi ad esempio la sua 2 rapsodia)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io voto Rachmaninov :wub_anim: , ma Prokof'ev non mi dispiace. ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest bradipoalpiano

e col voto mio prokofiev passa in vantaggio...ed è una vergogna che fossero pari <_<

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest bradipoalpiano
io avevo già votato per rachmaninoff...

forza fatevi avanti!

e votate prokofiev!!! :P

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×