Vai al contenuto
Lady Astrifiammante

Arie di Handel, Vivaldi e Bach

Recommended Posts

Ciao a tutti, ho bisogno di 3 arie: una di Handel, una di Vivaldi e una di Bach.

Sia quella di Handel che quella di Vivaldi, dovranno essere in lingua italiana, meglio se con recitativo, mentre quella di Bach dovrà solo essere il lingua tedesca, senza recitativo.

Tutte e tre per voce soprano drammatico. Dovranno essere tre arie semplici, niente di virtuosistico.

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Sitmundusmarmoris

Innanzitutto parlare di soprano drammatico per Bach, Haendel e Vivaldi è una gran cafonata!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!Ignorans

Arie facili di Bach non esistono perchè i cantanti scarsi e stupidi li bruciavano vivi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Poi nella tua dolce boccuccia di soprano lirico infilaci un archibugio, carica e premi a tutta forza il grilletto.....facci sapere!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si vede che i cantanti lirici che c'erano al tempo di Bach sono nati tutti imparati e con una tecnica perfetta, io che sono nata normale, sono destinata a studiare.

Potresti essere anche Bach in persona per quanto fai il saputello ma un pò di educazione non ti farebbe male.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest 97clarinet

Si vede che i cantanti lirici che c'erano al tempo di Bach sono nati tutti imparati e con una tecnica perfetta, io che sono nata normale, sono destinata a studiare.

Potresti essere anche Bach in persona per quanto fai il saputello ma un pò di educazione non ti farebbe male.

Non ti scaldare :) E' uno che si diverte a insultare tutti per tutto il forum, non darci peso, su :thumbsup_still:

Comunque, sinceramente non ti saprei aiutare :) Ce l'hai bisogno per un esame? Prova a controllare nelle liste per gli esami dei conservatori, magari trovi qualcosa che ti può interessare ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non ti scaldare :) E' uno che si diverte a insultare tutti per tutto il forum, non darci peso, su :thumbsup_still:

Comunque, sinceramente non ti saprei aiutare :) Ce l'hai bisogno per un esame? Prova a controllare nelle liste per gli esami dei conservatori, magari trovi qualcosa che ti può interessare ;)

Sì, grazie, ho letto altre sue risposte sul forum e ho notato che non aveva parole carine per nessuno, quindi la prima volta mi sono limitata a ignorarlo e segnalare la risposta, ma dopo pochi minuti ha ripubblico la stessa risposta, durerà poco in questo forum.

Tornando alla mia domanda, è proprio per un esame che mi serve, essendo soprano drammatico il mio repertorio è diverso dal barocco, e so bene che Bach non compose nulla di troppo facile. L'esame che dovrò affrontare sarà di medio livello, quindi quello che cerco non sono 3 arie da effetto "sentite quando sono brava, vi ho portato 3 arie toste". Non so se sono riuscita a spiegare bene.

Credo che quello che farò sarà un bello studio generale di più arie dei compositori e sceglierò alla fine quella che più faccio con meno difficoltà. Avendo l'agilità, opterò per 3 arie con questa caratteristica.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest 97clarinet

Sì, grazie, ho letto altre sue risposte sul forum e ho notato che non aveva parole carine per nessuno, quindi la prima volta mi sono limitata a ignorarlo e segnalare la risposta, ma dopo pochi minuti ha ripubblico la stessa risposta, durerà poco in questo forum.

Tornando alla mia domanda, è proprio per un esame che mi serve, essendo soprano drammatico il mio repertorio è diverso dal barocco, e so bene che Bach non compose nulla di troppo facile. L'esame che dovrò affrontare sarà di medio livello, quindi quello che cerco non sono 3 arie da effetto "sentite quando sono brava, vi ho portato 3 arie toste". Non so se sono riuscita a spiegare bene.

Credo che quello che farò sarà un bello studio generale di più arie dei compositori e sceglierò alla fine quella che più faccio con meno difficoltà. Avendo l'agilità, opterò per 3 arie con questa caratteristica.

Se no potresti portare qualcosa di Verdi e dire che è Bach.. Un mio amico una volta ha fatto una cosa simile xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se no potresti portare qualcosa di Verdi e dire che è Bach.. Un mio amico una volta ha fatto una cosa simile xD

Ahahahahah, confiderò allora nell'ignoranza della commissione!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest 97clarinet

Ahahahahah, confiderò allora nell'ignoranza della commissione!

Nel caso si rivelino dei veri ignoranti puoi sempre farti aiutare dal nostro amico qui sopra per gli insulti ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel caso si rivelino dei veri ignoranti puoi sempre farti aiutare dal nostro amico qui sopra per gli insulti ;)

Porterò l'amico del forum all'esame, così potrà insultare anche me e bruciarmi viva, sicuramente per lui rientrerò nella categoria dei cantanti ignoranti, scarsi e stupidi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Lascia ch'io pianga" dal Rinaldo di Haendel??? E' bellissima, e richiede ottima espressione ed eccellente legato, ma niente virtuosismo.

Di Vivaldi non mi viene in ente nulla ora, a parte la splendida "Gelido in ogni vena", che è però lunghissima. Forse una delle arie più allucinate e "moderne" come espressione del repertorio barocco. Ma magari provo a cercarti qualche alternativa.

Su Bach non ti aiuto, spero lo facciano altri!

Vito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Lascia ch'io pianga" dal Rinaldo di Haendel??? E' bellissima, e richiede ottima espressione ed eccellente legato, ma niente virtuosismo.

Di Vivaldi non mi viene in ente nulla ora, a parte la splendida "Gelido in ogni vena", che è però lunghissima. Forse una delle arie più allucinate e "moderne" come espressione del repertorio barocco. Ma magari provo a cercarti qualche alternativa.

Su Bach non ti aiuto, spero lo facciano altri!

Vito

Pazzo, se trovi un bel video di "Lascia ch'io pianga", postalo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest ilbrahmsiano

"Lascia ch'io pianga" dal Rinaldo di Haendel??? E' bellissima, e richiede ottima espressione ed eccellente legato, ma niente virtuosismo.

Di Vivaldi non mi viene in ente nulla ora, a parte la splendida "Gelido in ogni vena", che è però lunghissima. Forse una delle arie più allucinate e "moderne" come espressione del repertorio barocco. Ma magari provo a cercarti qualche alternativa.

Su Bach non ti aiuto, spero lo facciano altri!

Vito

Eccellente suggerimento, Vito. A me, non amante della lirica, piace moltissimo.

Per quanto concerne Bach, suggerirei quest'aria tratta dalla Cantata BWV82, scritta per basso ma trascirtta da Bach anche per soprano (o voce bianca). Riesca a cantarla anch'io, quindi deve essere semplice, ma di una drammatica semplicità:

[media]http://www.youtube.com/watch?v=Lqhkbn1B3Yk

Oppure l'aria per soprano (o, più correttamente, voce bianca secondo la prassi filologica), tratta dalla 147:

[media]http://www.youtube.com/watch?v=QCeNh9Yfi2A

Se ti serve lo spartito, posso inviartelo per entrambe.

In bocca al lupo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La classica aria della Passione secondo Giovanni non va bene? C'è anche "Blute nur" dalla Passione secondo Matteo, ma questa mi piace di più.
/>http://www.youtube.com/watch?v=ErpHl_ME-xw

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

"Lascia ch'io pianga" dal Rinaldo di Haendel??? E' bellissima, e richiede ottima espressione ed eccellente legato, ma niente virtuosismo.

Di Vivaldi non mi viene in ente nulla ora, a parte la splendida "Gelido in ogni vena", che è però lunghissima. Forse una delle arie più allucinate e "moderne" come espressione del repertorio barocco. Ma magari provo a cercarti qualche alternativa.

Su Bach non ti aiuto, spero lo facciano altri!

Vito

Lascia ch'io pianga è splendida, non avevo pensato proprio a quest'aria.

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Dell'esecuzione della Horne che ne pensi? E' la mia preferita.
/>http://www.youtube.com/watch?v=KxOZHQEux5c

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La Horne lega molto meglio della Bartoli del periodo con Hogwood. Dal punto di vista del puro canto le è superiore. Anche qui molto bella la sezione centrale, soprattutto dal punto di vista espressivo, visto che la Horne riesce a trovare un colore estremamente espressivo, una patina di malinconia, alterando solo lievemente il timbro, scurendolo, ed un pizzico l'accento. Variazioni molto sostanziose nelle riprese (A'', A'''): in A" mi sembra più strumentali che espressive (la serie di trilli), nella sezione A''' invece le (pesanti) variazioni hanno anche valenza espressiva, perché la Horne riesce a riverberarvi il colore malinconico della sezione centrale.

Insomma, è una bellissima versione. Quello che rende a me la Horne poco emotiva, a volte e ascoltata oggi, è nel barocco soprattutto una certa tendenza ad un fraseggio strumentale di rara levigatezza e compiutezza, ma di poca rilevanza espressiva, o meglio di rilevanza espressiva che non esula mai dal colore vocale, poco gravata sull'accento. Cartina tornasole di questo fatto, è il recitativo immediatamente precedente l'aria: Almirena, che canta l'aria, è prigioniera di Armida, e si rivolge al suo custode Argante (scena 4, atto II del Rinaldo). Almirena implora in tutti i modi di lasciarla tornare da Rinaldo. Siccome Argante, innamorato di lei e però vincolato ai comandi di Armida, non può concederle di lasciarla andare - e pur tenta di confortarla dal suo dolore - allora Almirena lo invita - se non può lasciarla libera - almeno di permetterle di piangere.

Il recitativo della Horne, ed in parte le prime due strofe dell'aria (A, A') sono completamente dimentichi dello strazio di Almirena. Ed anzi, la ricerca di un colore chiaro nei centri nel recitativo ed una certa inerzia espressiva mi sembra un pò dimentico del clima in cui nasce l'aria, espressivamente invece molto travagliato. Come dicevo, invece, bella ripresa di quota espressiva nella sezione centrale, e soprattutto nell'ultima ripresa (A''').

La Horne riflette il modo di intendere il barocco tipico dei primi anni della ripresa di questo teatro (fine anni '60 ed anni '70): arie di magnifico valore musicale, ma contenuto espressivo considerato limitato, o comunque meno rilevante. Negli ultimi vent'anni, invece, tutta l'attenzione dell'interpretazione barocco si è rivolta alla rivalutazione soprattutto espressiva di questo teatro (visto che ormai le difficoltà vocali possono essere affrontate da un numero non irrilevante di cantanti specializzati) con esiti veramente rivoluzionari.

Insomma: Horne voto vocale 9, voto espressivo 7

Bartoli voto vocale tra 7,5 e 8, voto espressivo 9....

detto in termini schematicissimi ed in parte soggettivi (non per la tecnica ma per l'espressione), come sempre....

...

A seguito di questa nostra discussione, ho fatto alcune ricerche su You-TUbe ed ho trovato questa splendida esecuzione di uno dei maggiori contralti in attività oggi (e secondo me una delle grandi di tutti i tempi, per quanto questo possa essere affermato da un contemporaneo), l'italianissima Sara Mingardo. Qui forse c'è tutto: espressione intensissima (veramente struggente soprattutto nella sezione centrale, ricordiamoci che quest'aria è un lamento), grande legato, grande varietà dinamica, eccellenti variazioni... ma al di là delle preferenze di ciascuno, una registrazione che fa ben sentire tutto il tempo trascorso, in ambito di interpretazione barocca, tra i primi anni della barocco-reinissance (la Horne) e l'attualità.

Secondo me in questo caso espressione 9, voto vocale 9.

[media]http://www.youtube.com/watch?v=La7s3ROHVOA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A seguito di questa nostra discussione, ho fatto alcune ricerche su You-TUbe ed ho trovato questa splendida esecuzione di uno dei maggiori contralti in attività oggi (e secondo me una delle grandi di tutti i tempi, per quanto questo possa essere affermato da un contemporaneo), l'italianissima Sara Mingardo. Qui forse c'è tutto: espressione intensissima (veramente struggente soprattutto nella sezione centrale, ricordiamoci che quest'aria è un lamento), grande legato, grande varietà dinamica, eccellenti variazioni... ma al di là delle preferenze di ciascuno, una registrazione che fa ben sentire tutto il tempo trascorso, in ambito di interpretazione barocca, tra i primi anni della barocco-reinissance (la Horne) e l'attualità.

Secondo me in questo caso espressione 9, voto vocale 9.

[media]http://www.youtube.com/watch?v=La7s3ROHVOA

Sono sempre stato contrario, Pazzo, alle votazioni in campo artistico. Nel voto numerico c'è qualcosa di riduttivo e di mortificante. Lascio il compito di valutare una prestazione tramite numeri ai professori di scuola o ai giornalisti sportivi.

Comunque, 8, 9 o 10, sulla Mingardo concordo pienamente. Nel canto occorrono pulizia e colore, e per ottenerli servono tecnica e gusto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono sempre stato contrario, Pazzo, alle votazioni in campo artistico. Nel voto numerico c'è qualcosa di riduttivo e di mortificante. Lascio il compito di valutare una prestazione tramite numeri ai professori di scuola o ai giornalisti sportivi.

Comunque, 8, 9 o 10, sulla Mingardo concordo pienamente. Nel canto occorrono pulizia e colore, e per ottenerli servono tecnica e gusto.

In un discorso articolato, in cui non ero del tutto sicuro di essere chiaro, cercavo di dare una idea sintetica del mio giudizio (mi riferivo anche al confronto Horne/Bartoli di pochi post precedente). Non penso ci sia niente di criminoso. Poi non è che ho sintetizzato tutta la mia opinione in un voto, al contrario credo di averla motivata, quindi niente né di riduttivo né di mortificante. Anche perché si può essere riduttivi e mortificanti anche senza attribuire voti.

Comunque a parte questa discussione anch'io uso di rado uso esprimermi con numeri, come avrai notato. Ma accetto sportivamente (visto che si parlava di cronisti sportivi ed io probabilmente da loro non troppo mi distinguo) la tua dottoriale bacchettata.... :medieval:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×