Vai al contenuto
Stefano Conti

Repertorio francese

Recommended Posts

L'imponente mole di composizioni scritte in Francia nel '600/'700 merita, a mio avviso attenzione. Sottopongo all'ascolto questo brano di Pancrace Royer dal titolo 'L'Amaible' eseguito da José Araujo. Il catalogo di questo compositore, nato nel 1705 e morto nel 1755 presenta brani di notevole difficoltà tecnica (Le Vertigo, La Marche des Scythes) ma prevale, nelle sue composizioni un carattere dolce e malinconico. In cd esiste un'edizione dei suoi Pièces de clavecin suonata stupendamente da Christoph Rousset su un clavicembalo Henry Hemsch del 1751. Questo brano rappresenta benissimo lo stile francese.

[media]http://www.youtube.com/watch?v=Ptfq9xYffgA&nofeather=True

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'imponente mole di composizioni scritte in Francia nel '600/'700 merita, a mio avviso attenzione. Sottopongo all'ascolto questo brano di Pancrace Royer dal titolo 'L'Amaible' eseguito da José Araujo. Il catalogo di questo compositore, nato nel 1705 e morto nel 1755 presenta brani di notevole difficoltà tecnica (Le Vertigo, La Marche des Scythes) ma prevale, nelle sue composizioni un carattere dolce e malinconico. In cd esiste un'edizione dei suoi Pièces de clavecin suonata stupendamente da Christoph Rousset su un clavicembalo Henry Hemsch del 1751. Questo brano rappresenta benissimo lo stile francese.

[media]http://www.youtube.com/watch?v=Ptfq9xYffgA&nofeather=True

Bravo, ottima idea quella di riscoprire i compositori di questo periodo! Ci sono molte zone d'ombra nella storia della musica su cui sarebbe bene far luce. :thumbsup_still:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Bravo, ottima idea quella di riscoprire i compositori di questo periodo! Ci sono molte zone d'ombra nella storia della musica su cui sarebbe bene far luce. :thumbsup_still:

La musica del '700 é caratterizzata anche da 'querelles' sui diversi stili: francese, italiano e tedesco. Che differenza tra Royer, Rameau, l'ultimo Couperin e Scarlatti!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non solo il '700, ma anche e almeno i due secoli precedenti destano molto interesse (per esempio sto andando in visiblio per la musica spagnola del '500 e del '600, mai avrei pensato che si potessero raggiungere livelli di sublimità anche prima del Barocco, prima consideravo le epoche anteriori come una sorta di fumo preistorico). Couperin dovrei riscoprirlo in una versione differente da quella che ho (trovo che la Brilliant non abbia servito bene la causa quando ha pubblicato la sua musica da camera e quella per tastiera sola), di Rameau ho purtroppo ancora poco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Qui c'é La Forqueray di Jacques Duphly (1715-1789). Nei brani per clavicembalo di questo compositore, scritti nell'arco di 25 anni si attraversano diverse fasi di scrittura musicale fino a giungere quasi, negli ultimi ordres, a una scrittura pianistica. Il brano in questione é invece 'tradizionale' un bellissimo rondò in perfetto stile francese barocco. Melodia molto intensa.

[media]http://www.youtube.com/watch?v=D6tN3pRo6X4

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×