Vai al contenuto
Tutta_colpa_dell_acqua

Le vostre "accoppiate" preferite?

Recommended Posts

Ciao ragazzi.

Mi piacerebbe sapere, in maniera molto moolto virscerale. quali siano le vostre preferenze nell'accostamento degli strumenti per musica da camera.

Non m'interessano necessariamente le strutture convenzionali. Potete viaggiare con la fantasia e con il gusto.

Ad esmepio a me piace molto il flauto insieme al piano e/o al violino.

E a voi cosa piace? e perché? :)

Potete parlare sia di singoli strumenti, che di duetti o terzetti o quartetti. Come meglio preferite!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Fede_Rinhos

a me piace molto "violino-clarinetto-pianoforte", ma dipende molto dai brani. In generale non ho una formazione tipo, ho ascoltati brani belli e brutti per tutte le formazioni possibili :D

ultimamente mi interessa molto la presenza del nastro magnetico e del live electronics in una formazione da camera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

a me piace molto "violino-clarinetto-pianoforte", ma dipende molto dai brani. In generale non ho una formazione tipo, ho ascoltati brani belli e brutti per tutte le formazioni possibili :D

ultimamente mi interessa molto la presenza del nastro magnetico e del live electronics in una formazione da camera.

Ci sono trii scritti per questi strumenti? Perchè ne conosco solo col violoncello al posto del violino (ed è una formazione che piace molto anche a me).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Fede_Rinhos

Ci sono trii scritti per questi strumenti? Perchè ne conosco solo col violoncello al posto del violino (ed è una formazione che piace molto anche a me).

certo! esiste la Suite dall'Histoire du Soldat di Stravinsky per vl-cl-pf (curata dallo stesso autore), la Suite di Milhaud, il Trio di Khachaturian, i famosi Contrasti di Bartok scritti per Szigeti e Goodman, le meno conosciute "Miniature" di Gebauer. Sicuramente c'è altro che però non conosco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sarò banale ma per me violino e pianoforte. Inutile ricordare la messe di capolavori creati per questa coppia di strumenti che forse solo il quartetto d'archi può eguagliare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Impossibile scegliere...mi trovo d'accordo con miaskovsky riguardo la celeberrima accoppiata piano-violino. Ma non mi "dispiacciono" affatto le accoppiate: piano-clarinetto, piano-cello (forse la mia preferita), piano-flauto (altro duo che adoro - mi vengono in mente lavori di Martinu, Roussel...) e piano-oboe. Se escludiamo a priori il piano come strumento d'accompagnamento, ci sono svariati esempi. Da ricordare gli insoliti organici sperimentati da Poulenc e Milhaud (ad esempio il duo di violini).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se per "accoppiate" si intende una coppia di due... beh... niente può competere con la coppia pianoforte-violoncello.

anche secondo me è la migliore, anche perchè il violoncello (sarà che sono di parte...) ha un registro molto vario; molto più di quello del violino, relegato alle note acute, e che quindi in un dialogo a tu per tu col pianoforte rischia di sembrare un po' più striminzito... ma sempre bellissimo eh! mi piace molto lo stesso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la bellezza della musica non dipende dagli strumenti, ma dallo stile, epoca, espressività ecc, insomma bisogna essere musicisti più che strmentisti, la verità è che c'è poca voglia di suonare insieme, io da mesi cerco musicisti per eseguire musica da camera ma nessuno risponde....

paola

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

la bellezza della musica non dipende dagli strumenti, ma dallo stile, epoca, espressività ecc, insomma bisogna essere musicisti più che strmentisti, la verità è che c'è poca voglia di suonare insieme, io da mesi cerco musicisti per eseguire musica da camera ma nessuno risponde....

paola

se fossi all'altezza mi proporrei all'istante, ma purtroppo... :girl_prepare_fish:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Flauto-Piano, Violoncello-Piano. L'altro giorno sentivo la sonata per Oboe e pianoforte di Poulenc, e mi sono parzialmente ricreduto sulla pertinenza di questo connubio.

Molto bella l'oboe sonata di Poulenc :thumbsup_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oggi con il CD di Amadeus su Faurè ho approfondito il duo Violoncello e Pianoforte conosciuto con la Sonata di Rachmaninoff

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'impasto violoncello-clarinetto è formidabile.

In duo secco è poco fattibile, ma con l'ausilio di altri archi o di un pianoforte è uno degli impasti più belli della musica classica.

Se si parla fuori dalla classica quando c'è un organo hammond accanto ci può stare veramente di tutto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io amo l'accoppiamento tra violoncello e fagotto, specialmente dopo aver avuto l'onore di ascoltare la splendida sonata in Si bemolle maggiore di Wolfgang Amadeus Mozart destinata al suddetto organico. L'aspetto importante di cui tener conto componendo della musica per due strumenti di tessitura grave è una corretta distribuzione dei registri utilizzati da entrambi gli strumenti, ponendo una particolare attenzione sul registro grave, che ognuno dei due strumenti dovrà utilizzare in momenti diversi rispetto all'altro, onde evitare lo sgradevole effetto scaturito da due (o più) note gravi separate da intervalli relativamente brevi suonate simultaneamente; la suddetta sonata costituisce un perfetto esempio della messa in pratica di tale ragionamento.


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oltre ai soliti accoppiamenti, ultimamente mi sto appassionando al duo organo-tromba.


Se riesco l'anno prossimo come strumento complementare all'organo scelgo proprio la tromba!


Suonare con pedaliera, tastiera e tromba contemporaneamente! :D



In questo video potete ascoltare un bellissimo organo della mia terra bergamasca, suonato dal collega del mio maestro:


>https://www.youtube.com/watch?v=9orLZzAs_CQ


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Oltre ai soliti accoppiamenti, ultimamente mi sto appassionando al duo organo-tromba.

Se riesco l'anno prossimo come strumento complementare all'organo scelgo proprio la tromba!

Suonare con pedaliera, tastiera e tromba contemporaneamente! :D

In questo video potete ascoltare un bellissimo organo della mia terra bergamasca, suonato dal collega del mio maestro:

>https://www.youtube.com/watch?v=9orLZzAs_CQ

Me ne hai fatti venire in mente alcuni :o :o :

- Violino ("Barocco") - tiorba (ma la tiorba sta bene praticamente con tutto...).

- Flauto dolce - trombone (rarissimo, c'è però l'esempio del Magnificat del Monteverdi che basta ed avanza).

- Cornetto - trombone (vabbé, chi lo avrebbe detto :D :D ...).

- Voce - ciaramella.

- Clarinetto - pianoforte.

A parte il primo ed il quinto, ovviamente sono meglio declinati al plurale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Piano e clarinetto. Peccato che Mozart non abbia scritto nulla per questo duo. Anche se è possibile rimediare:

[media]https://www.youtube.com/watch?v=IoCd3V4CzJI

A Mozart pareva piacere molto il clarinetto "di bassetto", anche il Concerto l'avrebbe scritto per un bassetto in La; comunque si, direi che tra le accoppiate "moderne" (dalla seconda metà del '700 in poi) quella tra clarinetto e pianoforte sia forse la più felice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Piano-violino


Piano-clarinetto


Clavicembalo - flauto



Davvero difficile scegliere, più o meno mi piacciono tutte allo stesso modo. Ovviamente ogni accoppiata ha una sfumatura diversa, anche se leggera, almeno per le tre combinazioni sopra....tipo che il flauto porta con sé una certa melanconia luminosa (penso alle sonate di bach citate da Superburp)...che non è la melanconia che può avere il violiono o il violoncello, solitamente più ombroso e profondo...né quella del clarinetto che anche quando è malinconico tende al buonumore. Come piacevolezza nell'impasto sonoro con il piano si equivalgono.


Scusate le descrizioni scontate che vo accumulando, è divertente descrivere quel che penso in topic tipo questo :D


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per esperienza personale, gradisco molto l'accoppiata violino-organo e flauto-organo. Con i registri giusti dell'organo i risultati sono eccellenti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×