Vai al contenuto
Fantasma

Sonate e concerti per pianoforte di Beethoven

Recommended Posts

concordo. una volta anch'io pensavo che le esecuzioni filologiche fossero le più corrette da un punto di vista artistico ed estetico, perché il compositore scrive certa musica perché sa che verrà suonata da certi strumenti. Quello che però non sa è che gli strumenti col tempo "migliorano", ovvero ti permettono di fare le stesse cose che facevi prima più qualcosa in più. Gli archi non potevano legare ma facevano le messe di voce, cosa che puoi fare anche con gli strumenti moderni, e in più puoi legare. Il pianoforte moderno può sostenere i suoni come il fortepiano mai potesse fare. Certo, magari cambia un attimo il timbro, ma quello accadrà sempre. Per me chi scrive musica deve anche rendere conto del fatto che la sua musica verrà per sempre filtrata dagli interpreti. E se questi interpreti si evolvono, come i loro strumenti, la loro musica è destinata a mutare. Del resto, credo che Beethoven, se potesse sentire il suo concerto "Imperatore" suonato da un pianoforte moderno, sarebbe entusiasta di ciò :o

Sottoscrivo tutto :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

concordo. una volta anch'io pensavo che le esecuzioni filologiche fossero le più corrette da un punto di vista artistico ed estetico, perché il compositore scrive certa musica perché sa che verrà suonata da certi strumenti. Quello che però non sa è che gli strumenti col tempo "migliorano", ovvero ti permettono di fare le stesse cose che facevi prima più qualcosa in più. Gli archi non potevano legare ma facevano le messe di voce, cosa che puoi fare anche con gli strumenti moderni, e in più puoi legare. Il pianoforte moderno può sostenere i suoni come il fortepiano mai potesse fare. Certo, magari cambia un attimo il timbro, ma quello accadrà sempre. Per me chi scrive musica deve anche rendere conto del fatto che la sua musica verrà per sempre filtrata dagli interpreti. E se questi interpreti si evolvono, come i loro strumenti, la loro musica è destinata a mutare. Del resto, credo che Beethoven, se potesse sentire il suo concerto "Imperatore" suonato da un pianoforte moderno, sarebbe entusiasta di ciò :o

E aggiungo anche che molto probabilmente per certe composizioni corali barocche un coro striminzito se non a parti reali non era una scelta del compositore ma un'impossibilità pratica di avere più elementi (penso alla messa in si minore che pare alla prima sia stata eseguita col coro a parti reali che alcuni filologi hanno ripreso).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

concordo. una volta anch'io pensavo che le esecuzioni filologiche fossero le più corrette da un punto di vista artistico ed estetico, perché il compositore scrive certa musica perché sa che verrà suonata da certi strumenti. Quello che però non sa è che gli strumenti col tempo "migliorano", ovvero ti permettono di fare le stesse cose che facevi prima più qualcosa in più. Gli archi non potevano legare ma facevano le messe di voce, cosa che puoi fare anche con gli strumenti moderni, e in più puoi legare. Il pianoforte moderno può sostenere i suoni come il fortepiano mai potesse fare. Certo, magari cambia un attimo il timbro, ma quello accadrà sempre. Per me chi scrive musica deve anche rendere conto del fatto che la sua musica verrà per sempre filtrata dagli interpreti. E se questi interpreti si evolvono, come i loro strumenti, la loro musica è destinata a mutare. Del resto, credo che Beethoven, se potesse sentire il suo concerto "Imperatore" suonato da un pianoforte moderno, sarebbe entusiasta di ciò :o

Sì.

Anche io credo che I compositori del passato apprezzerebbero molto gli strumenti odierni: Ma se anche così non fosse, pazienza. Loro sono morti, ma noi no, l'importante è che piaccia a noi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se vogliamo essere ancora più precisi... Beethoven era sordo. Farsi pippe mentali su come dovesse suonare l'Hammerklavier o qualsiasi altra sonata dell'ultimo periodo (quello in cui non sentiva praticamente più nulla) è inutile dal punto di vista artistico.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io apprezzo molto questa:

2615E.jpg

Comunque fai attenzione... ci sono già diverse discussioni in questo ambito. :)

scusa, dove si può trovare questa edizione? (ho provato a cercarla su internet ma senza successo...)

grazie.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

scusa, dove si può trovare questa edizione? (ho provato a cercarla su internet ma senza successo...)

grazie.

E' da tempo fuori commercio. Che io sappia ad oggi è disponibile solo questa:

0001632048_500.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' da tempo fuori commercio. Che io sappia ad oggi è disponibile solo questa:

0001632048_500.jpg

Complimenti alla Universal per questa serie dalle copertine sempre più orrende.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Complimenti alla Universal per questa serie dalle copertine sempre più orrende.

Concordo. C'è da dire che almeno sono a buon mercato!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

E' da tempo fuori commercio. Che io sappia ad oggi è disponibile solo questa:

0001632048_500.jpg

Una ricerca su internet mi ha condotto a trovare anche questa:

Integrale Sonate LvB_Arrau

Ho notato che quella da te segnalata comprende, oltre alle Sonate integrali, anche le Variazioni "Eroica" Op. 35, le Variazioni su un tema originale in Do Minore WoO 80, le Variazioni su un tema originale in Fa Maggiore Op. 34 e le Variazioni "Diabelli" Op. 120.

Ora il dilemma è: quale scegliere?...

Grazie x un consiglio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×