Vai al contenuto
kraus

Georg Friedrich Händel

Recommended Posts

G.F.Haendel - concerto per organo e orchestra Op.4 n.2

Orchestra della Suisse Romande - direttore Ernest Ansermet

organo solista: JEANNE DEMESSIEUX al grande organo della Victoria Hall di Ginevra

registrazione dal vivo del 1952 - cadenze composte dalla Démessieux e concordate con Ansermet

[media]http://www.youtube.com/watch?v=tDQF362zyvA&feature=related

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domanda da appassionato mozart-handeliano: ci sono buone edizioni degli arrangiamenti effettuati da Mozart dei vari Acis e Galatea, Alexander's Feast, Ode a Santa Cecilia ecc.? Anche se la loro musica non è mozartiana, fanno comunque parte del catalogo Koechel...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Domanda da appassionato mozart-handeliano: ci sono buone edizioni degli arrangiamenti effettuati da Mozart dei vari Acis e Galatea, Alexander's Feast, Ode a Santa Cecilia ecc.? Anche se la loro musica non è mozartiana, fanno comunque parte del catalogo Koechel...

I direttori d'area inglese hanno inciso qualcosa, a tal proposito:

61F4MoNSezL._SL500_AA300_.jpg

51V9SQVKDBL._SL500_AA300_.jpg

556dc6da8da0450f70aa0110.L._AA300_.jpg

Detto questo, li considero alla stregua di curiosità per appassionati. Gli originali handeliani sono imprescindibili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Detto questo, li considero alla stregua di curiosità per appassionati. Gli originali handeliani sono imprescindibili.

Sentito il Messiah ti do pienamente ragione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Detto questo, li considero alla stregua di curiosità per appassionati. Gli originali handeliani sono imprescindibili.

Ma infatti da appassionato mozartiano mi procurerò la versione mozartiana e da appassionato handeliano mi procurerò l'originale handeliano thumbsup_still.png

(Può anche dàrsoli che a un parruccone incallito come me piaccia di più la versione classicizzata da Wolf)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ma infatti da appassionato mozartiano mi procurerò la versione mozartiana e da appassionato handeliano mi procurerò l'originale handeliano thumbsup_still.png

(Può anche dàrsoli che a un parruccone incallito come me piaccia di più la versione classicizzata da Wolf)

Non so per gli altri lavori di Handel che Mozart arrangiò valga lo stesso principio (ma credo di sì), ma so che per compensare la mancanza dell'organo dovette "riempire" i "buchi" con un gruppo di fiati, cosa che, in alcuni momenti, crea un effetto accattivante (Pifa nel Messiah), a volte azzeccato e spiccatamente classico... d'altro canto molto spesso snatura i pezzi...

Ecco la Sinfonia pastorale

[media]http://www.youtube.com/watch?v=eXd3ce_sszg

[media]http://www.youtube.com/watch?v=kcfLOBiom7A

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest zeitnote

In uscita ennesima versione degli Opera Sei:

0608917257021.jpg

Temo che lo prenderò... :o

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Compositore fantastico che sto approfondendo ultimamente, proprio ieri ho preso il cofanetto della Brilliant Classics e l'ho trovato favoloso :D

Se posso consigliarti 3 ascolti (strumentale, oratorio e opera):

61hhosWa4qL.jpg

1206MessiahJacobs001.jpg

Ma soprattutto (anche se non sei appassionato d'opera):

rinaldo.jpg

Attenzione: provocano dipendenza!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest zeitnote

Se posso consigliarti 3 ascolti (strumentale, oratorio e opera):

61hhosWa4qL.jpg

1206MessiahJacobs001.jpg

Ma soprattutto (anche se non sei appassionato d'opera):

rinaldo.jpg

Attenzione: provocano dipendenza!!!

Hmm...d'accordo sul primo e ultimo, ma sul Messiah nutro più che qualche riserva, specie per la qualità mediocre del cast, prezzemolo Lawrence Zazzo in testa. All'edizione di Jacobs preferisco di gran lunga questo spettacolo di bellezza, privo di controtenori:

0028945346427.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per avere subito due delle opere maggiori di Handel consiglio anche questo boxino che presi qualche mese fa, in realtà c'è anche una terza opera: 'Flavio', opera minore in verità, ed un altro disco di bellissime cantate italiane:

51RUAnCLaNL._SL500_.jpg

Booklet unico con note per ogni singola opera ma niente libretti, del resto è anche facile reperirli in internet.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Compositore fantastico che sto approfondendo ultimamente, proprio ieri ho preso il cofanetto della Brilliant Classics e l'ho trovato favoloso :D

Quale quale? :)

(non ho letto tutto il thread eh, forse ne avevate parlato pochi post addietro...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Quale quale? :)

(non ho letto tutto il thread eh, forse ne avevate parlato pochi post addietro...)

In realtà l'ho trovato per puro caso in negozio. Era ad un prezzo abbordabile(sui 15 euro),quindi l'ho preso. Il cofanetto in questione è questo:

51rJGgTVqML.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, pensavo questo...

handel40.jpg

Non ce l'ho e forse è il caso che mi penta per non essermelo procurato.

Se ti piace la musica da camera ti consiglio anche questo:

Box+Front.jpg

Tanta bellissima musica da camera...

E poi ci sono la serie delle cantante italiane de "La risonanza" di F. Bonizzoni di questa serie per intenderci:

51YC8M4E6mL._SL500_AA300_.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ascoltando 'Amadigi di Gaula'mi rendo conto di quanto sia grande questo compositore. Ultimamente sto in fase han deliana e ho acquistato 5 volumi della Handel edition della Warner (complessivamente 30cd). L'Amadigi ha alcune arie ('Pena tiranna','Sussurrate onde vezzose','Dolce vita del mio petto - per citarne alcune che mi hanno particolarmente impressionato e commosso) che reputo realmente geniali. Colpisce, in ogni caso, il senso del teatro, dello spettacolo.Grande Handel,un genio!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Handel è stato uno dei primi compositori che ho approfondito.


Ho sentito tante cose di questo autore,tra quelle che preferisco rammento il dixit dominus composizione giovanile risalente al suo viaggio in Italia,nonchè l'opera Alcina.


Tra le arie più note e che ben rammento ricordo ombra mai fu dal Serse(che è poi un rifacimento dell'originale aria di bononcini dall'omonima opera),lascia ch'io pianga,verdi prati da Alcina,tutte queste arie dimostrano lo stereotipo che il compositore aveva bene in mente e che è il suo inconfondibile marchio.


Come violinista devo purtroppo dire che secondo la mia opinione la sua scrittura musicale non è proprio lineare nel senso che mi pare in alcuni passaggi un pò spigolosa e poco fluida da eseguire basti pensare alla sinfonia di introduzione al messiah,l'ouverture è staccata con passaggi ultra spigolosi per l'arco.comunque un grande compositore non c'è che dire.


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Handel è stato uno dei primi compositori che ho approfondito.

Ho sentito tante cose di questo autore,tra quelle che preferisco rammento il dixit dominus composizione giovanile risalente al suo viaggio in Italia,nonchè l'opera Alcina.

Tra le arie più note e che ben rammento ricordo ombra mai fu dal Serse(che è poi un rifacimento dell'originale aria di bononcini dall'omonima opera),lascia ch'io pianga,verdi prati da Alcina,tutte queste arie dimostrano lo stereotipo che il compositore aveva bene in mente e che è il suo inconfondibile marchio.

Come violinista devo purtroppo dire che secondo la mia opinione la sua scrittura musicale non è proprio lineare nel senso che mi pare in alcuni passaggi un pò spigolosa e poco fluida da eseguire basti pensare alla sinfonia di introduzione al messiah,l'ouverture è staccata con passaggi ultra spigolosi per l'arco.comunque un grande compositore non c'è che dire.

Wikipedia dice che il Serse di Bononcini fu a sua volta un rifacimento di un Serse di Francesco Cavalli...

Ma la melodia pare abbastanza diversa:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

invece handel l'ha proprio presa pari da bononcini,personalmente lo trovo un plagio abbastanza pesante,l'aria di bononcini è più semplice ed estremamente commovente.



Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

invece handel l'ha proprio presa pari da bononcini,personalmente lo trovo un plagio abbastanza pesante,l'aria di bononcini è più semplice ed estremamente commuovente.

Handel non faceva mistero di questi "prestiti" e già allora molti contemporanei stigmatizzavano questo operato. Handel fagocitava non poco da altri compositori e non sempre come forma di omaggio al prestatore.

Fra lui e Bononcini ci fu una vera e propria rivalità durante i primi anni londinesi dove Bononcini era più apprezzato e le sue opere tenevano meglio al botteghino. Giustamente hai osservato la "semplicità" del lavoro di Bononcini, pare proprio che la facilità di ascolto fosse preferita al pubblico e infatti proprio per questo alcuni musicologi sostengono ( Dean ad esempio) che Handel ritrovò il favore del pubblico londinese riducendo il carico intellettuale , se così si puo dire, delle sue opere e quindi semplificandole ( da Radamisto in poi)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

francamente è un discorso un po trito,gia ampiamente affrontato, cercate di contestualizzare il fenomeno, quello che per noi è fonte di meraviglia e riprovazione ha riguardato


tutti ma dico proprio tutti i compositori di quel secolo ed il successivo.


non dobbiamo scandalizzarci di una consuetudine tacitamente conosciuta ed accettata dalla società del tempo.


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

per la cronaca,e sempre della serie Handel che scopiazza a destra e manca.......!!!!!!

Francesco Antonio Urio Te Deum

Handel Dettingem Te Deum

http://www.youtube.com/watch?v=EOt4VDDjuYQ

e non si tratta solo dl pezzo introduttivo ma mooolti altri andando avanti nell'ascolto!

Accidenti, ma non se ne salva uno :D Abbiamo appena finito di analizzare i temi usati da Mozart nel Requiem che provengono (in parte) da altri autori, tra cui Handel stesso, e ora scopriamo che proprio Handel si è macchiato di altrettanta colpa.

Tralasciando gli scherzi, son d'accordo con Polnav e grato a Handel di aver modernizzato e migliorato (diggiamoggelo) i temi di altri, esattamente come Mozart ha fatto con quelli del caro Sassone o, per citare un altro bellissimo esempio, con quelli del suo maestro JC Bach: vedi il tempo centrale del Concerto KV 414, che parte proprio da un tema danzante di Johann Christian trasformandolo in una dolente riflessione sulla malinconia della vita.

(A parte che tutta questa somiglianza non ce la vedo, come mi capita molto spesso quando segnalano anche altri tipi di presunti plagi).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×