Vai al contenuto
bwv1080

Winterreise

Recommended Posts

Esiste un topic dedicato ai lieder di Schubert in generale, ma mi sembrava comodo che ci fosse anche un topic specifico per parlare di questo capolavoro schubertiano, a cui vorrei accostarmi.

Quale edizione discografica mi consigliate? :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

0724356792722.jpg

0028944742121.jpg

La prima è del 1954 (mono), la seconda degli anni'60 (stereo). Sono le due edizioni di riferimento, se non hai problemi con l'audio monofonico ti consiglio la prima anche perchè trovo Gerald Moore incomparabilmente superiore a Jorg Demus.

Ci sono poi altre versioni per voce di tenore come quella di Peter Pears con Britten e Peter Schreier con Sviatoslav Richter, tuttavia l'ascolto di Fischer-Dieskau rimane d'obbligo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Negli anni, l'interpretazione di Fischer-Dieskau, in questa come in altre opere, tende a farsi un po' troppo manierata, a tratti istrionica. Quindi ti consiglierei la registrazione degli anni'50, comunque anche quella con Demus non è da scartare (parliamo sempre di un livello alto), anzi forse è lì che l'interprete vocale trova il perfetto equilibrio tra espressività e bellezza di suono.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest keine_sorge

Dieskau è bravo ma è un po' datato. ascoltatevi (ma potete anche guardarlo su youtube per farvi un'idea) Ian Bostridge, che interpreta i lieder in maniera molto teatrale e legata al testo, come è giusto che sia. ed è davvero espressivo.

Tenete conto che per affrontare questo repertorio non bisogna ascoltare la musica e basta ma conoscere almeno la traduzione del testo, in quanto c'è molto di descrittivo.


/>http://www.youtube.com/watch?v=mmx4MN3xZpM

arrivate alla parola GEWALT e vedete se non vi fa saltare dalla sedia

Ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti stupirò ulteriormente con questa curiosità: Sting (il cantante) qualche tempo fa ha pubblicato un album (If on a winter's night) in cui ha inserito come ultimo brano Der Leiermann, tradotto in inglese

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ti stupirò ulteriormente con questa curiosità: Sting (il cantante) qualche tempo fa ha pubblicato un album (If on a winter's night) in cui ha inserito come ultimo brano Der Leiermann, tradotto in inglese

Sì, mi ricordo di quel cd (che però non ho). Contiene anche una versione o rielaborazione dell'aria del "genio del freddo" dal King Arthur di Purcell: avevo scritto due righe su questo in un post tempo fa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Della serie, non c'è solo Fischer Dieskau, anzi:

61SkkIjRTQL._SL500_AA300_.jpg

Ottima, tradizionale, robusta, in digitale.

51RVfS1ObWL._SL500_AA300_.jpg51xjd8gzOqL._SL500_AA300_.jpg

Le due letture di Matthias Goerne, dove il baritono tedesco cerca nella parola, in ogni parola, non solo la limpidezza del canto ma il colore, l'immagine, la proiezione di un sentire che va oltre le limitazioni linguistiche ed i contenuti da essa determinati. La prima in studio con Graham Johnson, la seconda live con Brendel.

61dOMz0q2SL._SL500_AA300_.jpg

Versione per tenore con pianoforte d'epoca.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×