Vai al contenuto
klarasal

film musicali...

Recommended Posts

locandina.jpg



mi sembra sia di Corbiau anche Le Roi Danse



Esiste un film dove Beethoven era interpretato da Gary Oldman ma adesso non ricordo il titolo ( forse Mia Amata Immortale?)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ah, poi c'è



prenom_carmen.jpg




film di Jean-Luc Godard leone d'oro a Venezia, film di rapine gangster nudi sesso e quartetti per archi di Beethoven :D


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Anche qui la musica c'è ma entra in modo tangenziale rispetto ai risvolti psico(pato)logici della protagonista:

The_Piano_Teacher_film.jpg

Si tratta di un adattamento cinematografico dell'omonimo libro della nobel austriaca Elfriede Jelinek.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In Io e Beethoven che musica detta Beethoven ad Anna Holtz, verso la fine del film, quando lui è nel letto? Dice che è un inno di ringraziamento a Dio... senza tonalità...



Anni e anni fa ho visto un qualcosa su Brucnker, ma non ricordo se fosse un film o un documentario, una ricostruzione della sua vita. Era una pellicola minimalista, con pochissimi attori... molto molto bella a quanto ricordo? Sapete qualcosa? Vi ricordate il titolo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non mi sembra che ci sia una discussione uguale...

Oltre al famosissimo Amadeus di Miloš Forman (piccolo capolavoro, ma con le sue arcinote inesattezze storiche) e Io e Beethoven di Agnieszka Holland (brutto film, a mio avviso), quali altri film conoscete che parano di compositori o di musica classica?

Se leggi le pagine precedenti del topic, ne trovi indicati parecchi fra i più importanti. Ti raccomando soprattutto Angeli Senza Paradiso, di Ettore Maria Fizzarotti. :laughingsmiley:

Aggiungerei, perché non già citati, Fantasia, Fantasia 2000 e Allegro non troppo. Ma ce ne sono tanti altri

Se poi lo trovi da qualche parte - perché la Rai, proprietaria dei diritti, non lo ha commercializzato dopo averlo trasmesso e nonostante i trionfali consensi critici in tutto il mondo - guardati il più esaltante e commovente film sul potere educativo della musica: A slum symphony. Allegro crescendo, di Cristiano Barbarossa. ll documentario ha seguito per 4 anni le vite di 5 ragazzi coinvolti nel Sistema di Orchestre Infantili e Giovanili del Venezuela fondato da José Abreu.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

No.

Era a colori.

Era una pellicola molto semplice, quasi un film casalingo (4-5 attori al massimo).

Mi colpì soprattutto perché parlava della numerofobia di Bruckner. Contava tutto tutto il giorno, era ossessionato dai numeri, dalla perfezione...

Porca miseria... adesso cerco su Google. Pensavo lo conosceste.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena trovato questo elenco:

Bartók: - 50-minute Monitor special (1964)

Bax: - The Secret Life of Arnold Bax: South Bank Show documentary (1992)

Bruckner: - The Strange Affliction of Anton Bruckner: South Bank Show (1990)

Debussy: - The Debussy Film: 85 minute Monitor special (1965)

Delerue, George: - Don't Shoot The Composer: documentary for Omnibus (1966)

Delius: - Song of Summer: 72-minute film for Omnibus (1968)

Elgar:
- Elgar: 56-minute Monitor special (1962)
- Fantasy of a Composer on a Bicycle, a 52-minute South Bank Show (2002)

Jacob: - 17-minute documentary on Gordon Jacob for Monitor (1959)

Liszt: - Lisztomania, feature film (1975)

Mahler - Mahler, feature film (1974)

Martinu: - The Mystery of Dr Martinu, 60-minute fantasy (1992)

Prokofiev: - Prokofiev: 28-minute documentary for Monitor (1961)

Strauss, Richard: - Dance of the Seven Veils: 55-minute film for Omnibus (1970)

Tchaikovsky: - The Music Lovers, Glenda Jackson, feature film (1970)

Vaughan Williams: - 60-minute South Bank Show documentary (1984)

Adams: Hail Bop 1997 film on John Adams.

Arnold: Toward the Unknown Region - Malcolm Arnold(2004)

Berlioz: I, Berlioz - with Corin Redgrave (1992)

Brahms: Brahms and The Little Singing Girls - with Warren Mitchell (1996)

Britten:
- Benjamin Britten & his Festival (1967)
- A Time There Was - a profile (1979)
- Death in Venice - opera (1981)

Chopin: The Strange Case of Delfina Potocka - with Penelope Wilton (1999)

Dvorak: Dvořak in Love? - with Julian Lloyd Webber (1988)

Handel: - God Rot Tunbridge Wells - by John Osborne, with Trevor Howard (1984/85)

Holst: - In the Bleak Midwinter (2011) BBC4 documentary 140min

Mahler: Mahler 9 (aka Four Ways to Say Farewell)- with Leonard Bernstein (1971)

Orff: O, Fortuna! - Carl Orff & Carmina Burana (2008

Puccini: - Puccini with Virginia McKenna & Robert Stephens (1984)

Purcell: England, my England - by John Osborne & Charles Wood; with Simon Callow and Michael Ball; music conducted by John Eliot Gardiner (1995)

Rachmainoff: The Harvest of Sorrow, a portrait (1998)

Shosatakovich: - Testimony - starring Ben Kingsley (1987)

Stravinsky: - Once, at a Border... - profile (1982) R

Vaughan Williams: O Thou Transcendent - The Life of Vaughan Williams (2007)

Wagner:
- Wagner - by Charles Wood, music conducted by Georg Solti, photographed by Vittorio Storaro; with Richard Burton, Vanessa Redgrave, Laurence Olivier, John Gielgud, etc. (1983)
- The Wagner Family (2009)

William Walton: At the Haunted End of the Day 1980

Beethoven:
- Immortal Beloved (1994) Director: Bernard Rose
- Copying Beethoven, (Klang der Stille) (2006) Director: Agnieszka Holland
- Beethoven Lives Upstairs (1992) directed by David Devine.(for children)

-
Chopin:
- Desire for Love (2002) Jerzy Antczak (Director)
- Impromptu: (1991) with Hugh Grant. Director James Lapine
- A Song to Remember (1945) Cornell Wilde, Merle Operon, directed by Charles Vidor, oscar nominated
- La note bleue (1991) Zulawski
Liszt: Song without End (1960) Dirk Bogard, directed by Charles Vidor

Mahler: - Bride of the Wind (2001) Sarah Wynter, Jonathan Pryce, director Bruce Beresford

Mozart: - Amadeus (1984) Director: Milos Forman

Schubert: - Notturno, ("Mit meinen heissen Tränen") Director: Fritz Lehner

Schumann:- Spring Symphony("Frühlingssinfonie") (1983) Peter Schamoni (Director)
- Song of Love (1947) Katherine Hepburn, Clarence Brown (Director)

Strauss:- The Waltz King (1963) Steve Previn (Director)

Stravinsky: - Coco Chanel & Stravinsky (2010)

Tchaikovsky: - Tchaikovsky (1972): Igor Talankin (Director) oscar nominated

Verdi: - The Life of Verdi (1984)

Wagner: - Wagner - The Complete Epic (1983) Laurence Olivier, Richard Burton, Vanessa Redgrave.

Carl Nielsen: Min Fynske Barndom (1994)

Sibelius: Sibelius (2003)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Trovato!!

...ma è incomprensibile!!

:wub: :wub: ...per imparare i numeri è favoloso!!! :lol: adin dva tri citiri piat...

..i russi spesso fanno questi strani doppiaggi semplicemente parlando sulla pellicola originale.

Aggiungo:

Chopin: filmografia completa

Puccini &Verdi: ci sono due sceneggiati RAI a più puntate: Verdi Puccini

Quello citato in inglese in realtà è produzione italiana infatti.

Mozart: c'è anche su Nannerl La sorella di Mozart

Rimanendo in tema russi, ecco un estratto da Wolfgang A. Mozart (1991) di Juraj Herz

purtroppo non l'ho mai visto completo, spero di trovare la versione tedesca..

Credo sia l'esame di ammissione all'Accademia Filarmonica di Bologna.

Beethove: Eroica (Heroic) ..della BBC un tantino inguardabile...

Lezione 21

Beethoven - Die ganze Wahrheit di Paul Morrissey ...in realtà è sul nipote.

Il pianista

La leggenda del pianista sull'oceano

Piano Forest - Piano no Mori (animazione)

Il concerto

Schubert: Das Dreimäderlhaus (La casa delle tre ragazze)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Esiste un film dove Beethoven era interpretato da Gary Oldman ma adesso non ricordo il titolo ( forse Mia Amata Immortale?)

Assurdo, ho visto il dvd in una bancarella proprio un'oretta fa :o! Telepatia :o! (Si chiama Amata immortale).

In Io e Beethoven che musica detta Beethoven ad Anna Holtz, verso la fine del film, quando lui è nel letto? Dice che è un inno di ringraziamento a Dio... senza tonalità...

Anni e anni fa ho visto un qualcosa su Brucnker, ma non ricordo se fosse un film o un documentario, una ricostruzione della sua vita. Era una pellicola minimalista, con pochissimi attori... molto molto bella a quanto

ricordo? Sapete qualcosa? Vi ricordate il titolo?

Ho visto il film, ma non ricordo che musica fosse. A naso direi la Canzona di ringraziamento (quartetto op.132).

Trovato!!

...ma è incomprensibile!!

Se non sbaglio è dello stesso regista che ha fatto un film orrendo su Mahler. Di quelle cose visionarie che facevano tanto intellettuale anni fa (spero che oggi vengano riconosciute come idiozie).

Altri film musicali che conosco sono Il magnifico ribelle (della Walt Disney, su Beethoven e con protagonista Karlheinz Böhm, figlio di Karl - e storico Francesco Giuseppe nei film su Sissi -), Shine e Casa Ricordi (polpettone).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In effetti me lo ricordavo bellissimo... a rivederlo così, velocemente... proprio bellissimo non è! :rofl:


Pochi attori, poche parole... mi sembra di ricordare che fosse tutto ridotto ai minimi termini per far parlare solo le ossessioni del protagonista. Insomma, quando l'ho visto in televisione mi aveva abbastanza colpito. A rivederlo adesso magari mi addormenterei.


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rimanendo in tema russi, ecco un estratto da Wolfgang A. Mozart (1991) di Juraj Herz

purtroppo non l'ho mai visto completo, spero di trovare la versione tedesca..

Credo sia l'esame di ammissione all'Accademia Filarmonica di Bologna.

Volevo correggere questa eresia.. a ben vedere Mozart era troppo piccolo.

La prima parte è dai toni ariosi e gradevoli, un vero peccato che sia stato distribuito in 4/5 paesi e basta.

Diverso da Amadeus, certo il protagonista non ha il fascino del giovane Tom Hulce, ma a ben vedere è più strafottente che mai. :ninja:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un film che riguarda l'esame di ammissione all'Accademia Filarmonica di Bologna, sostenuto da Mozart, è "Noi tre" di Pupi Avati. Non è male, perchè riprende la storia della presunta correzione da parte di Giovanni Battista Martini, all’epoca maestro ad interim di Mozart, dell’elaborato del Salisburghese prima della consegna.


Nel film si fantastica sul fatto che Mozart avrebbe deliberatamente sbagliato l’esame (che concerneva una variazione mi pare su un tema di Palestrina) per rimanere a Bologna (causa tra l’altro fanciulla di cui si era invaghito) e per ribellarsi al padre.


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Dopo aver ascoltato la Terza di Keilberth non riuscivo a smettere di pensare all' eroico Beethoven e alla sua Eroica, a questo straordinario, sbalorditivo e rivoluzionario capolavoro, alla sua prima esecuzione, un momento storico importantissimo nel quale per la prima volta la Grande Musica Tedesca entra a gamba tesa e senza troppi complimenti (alla Paolo Montero per intenderci) nella Grande Storia Europea, cambiando da lì in poi non solo la storia della sinfonia classica, ma anche la politica, la storia di tutti noi... Youtube è gentile e dice che potrebbe piacermi, mi suggerisce questo film del 2003, Eroica, prodotto dai miei amici inglesi della BBC. Apparte un momento di dolce amaro romanticume tra Ludwig e la sua amata Josephine, il film in questione narra solo ed esclusivamente della prima esecuzione privata della Terza, il 9 giugno 1804 a Vienna nel Palazzo del Principe Franz Lobkowitz. È presente l' intera esecuzione della sinfonia con Gardiner alla guida de l' Orchestre Revolutionnaire et Romantique. Niente tagli.




Regia di Simon Cellan Jones, sceneggiatura di Nick Dear, il mitico Ludovico è interpretato dall' attore Ian Hart, che ci regala un Beethoven energico, fiero, orgoglioso, brillante ma poco nobile. Bocciato. Beethoven era soprattutto nobile nell' anima. Gli altri attori accettabili. I dialoghi sono in tipico stile british, ricchi e generosi di humour. La regia ogni tanto fa venire un po' di mal di testa, in certi momenti è troppo nervosa... La sceneggiatura ovviamente piena di errori... tipo la dedica a Bonaparte era già stata eliminata prima dell' esecuzione, mentre qui la strappa dopo, a cena in osteria con Ries quando gli comunica la notiziuola delle notiziuole, cioè che il Francesaccio di Ajaccio si è autoincoronato imperatore. Che bello autoincoronarsi.


In spoiler, ecco Le mie Parti, dialoghi preferiti:




1. La passeggiata di Ries e Beethoven nei campi prima di raggiungere il palazzo. Ludwig che ammira la natura e dice al suo allievo Ferdinand Ries: "Isn't this magnificient? I don't think anyone loves nature as much as I do. It's as if the trees take root in my heart. I would have killed myself long before now if it wasn't for this";


2. Quando Beethoven arriva al Palazzo, e mentre fa le scale per arrivare al salone sente l' orchestra che si sta scaldando suonando il minuetto dalla Serenata k525 di Mozart. Il Nostro non-ancora-Sordo sente quelle note e scoppia in una risata beffarda, come per dire: "Sì sì, divertitevi pure finchè potete, perché adesso arrivo io con La Storia in musica, una musica senza sconti..";


3. Quando prima di iniziare a dirigere, Beethoven viene introdotto al super trombone, come direbbe il nostro Maja, Conte Dietrichstein, il quale chiede a Ludwig del suo cognome e a quale classe sociale appartiene, egli ipotizza un "Landowner?" e il brillantissimo, Epico compositore tedesco gli ride in faccia e gli risponde "Landowner, do I look like a landowner? No, I'm a brain owner!". Non contento, Ludovico infierisce ancora di più e indicando il suo cervello, inestimabile cervello conclude con un "fertile soil..." ;


4. Quando arriva in sala il copista con lo spartito, e dice sottovoce al padrone di casa Lobkowitz: "The piece is a monster, I've never seen music like it before. It may not be music at all";


5. Il "BLOODY HELL" di uno dei tre cornisti quando legge lo spartito;


6. Ries che alla fine del primo movimento quando entra il corno urla "FOOL, WRONG", perché pensa sia entrato troppo presto, e il suo Maestro che lo cazzia di gusto con un poco elegante "Piss off";


7. I fortunatissimi ascoltatori, che invidio con tutti gli atomi del mio corpo, che guardano gli orologi verso la fine del primo movimento... un cameriere che dice che a quest' ora Haydn avrebbe già finito;


8. Tutti gli sguardi commossi durante la Marcia Funebre;


9. ATTENZIONE, MOMENTO PREFERITO IN ASSOLUTO. ARRIVA HAYDN. RIPETO, ARRIVA HAYDN DURANTE LA PRIMA ESECUZIONE DELL' EROICA. Sì, AVETE CAPITO BENISSIMO. GLI INGLESI SARANNO PURE SCIMMIE MA HANNO IL TEATRO NEL SANGUE, FIGURATEVI SE NON SI INVENTAVANO UN COLPO DI SCENA DEL GENERE. INSOMMA, DA 1:04:35 QUESTO FILMETTO È TUTTO UN :heart::heart::heart: ;


10. Quando Beethoven introduce Ries a Haydn. "Sir, my student Ries. He's an idiot" E Franz Joseph che guarda il suo ex allievo e risponde: "ALL STUDENTS ARE IDIOTS. IT'S TRADITIONAL.". GENIO. NUMERO UNO. Mi sono messa in ginocchio davanti al computer;


11. L' Eroica è finita, Haydn sta per andare via, la gente gli chiede che cosa ne pensa della sinfonia, ed egli dice: "Everything is different from today."


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Come dissi due anni fa... era ed è inguardabile, beethoveniani o non beethoveniani. XD


Per una volta tanto la BBC stona.


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Immaginavo che questo film non sarebbe stato di tuo gradimento Flaux, sia per il tuo scarso feeling con la musica beethoveniana e sia per lo stile con cui è stato scritto e girato. E probabilmente hai ragione, questa è un' opera che non rende il giusto onore allo Spirito di Beethoven, può darsi che in questo momento, ed ogni volta che lo interpreto al pianoforte, Ludwig si sta girando e rigirando nella tomba... Speriamo mi perdoni. L' impulso di condividere le mie emozioni ed impressioni su questo film è stato decisamente troppo, troppo forte. Irrefrenabile!


Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L' impulso di condividere le mie emozioni ed impressioni su questo film è stato decisamente troppo, troppo forte. Irrefrenabile!

Di solito la BBC confeziona buoni prodotti storici e documentari, ma in questo caso sembra raffazzonato e senza capo né coda.

Capisco che per chi considera Ludwig il proprio idolo vorrebbe vederlo di più sullo schermo, e vorrebbe sentirgli proprio pronuciare quelle frasi che "stendono il pubblico e i collaboratori puntualmente ignoranti e insignificanti di fronte al genio". Io quando vedo brutti film su Chopin mi piange solo il cuore...

Qui Beethoven è presentato con tutti gli stereotipi possibili ed immaginabili e non c'è praticamente una storia... è un episodio. Inoltre la regia proprio in sé lascia alquanto a desiderare. Però appunto, prima di giudicare fate bene a guardarvelo e poi a gettarlo nel dimenticatoio.

Prima o poi arriverà il capolavoro anche su di lui, bisogna portare pazienza, magari nel 2020 quando cadrà il 250°: ormai solo nelle ricorrenze si può sperare che finanzino film sui compositori. :sleeping_01: E non vi preoccupate, sarò la prima a vederlo e a recensirlo. Menzione a parte per Beethoven Lives Upstairs, con intento didattico, forse perché io e il protagonista siamo così simili a tratti. Però quella dello scarso feeling è uno stereotipo, io adoro la filmografia sui musicisti e, indipendentemente dal soggetto, concedo sempre una chance.

Ludwig si starà solo facendo quattro risate, come tutti i compositori quando interpretiamo i loro (capo)lavori... facciamocene una ragione. Continua a suonare e divertiti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, ken dice:

mi chiedevo se, oltre a "Fantasia" (1940), "Allegro non troppo" e a "Fantasia 2000" esistono altri film di animazione con il connubio disegni animati-musica classica o in ogni caso dedicati in gran parte alla musica classica.

Per ora mi viene in mente solo "Goshu il violoncellista", film di animazione dedicato in gran parte alla esecuzione della sinfonia Pastorale.

L'idea di avere un topic solo per l'animazione mi piaceva moltissimo, non sai quanto sia bello trovare qualche altro appassionato! Però ci faremo bastare questo topic. XD Il film di Goshu ti è piaciuto?! A me non troppo sinceramente. :|

I primi tre che hai citato sono senza dubbio dei capisaldi del genere, anzi soprattutto Disney. Io sono esperta di Chopin... ma dai, non mi dire... XD so che hanno realizzato diversi cortometraggi con la sua musica, la maggior parte targati Polska. Due esempi li trovi anche qui e qui. Anni fa era stato annunciato un lungometraggio su Chopin, ma la produzione si è rivelata molto complessa... sto ancora attendendo notizie benché finalmente Semafor (lo studio che si occupa del progetto) ha rivelato altri dettagli cambiando lo staff. Aveva un taglio manga prima, ora decisamente dark... :ph34r:
e76a0196ecfe8dd88209a74becfc41a5.jpg 
C'è anche il film con Lang Lang che non ho mai visto... Magic Piano.
In ambito italiano abbiamo il famoso episodio mozartiano de La linea di Osvaldo Cavandoli, ma soprattutto i lavori di Luzzati se ti interessa l'opera - in particolare Rossini. Di recente ho scoperto che uno studio d'animazione russo si è specializzato in questo settore: TALES OF THE OLD PIANO. Sono dedicati a diversi compositori non solo russi. Li puoi vedere online. Devo ricordarmi di vedere quello su Tchaiky in stop motion! XD
Ma come vedi sono per la maggior parte film d'autore.

Sulla falsariga di Goshu ti potrebbe interessare Piano Forest:

...conoscerai anche Nodame e i film. E direi che per il momento mi fermo qui. XD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Grazie flaux esaurientissima

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×