Vai al contenuto
vul

POLLINI - CBT

Recommended Posts

Per i pochi fortunati che ci saranno il 21 Giugno al Teatro alla Scala, chiedo recensione del concerto che terrà Maurizio Pollini, Il clavicembalo ben temperato, Libro I.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

salve a tutti,

io sono interessata ad andare a questo concerto , o meglio recital...

solo che mi son informata circa la vendita biglietti, e a quanto pare comincerà il 21 di questo mese (correggetemi se sbaglio) e che voi sappiate i biglietti si esauriranno molto presto?

Ve lo chiedo perchè solitamente vado in teatri dove in genere non ci son problemi per i biglietti e si posson benissimo prender la serata stessa dello spettacolo... ma credo che alla Scala non funzioni così...

grazie mille!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
salve a tutti,

io sono interessata ad andare a questo concerto , o meglio recital...

solo che mi son informata circa la vendita biglietti, e a quanto pare comincerà il 21 di questo mese (correggetemi se sbaglio) e che voi sappiate i biglietti si esauriranno molto presto?

Ve lo chiedo perchè solitamente vado in teatri dove in genere non ci son problemi per i biglietti e si posson benissimo prender la serata stessa dello spettacolo... ma credo che alla Scala non funzioni così...

grazie mille!!

al di là del teatro, credo che Pollini sia un caso a parte!

Le poche volte che è stato qui in zona mia i biglietti erano già esauriti PRIMA che il botteghino iniziasse la vendita (tramite sistemi clientelari e liste di priorità). Quindi ti consiglio di prenderlo prima possibile, magari via internet!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
al di là del teatro, credo che Pollini sia un caso a parte!

Le poche volte che è stato qui in zona mia i biglietti erano già esauriti PRIMA che il botteghino iniziasse la vendita (tramite sistemi clientelari e liste di priorità). Quindi ti consiglio di prenderlo prima possibile, magari via internet!

accidenti... ecco il punto è che son assai imbranata con gli acquisti in rete... ok forse è il caso che mi munisca di qualcosa per comprare via internet...

:superman2:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
salve a tutti,

io sono interessata ad andare a questo concerto , o meglio recital...

solo che mi son informata circa la vendita biglietti, e a quanto pare comincerà il 21 di questo mese (correggetemi se sbaglio) e che voi sappiate i biglietti si esauriranno molto presto?

Ve lo chiedo perchè solitamente vado in teatri dove in genere non ci son problemi per i biglietti e si posson benissimo prender la serata stessa dello spettacolo... ma credo che alla Scala non funzioni così...

grazie mille!!

quando ho postato la discussione erano già esauriti tutti i posti di qualsiasi ordine. la vendita era iniziata ad aprile. forse il 7. ma per certi eventi alla scala devi assolutamente informarti prima e il giorno stesso dell'inizio delle vendite (sul sito ci sono tutte le info) acquista subito il biglietto on-line. io purtroppo il 21 sapevo di avere un matrimonio e sono rimasto tagliato fuori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
quando ho postato la discussione erano già esauriti tutti i posti di qualsiasi ordine. la vendita era iniziata ad aprile. forse il 7. ma per certi eventi alla scala devi assolutamente informarti prima e il giorno stesso dell'inizio delle vendite (sul sito ci sono tutte le info) acquista subito il biglietto on-line. io purtroppo il 21 sapevo di avere un matrimonio e sono rimasto tagliato fuori.

sob :(

avevo visto che c'erano disponibili zero posti.. ma avevo anche letto le info generali circa la vendita dei biglietti..si ma che nervi evento speciale o meno non vedo perchè non debbano rispettare le regole come per tutti gli altri spettacoli.

vabbè

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

in attesa che qualcuno segnali, può essere interessante leggere le impressioni del medesimo concerto che Pollini ha tenuto a Cagliari il 4 giugno

Qui

Comunque il concerto milanese è stato recensito dal Corriere della sera di domenica 28 giugno in maniera molto positiva.

La vera domanda è quando si deciderà a registrare i cd!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

(28 giugno 2009) - Corriere della Sera

Alla Scala

Con Pollini, Bach ad alta tensione (e niente filologia)

L' esecuzione del Clavicembalo ben temperato di Bach è sempre un fatto importante per la vita musicale della città in cui è effettuata. A maggior ragione quando a ripercorrere i Preludi e le Fughe nelle 24 tonalità del sistema temperato è un pianista del calibro di Pollini. E ancor più quando la cosa cade al centro di un programma - nella fattispecie il «Progetto Pollini», ottima iniziativa, salvo il titolo, della stagione corrente alla Scala - che con l' apporto di musicisti aperti come Peter Eötvös, Pierre Boulez, Riccardo Chailly e altri, scrive un punto esclamativo accanto a pagine che ampliano gli orizzonti linguistici del loro tempo. Pagine della triade viennese Schönberg-Berg-Webern o di Nono, di Stockhausen o Boulez ma anche Beethoven, Schumann o Chopin. In tal contesto il Clavicembalo rappresenta infatti uno sciacquare i panni in Arno, riconduce ogni cosa alle generalia. È una sorta di carta costituzionale della musica. Ed è un Maurizio Pollini in stato di grazia quello che ha scalato il primo libro del Clavicembalo qualche giorno fa alla Scala. Non tanto perché non inciampa nelle difficoltà tecniche dell' affresco (c' è un pasticcetto nella Fuga in fa minore e poco altro) ma per come tiene viva la tensione: un arco così unitario che spiace la pur fisiologica pausa a metà del guado. È un' esecuzione decisamente «pianistica», la sua. I tempi veloci li risolve in un feroce virtuosismo, quelli lenti e meditativi in un' interiorizzazione che ha del visionario, ma sempre tenendo vivo il disegno complessivo, che è poi quanto tiene alla larga dal rischio del bozzettismo o del mero saggio di bravura. Certo, a margine, viene quasi spontaneo pensare che in futuro sarà pressoché impossibile riascoltare un Bach così. Non perché manchino interpreti, ma perché la generazione di Pollini è l' ultima che si possa permettere di prescindere dall' apporto, quello sano ma paradossalmente anche quello deteriore, di decenni di filologia. In altre parole, sarà difficile trovare chi abbia tanta forza e carisma da ignorare il tocco clavicembalistico, l' articolazione pulsante e nervosa, il pochissimo pedale, il suonino un po' meccanico degli interpreti bachiani di oggi e di domani. È dunque uno strano paradosso che un interprete aperto al nuovo come Pollini si ritroverà un giorno catalogato tra i conservatori. Un «grande inattuale».

Johann Sebastian Bach Il clavicembalo ben temperato Milano, Teatro alla Scala

Girardi Enrico

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×