Vai al contenuto
Antiphonal

Toponomastica ORGANISTICA/ORGANARIA

Recommended Posts

All'inizio era una semplice curiosità... Poi ho approfondito.

Iniziamo dalle strade dedicate agli ORGANARI:

Qui a Roma, in corrispondenza del capolinea "Battistini" della Metropolitana "A" c'è una lunga strada intitolata ad un Organaro. E' l'unica strada di Roma ad essere intitolata ad un organaro.

VIA ENNIO BONIFAZI

Ennio Bonifazi, per ordine del Cardinal Scipione Borghese, ha costruito splendidi strumenti a Roma e in provincia e, sotto la direzione di Frescobaldi, ha modificato e tenuto in perfette condizioni gli organi di San Pietro.

Anche altrove c'è qualcosa di più esplicito: a PRATO c'è VIA DELL'ORGANO. Che di per sé è una bella cosa (salvo scoprire che si chiama così semplicemente perché è stata aperta attraversando un lotto di terra che, secoli fa, è appartenuta alla famiglia di Domenico di Lorenzo da Prato che, essendo una famiglia di organari, avevano chiamato il proprio appezzamento di terra "podere dell'organo" ma è tutta una bella storia, non vi pare?).

A questo punto verrebbe da chiedersi. Esiste un quartiere dove tutte le strade sono dedicate agli organari? In fondo, se ci pensiamo, abbiamo quartieri con strade dedicate a eroi di guerra, a nomi di città, ad antichi romani, a pittori e scultori, a letterati ecc. ecc. ecc. persino a piante tropicali (in molti quartieri nuovi di città di mare, per esempio). E gli organari?

Ebbene, per fortuna una città ha effettivamente dedicato tutto un quartiere agli organari!!!

E' FOLIGNO!!! A Foligno la Località "la Paciana" è stata destinata, vari anni fa, a zona artigianale. E in essa sono state tracciate varie nuove strade.

E -qui va reso pubblicamente merito- l'organaro Guido Pinchi (che stava appunto realizzando il nuovo laboratorio in quella località) ha proposto l'intitolazione delle strade ad illustri Umbri che avevano costruito organi.

Cos' c'è VIA FELICIANO FEDELI (e qui è stata costruita la sede Pinchi), ma anche VIA ANDREA VICI, VIA ANGELO MORETTINI e, ancor più vicino nel tempo, VIA ENRICO GIUSTOZZI. Insomma, un rappresentante per ciascuna delle grandi famiglie di organari Umbri.

Ora però secondo me manca un altro nome, e sarebbe giusto aggiungerlo: lo dico pubblicamente. Manca VIA LIBERO RINO PINCHI. E speriamo che non si faccia attendere troppo.

Attendo ora altri commenti con Città e Vie dedicate agli Organisti, ma anche (se ci sono) agli Organari! In pieno centro a Roma c'è una "Via CAPOCCI" ma non saprei dirvi se è riferita alla famiglia di organisti del XIX-XX sec.

Ma dietro Villa Borghese, dove c'è la Villa del Cardinale Borghese che fu suo mecenate, c'è VIA GIROLAMO FRESCOBALDI, unico organista cui è dedicata una via nel quartiere "dei musicisti" attorno a Piazza Giuseppe Verdi (tra Viale Gioacchino Rossini e Largo Tartini).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora, io mi sono ritrovato a passare per via Girolamo Frescobaldi a Bologna (si trova alla periferia sud-est della città): sono arrivato lì dopo aver sbagliato autobus, ma vabbè... -_-

Poi c'è una via dedicata sempre al Frescobaldi a Occhiobello (località veneta al confine con l'Emilia Romagna).

A Callalta (in località San Biagio) c'è Via Zanin, ma non so se sia espressamente dedicata all'artigiano codroipese (anche perchè nella chiesa di quel paese non c'è nessun organo Zanin).

Qua in Friuli ci sono numerosi paesi che hanno dedicato una loro via all'organista e compositore friulano Giovan Battista Candotti (Codroipo, 1809 – Cividale del Friuli, 1876), qua la sua vita.

Troviamo via Giovan Battista Candotti a Mereto di Tomba, a pochi chilometri da Codroipo; a Basiliano invece (sempre vicino Codroipo) c'è via Giovanni Battista Candotti.

Vicino Cividale troviamo un'altra via Giovanni Battista Candotti a Premariacco.

A Codroipo, paese natale del compositore, troviamo solo Via Candotti.

Infine a Milano ho visto solo via Domenico Scarlatti (a pochi metri della stazione centrale) e via Giovanni Pier Luigi da Palestrina, via che non è indicata in nessuna carta geografica cartacea di Milano (ma neanche su GoogleEarth :o), infatti per trovarla ci abbiamo messo 2 ore, per poi scoprire che si trovava a pochi passi da Piazzale Loreto :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A Correggio, paese emiliano celebre per la saponificatrice Leonarda Cianciulli e per Antonio Allegri detto il Correggio, in pieno centro c'è ovviamente Piazzale Claudio Merulo (dico "ovviamente" poichè a Correggio c'è nato).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
A Correggio, paese emiliano celebre per la saponificatrice Leonarda Cianciulli e per Antonio Allegri detto il Correggio, in pieno centro c'è ovviamente Piazzale Claudio Merulo (dico "ovviamente" poichè a Correggio c'è nato).

Beh... nel Duomo c'è anche un magnifico organo (in via di ricostruzione) con una cassa seicentesca originale di tutto rispetto!

Speriamo che alla prima non venga dedicata nessuna strada... :scratch_one-s_head:

Siccome anche a Roma c'è una via dedicata al Correggio (è vicino l'Auditorium Parco della Musica), sono andato a vedere sullo stradario se esisteva una via dedicata a Claudio Merulo, perché non l'ho mai vista.

E... cosa ho scoperto? Non solo che questa via c'è e come: VIA CLAUDIO MERULO, ma che nel quartiere periferico "Infernetto" (andando verso Ostia con la via Cristoforo Colombo) hanno realizzato un enorme nuovo quartiere residenziale con UDITE UDITE tutti nomi di musicisti, con prevalenza di quelli dell' '800 e del '900.

Il Viale principale è intitolato a ERMANNO WOLF-FERRARI (allievo di J.G. von Rheinberger), e le vie laterali sono intitolate a direttori d'orchestra e compositori (Manuel de Falla, Vittorio Gui, Richard Strauss, Tullio Serafin, Gian Francesco Malipiero, Arturo Toscanini, Francesco Cilea ecc.), pianisti (Ferruccio Busoni, Vincenzo Vitale, Angelino Tagliapietra ecc.) e un sacco, dico un sacco, di organisti ed anche persone importanti nella storia della Musica Sacra dal '500 fino al Movimento Ceciliano.

Finora ho individuato (ma sono solo una piccola parte):

VIALE ERMANNO WOLF-FERRARI (come detto...)

VIA CLAUDIO MERULO (come detto...)

VIA BERNARDO PASQUINI

VIA GIOVANNI TEBALDINI

VIA LICINIO REFICE

VIA BALDASSARRE GALUPPI

VIA GAETANO LATILLA

VIA GIROLAMO CAVAZZONI

VIA ADRIANO BANCHIERI

VIA LUDOVICO BELLANDA (da non confondere coll'organista Genovese Domenico Bellando)

VIA FRANCESCO LANDINO

VIA LUIGI DALLAPICCOLA

VIA TOMMASO TRAETTA

VIA FRANCO VITTADINI

purtroppo non c'è nulla dedicato a M.E. Bossi (evidentemente per paura di confondere con il noto politico che con Roma non ha mai avuto parole tenere, anzi...) e nemmeno a F.M. Napolitano, Luigi Picchi e vari altri grandi, ma stanno costruendo altre strade per successive costruzioni e chissà...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
"Infernetto"

E come mai un quartiere con le vie tutte dedicate a musicisti è stato chiamato "Infernetto"? :ph34r:

Forse avevano capito che l'ambiente dei musicisti non è poi così roseo? :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
E come mai un quartiere con le vie tutte dedicate a musicisti è stato chiamato "Infernetto"? :ph34r:

Forse avevano capito che l'ambiente dei musicisti non è poi così roseo? :ph34r:

La zona si chiamava già così, molto prima che venisse edificata. Presumo che si chiamasse così perché era paludosa e malarica, ai confini della selva di Castel Porziano. Poi, sai, durante un certo ventennio, fu bonificata... Altri tempi. Le prime costruzioni risalgono agli anni '60, erano abusive sorte intorno al quartiere regolare di Casal Palocco, edificato dalla Società Generale Immobiliare (che -si dice- investiva fondi del Vaticano, pensa un po'...). Ma i nomi dei toponimi restano! L'idea di dedicare ai musicisti le nuove vie pare sia venuta ad un appassionato di musica dell'Ufficio comunale preposto, ma più di tanto non ti saprei dire anche perché -come ti dicevo- non ci sono mai stato. Sono solo passato davanti al vialone dedicato a Wolf-Ferrari, senza sapere che fosse intitolato a lui!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel quartiere di Tor Vergata a Roma (sulla Casilina) c'è Via Duprè, ma non so se si tratta di Marcèl o di qualche suo omonimo italiano, bisognerebbe conoscerne il nome, ma sulle mie cartine non è riportato :scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Nel quartiere di Tor Vergata a Roma (sulla Casilina) c'è Via Duprè, ma non so se si tratta di Marcèl o di qualche suo omonimo italiano, bisognerebbe conoscerne il nome, ma sulle mie cartine non è riportato :scratch_one-s_head:

In effetti la Via Dupré è dedicata a un grande artista, ma non era musicista: era scultore. E non era nemmeno francese ma Italiano era Giovanni Dupré (Siena, 1817 - Firenze, 1882). Tra le tante sue opere (conservate nei maggiori Musei del mondo), la più famosa (ma non la più apprezzata) è il Monumento al Conte di Cavour a Torino in cui l'Italia, impersonata da una giovane schiava piegata dalla fatica e dalla dominazione straniera, fa il gesto di alzarsi porgendo con gratitudine un serto di fiori al grande statista piemontese.

A Poitiers avevo individuato "Rue de Louis Vierne", che appunto era nato a Poitiers in una casa proprio nella via che ora porta il suo nome, sulla collina nel quartiere residenziale dall'altro lato della stazione. Ma purtroppo la pioggia molto forte mi ha impedito di arrivarci. Sono tornato indietro e mi sono riparato nella stazione fino all'arrivo del TGV...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A Perugia, nella zona industriale, NON MANCA "Via MORETTINI" riferita proprio a quella famiglia di Organari!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In Germania ho lavorato alcuni giorni per un organaro che affittava i locali di una ditta organaria ormai chiusa. Tra qualche tempo, il laboratorio della ditta verrà demolito per lasciar spazio a villette. In effetti, il laboratorio si trova nel pieno centro di un paesino. Il consiglio comunale del paesino, vista la futura scomparsa del laboratorio, ha pensato bene di rinominare la via in cui esso si trova chiamandola "Orgelbauerweg", ovvero "Via dell'organaro".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A Brescia non poteva certo mancare via degli Antegnati, anche se è in un quartiere degli anni '50 (meglio tardi che mai!).

Ho poi scoperto una squallidissima strada chiusa (nel senso che è praticabile ma senza sbocco nei due sensi), con semaforo, dedicata al grande Marco Enrico Bossi, nato in quel di Salò, ma che certo non si merita una via tanto brutta... :shiftyeyes_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
In Germania ho lavorato alcuni giorni per un organaro che affittava i locali di una ditta organaria ormai chiusa. Tra qualche tempo, il laboratorio della ditta verrà demolito per lasciar spazio a villette. In effetti, il laboratorio si trova nel pieno centro di un paesino. Il consiglio comunale del paesino, vista la futura scomparsa del laboratorio, ha pensato bene di rinominare la via in cui esso si trova chiamandola "Orgelbauerweg", ovvero "Via dell'organaro".
Idea molto carina!

A Brescia non poteva certo mancare via degli Antegnati, anche se è in un quartiere degli anni '50 (meglio tardi che mai!).

Ho poi scoperto una squallidissima strada chiusa (nel senso che è praticabile ma senza sbocco nei due sensi), con semaforo, dedicata al grande Marco Enrico Bossi, nato in quel di Salò, ma che certo non si merita una via tanto brutta... :shiftyeyes_anim:

Però, in compenso, a Salò -sua città natale- è a lui intitolato il Viale centrale, tra viale Umberto I e viale Garibaldi... come risulta nella MAPPA

Comunque, a Brescia dovrebbe esserci una via dedicata a Giovanni Tebaldini, dato che il musicista era appunto un bresciano! Lo puoi confermare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest organum86

Caro Antiphonal, hai detto che a Foligno c'è via Andrea Vici, ma non esiste alcun organaro con quel nome! Andrea Vici è stato un grandissimo architetto dello Stato Pontificio che ha lavorato nella città di Foligno, ma non un organaro. E' stato allievo oltre che di suo padre, altro grande architetto, anche del pittore Appiani e di Luigi Vanvitelli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Caro Antiphonal, hai detto che a Foligno c'è via Andrea Vici, ma non esiste alcun organaro con quel nome! Andrea Vici è stato un grandissimo architetto dello Stato Pontificio che ha lavorato nella città di Foligno, ma non un organaro. E' stato allievo oltre che di suo padre, altro grande architetto, anche del pittore Appiani e di Luigi Vanvitelli.

Grazie per la precisazione.

:D

Mi vorrei salvare in corner dicendo che avevo scritto "un rappresentante per ognuna delle grandi famiglie di organari". Non me la sento di escludere che Andrea Vici pur essendo -come mi stai facendo presente- un illustre architetto figlio di altro architetto non fosse discendente diretto oppure imparentato con gli organari Vici, originari di Montecarotto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Comunque, a Brescia dovrebbe esserci una via dedicata a Giovanni Tebaldini, dato che il musicista era appunto un bresciano! Lo puoi confermare?

Si esiste, è nella frazione di Sant'Eufemia.

Esiste anche via Tamburini...ma non Giovanni l'organaro ma Pietro il teologo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Infine a Tignale, piccolo centro appollaiato sui monti che guardano il lago di Garda, sulla sponda bresciana, c'è la via Giovanni Tonoli, famoso organaro bresciano dell'800, che qui nacque e dove, forse, incontro Damiano Damiani dal quale apprese l'arte del fabbricar organi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ricevo dall'amico Emanuele -che ringrazio- la segnalazione che a MAGENTA c'è Piazza Prestinari; in questa stessa piazza sorge la Basilica di San Martino, realizzata alla fine del XIX sec., sulla cui cantoria c'è appunto un grande organo costruito dagli stessi Prestinari (datato 1860 e trasferito in questa chiesa nel 1902).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A Firenze c'e` via Onofrio Zeffirini. L'organaro in questione non era fiorentino, essendo nato a Cortona (AR), ma ha lavorato a vari strumenti in citta`, fra cui l'organo della basilica di Santa Croce. A proposito di quest'ultimo, segnalo che lo strumento attuale (Tamburini, che occupa fra l'altro la cassa di Zeffirini), e` in corso di restauro da parte di Mascioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per restare in tema a Bergamo, a Mozzo (BG), a Cenate Sotto (BG) e a Presezzo (BG) c'è la via Carlo Serassi. In tutti e quattro i paesi citati esiste uno o più organi Serassi (a Cenate è stato rifatto successivamente dal Giudici).

Sempre a Bergamo è presente inoltre la via Adeodato Bossi.

A Roma poi esiste anche la Via Pier Antonio Serassi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per restare in tema a Bergamo, a Mozzo (BG), a Cenate Sotto (BG) e a Presezzo (BG) c'è la via Carlo Serassi. In tutti e quattro i paesi citati esiste uno o più organi Serassi (a Cenate è stato rifatto successivamente dal Giudici).

OT - inizio Carini i nomi di questi tre paesi, ciascuno di essi è un perfetto calembour! In particolare, Cenate Sotto è proprio un invito ad andare a mangiare in cantina... :DOT - fine

A Roma poi esiste anche la Via Pier Antonio Serassi.

Pier Antonio Serassi (Bergamo 1721 - Roma 1791), era però un abate ed è noto come scrittore e letterato. La sua opera più famosa è la sua biografia in tre volumi "Vita di Torquato Tasso". Comunque era strettamente imparentato con i Serassi-organari.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

A Roma, nell'estrema periferia Est (oltre il raccordo anulare), tra la Prenestina e la Collatina, c'è VIA ALBERT SCHWEITZER.

Mappa Qui

da notare che nel quartiere altre vie sono dedicate non a musicisti ma a missionari e filantropi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

....In pieno centro a Roma c'è una "Via CAPOCCI" ma non saprei dirvi se è riferita alla famiglia di organisti del XIX-XX sec. ...

Faccio un pesantissimo "mea culpa" per questa mia imprecisione.

1) la via nel centro di Roma è "Via de' Capocci" e non si riferisce ai musicisti.

2) esiste via M.G. Capocci, tra via Somalia e via Arrigo Boito.

Siccome avevo sempre visto le indicazioni della seconda via come "M.G. Capocci", avevo concluso che si riferiva ad una non meglio identificata "Maria Grazia Capocci".

E INVECE NO

Passandoci per caso, ho scoperto la denominazione Esatta della VIA e stavo per avere un colpo:

Via Maestro Gaetano Capocci

e cioè il padre di Filippo Capocci, Gaetano, che per gli organisti romani del XIX sec. era "il Maestro" tout-court!

Gaetano Capocci, Roma, 1811-1898: organista, compositore, didatta. "il Maestro" anzi "er Maestro"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per gli organari, segnalo a Pavia via fratelli Giuseppe e Luigi Lingiardi; e ci credo, è la loro città.

Per quanto riguarda gli organisti, Piacenza ha giustamente dedicata una via del centro al suo illustre figlio Felice Frasi: celebre organista del secolo XIX, organista della Chiesa metropolitana di Vercelli e insegnante al Conservatorio di Milano (cfr. questo sito)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per gli organari, segnalo a Pavia via fratelli Giuseppe e Luigi Lingiardi; e ci credo, è la loro città.

Per quanto riguarda gli organisti, Piacenza ha giustamente dedicata una via del centro al suo illustre figlio Felice Frasi: celebre organista del secolo XIX, organista della Chiesa metropolitana di Vercelli e insegnante al Conservatorio di Milano (cfr. questo sito)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×