Vai al contenuto
Leoncavallo

Mahler

Recommended Posts

Vorrei un aiuto: non ho mai ascoltato nulla di Mahler (grave pecca). Vorrei accostarmi alle sue sinfoni, ma non so da quale cominciare. Quale mi consigliate?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vorrei un aiuto: non ho mai ascoltato nulla di Mahler (grave pecca). Vorrei accostarmi alle sue sinfoni, ma non so da quale cominciare. Quale mi consigliate?

Sec me qui ognuno potrebbe darti un consiglio diverso...sia per attitudini personali sia per i motivi più disparati...

CMQ io cominciai una decina di anni fa... avevo 14 anni e trovai fra i miei dischi (parliamo di Vinile perchè ascoltavo ancora quelli) la 5a diretta da Karajan....

Prime anzi primissime impressioni sono state 1) la difficoltà a rimanere concentrato per tutta la durata della sinfonia perchè me la sono ascoltata tutta d'un fiato la prima volta; 2) l'aver apprezzato subito il tutto ma aver speso molte energie per averne piena coscienza 3) l'essere rimasto incredibilmente estasiato durante il 2° e il finale del 5° movimento 4) poi ho deciso di approcciarla in questo modo (che a molti potrebbe sembrare quanto di più sbagliato ma io preferii fare così) ovvero ascoltando tantissime volte solo 1 movimento alla volta per interiorizzarlo a pieno e farlo mio...Io credo sai che la musica ci appare diversa di volta in volta e si capisce spesso come l'ascolto possa farci stabilire con la composizione una connessione magnifica...e la nostra sensibilità non può che trarne immenso giovamento....

Caro Leoncavallo, sono una più bella dell'altra...se vuoi puoi fare come me...ma è indubbio che tanti potranno darti consigli ben più ponderati dei miei :lol::lol:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sec me qui ognuno potrebbe darti un consiglio diverso...sia per attitudini personali sia per i motivi più disparati...

CMQ io cominciai una decina di anni fa... avevo 14 anni e trovai fra i miei dischi (parliamo di Vinile perchè ascoltavo ancora quelli) la 5a diretta da Karajan....

Prime anzi primissime impressioni sono state 1) la difficoltà a rimanere concentrato per tutta la durata della sinfonia perchè me la sono ascoltata tutta d'un fiato la prima volta; 2) l'aver apprezzato subito il tutto ma aver speso molte energie per averne piena coscienza 3) l'essere rimasto incredibilmente estasiato durante il 2° e il finale del 5° movimento 4) poi ho deciso di approcciarla in questo modo (che a molti potrebbe sembrare quanto di più sbagliato ma io preferii fare così) ovvero ascoltando tantissime volte solo 1 movimento alla volta per interiorizzarlo a pieno e farlo mio...Io credo sai che la musica ci appare diversa di volta in volta e si capisce spesso come l'ascolto possa farci stabilire con la composizione una connessione magnifica...e la nostra sensibilità non può che trarne immenso giovamento....

Caro Leoncavallo, sono una più bella dell'altra...se vuoi puoi fare come me...ma è indubbio che tanti potranno darti consigli ben più ponderati dei miei :lol::lol:

Grazie 1000 Strembald^^

Allora recupererò la 5nta. Io generalmente ascolto opera e lì (a mio modestissimo avviso) è molto più facile approcciarsi ad un nuovo autore, anche perchè, bene o male, sai di che cosa parla l'opera, ne conosci la trama, la storia, e quindi ti orienti meglio. Con la musica sinfonica è diverso... Allora mi butto sulla quinta:

31YRFZPYSEL._SL500_AA180_.jpg

è questa edizione che hai, esatto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Grazie 1000 Strembald^^

Allora recupererò la 5nta. Io generalmente ascolto opera e lì (a mio modestissimo avviso) è molto più facile approcciarsi ad un nuovo autore, anche perchè, bene o male, sai di che cosa parla l'opera, ne conosci la trama, la storia, e quindi ti orienti meglio. Con la musica sinfonica è diverso... Allora mi butto sulla quinta:

31YRFZPYSEL._SL500_AA180_.jpg

è questa edizione che hai, esatto?

Ma figurati di nulla...

Si l'edizione che hai messo è proprio quella si...

Ti dico questo....fai particolarmente attenzione ai primi 2 movimenti che io adoro!!! Trasudano proprio sofferenza (non a caso il primo è una marcia funebre) e poi il finale è qualcosa di IMMEMSAMENTE GRANDE!!!!

E' una sinfona che è una svolta nella sua produzione...ma ora non voglio annoiarti avremo modo eventualmente di parlarne quando vorrai (sempre che non si sia gente più competente per farlo al posto mio anzì sicuramente troverai qualcuno molto più preparato del sottoscritto)

Altra cosa importante da dire circa questa versione riguarda l'adagietto che karajan fa durare circa 11 minuti...Bruno Walter, gran direttore e carissimo amico di Mahler la faceva durare circa 8 min e mezzo circa (e a detta della maggioranza dovrebbe essere forse la più conforme all'interpretazione di Gustav...) ma spesso, specie se comprerai altre versioni scoprirai con tua gran sorpresa che si vedono direzioni che dilatano i tempi fino anche a 13 o 14 min. Ora Mahler a mio avviso è un compositore talmente intenso e da interpretare nelle sue composizioni che sec me ognuno lo sente in maniera diversa...

Karajan era forse uno dei migliori interpreti di Bruckner e come tale veniva lodato a dismisura...ma quando si approcciò a mahler i primi tempi gli "esperti" dicevano che non sarebbe stato in grado...ma poi tutti si ricredettero...

Personalmente sono affezionatissimo a questa versione...sec me ti darà un sacco di soddisfazioni....Ascoltalo attentamente Mahler e cerca di "studiarlo" e scoprirlo ogni volta che è qualcosa di magnifico.... :thumbsup_anim::thumbsup_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con le Sinfonie di Mahler preferirei Walter o Bernstein, anche Mitropoulos può andar bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vorrei un aiuto: non ho mai ascoltato nulla di Mahler (grave pecca). Vorrei accostarmi alle sue sinfoni, ma non so da quale cominciare. Quale mi consigliate?

Concordo con gli altri ti consiglierei la quinta. Personalmente ti suggerirei diretta da Bernstein ma anche quella che ti suggerisce Strembald può essere valida.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Con le Sinfonie di Mahler preferirei Walter o Bernstein, anche Mitropoulos può andar bene.

Per carità Walter è il pilastro Mahleriano per eccellenza....ma la 5a di Karajan l'ho citata perchè è stato il mio svezzamento!!! :D:D:D Insomma come inizio per me non è niente male...poi per approfondire si può passare a Walter...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora, ho noleggiato in biblioteca questa versione della 5nta di Mahler:

4377892.jpg

Con Von Karajan non c'era ç_ç. Comunque, la comprerò di sicuro: il primo movimento è da urlo: bellissimo!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Allora, ho noleggiato in biblioteca questa versione della 5nta di Mahler:

4377892.jpg

Con Von Karajan non c'era ç_ç. Comunque, la comprerò di sicuro: il primo movimento è da urlo: bellissimo!!!

Sei riuscito la prima volta a mantenere alta la concentrazione per tutta la sinfonia?

PS:ottima versione anche questa... :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questa sinfonia anche a me fa lo stesso effetto. Non riesco a concertrami per tutto il tempo necessario. Forse dovrei anch'io sperimentare l'ascolto ripetuto dei singoli movimenti. Quando sentii alla radio il solo adagietto mi piacque molto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Questa sinfonia anche a me fa lo stesso effetto. Non riesco a concertrami per tutto il tempo necessario. Forse dovrei anch'io sperimentare l'ascolto ripetuto dei singoli movimenti. Quando sentii alla radio il solo adagietto mi piacque molto.

Ecco...

Io credo che il punto dove a mio avviso è possibile "distrarsi" sia circa a metà del 3° movimento...ma forse per il fatto che si passa da punti di pianissimo a punti di FFF che magari se sei un attimino sovrapensiero fai uno zompo....

PS: a me capitò una volta col mio IPOD di addormentarmi con le cuffiette proprio al 3° movimento....alla fine (parliamo degli ultimi 50 sec) mi sono svegliato di soprassalto (pur conoscendo benissimo il pezzo) eheheheh...vi consiglio di non incappare nella mia disavventura! hihihi

Io poi interiorizzando meglio il pezzo e capendo esattamente i punti in cui l'orchestra si sente a malapena...alzo il volume un bel pò ed è lì che riesci ad apprezzare meglio note che prima erano passate via con una certa superficialità---

Raga Mahler è così c'è poco da fare...ascoltare ascoltare e ancora ascoltare....e non è mai abbastanza... ;);)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungiamo che per musica di un certo livello bisognerebbe ascoltare con la mente sgombra da pensieri e questo oggi non è facile. Mi sono accorto che è in macchina che sento in maniera più attenta la musica (basta non mettere sotto nessuno per sentire bene un passaggio particolare :lol:).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sei riuscito la prima volta a mantenere alta la concentrazione per tutta la sinfonia?

PS:ottima versione anche questa... :D

No, no^^ Mi sono concentrato solo sul primo movimento (marcia funebre)! Molto potente: mi piace^^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho ascoltato diverse volte la quinta... Mi sono anche comprato il cd (strembald, quello di Karajan non l'ho trovato: alla fine ho preso quello di Abbado, che avevo noleggiato in biblioteca XD).

Posso dire che, in effetti, mantenere la concentrazione su tutta la sinfonia è, le prime volte, veramente difficile! In sostanza, sono molto d'accordo con ciò:

Raga Mahler è così c'è poco da fare...ascoltare ascoltare e ancora ascoltare....e non è mai abbastanza..

Ad esempio, inizialmente mi aveva colpito moltissimo la marcia funebre... Adesso, sono andato in fissa per l'"adagietto. Sehr langsam", dove, almeno per me, si raggiungono punte di lirismo davvero notevolissime.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho ascoltato diverse volte la quinta... Mi sono anche comprato il cd (strembald, quello di Karajan non l'ho trovato: alla fine ho preso quello di Abbado, che avevo noleggiato in biblioteca XD).

Posso dire che, in effetti, mantenere la concentrazione su tutta la sinfonia è, le prime volte, veramente difficile! In sostanza, sono molto d'accordo con ciò:

Ad esempio, inizialmente mi aveva colpito moltissimo la marcia funebre... Adesso, sono andato in fissa per l'"adagietto. Sehr langsam", dove, almeno per me, si raggiungono punte di lirismo davvero notevolissime.

se posso dire la mia, von Karajan non va affatto bene nella 5a Sinfonia. La sua lettura è ancora immatura e titubante, è stata la sua prima registrazione con Mahler e dà la sensazione che non avesse ancora messo a fuoco lo stile e il linguaggio dell'autore boemo. Dà il meglio di sè nella Sesta e nella Nona - questa un vero capolavoro, una pietra miliare della discografia mahleriana. Su Abbado dipende molto da quale edizione hai scelto, la sua seconda integrale,come è stato spesso scritto in forum da più parti, è stata giudicata molto discutibile. Gode anche poca fama critica. Se è quella nella foto di sopra, non è il massimo (possedevo il cd e parlo per esperienza diretta). Personalmente non mi piace affatto l'integrale con Berliner, preferisco alcune letture giovanili (diciamo anni ottanta), specificatamente la Settima, la Terza o la Quarta. Per la Quinta dovresti provare Bernstein, questo direttore è quasi sempre una garanzia con Mahler. L'ultima incisione del 1988 con i Wiener dal vivo è un'autentica meraviglia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Allora, quella della foto sopra con Abbado l'ho presa a noleggio in biblioteca.

io, poi, ho comprato questa versione qui (sempre di Abbado):

4272542.jpg

Non avendo alcuna esperienza su Mahler, mi è sembrata molto bella... Cercherò di ascoltare anche quella diretta da Bernstein

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Allora, quella della foto sopra con Abbado l'ho presa a noleggio in biblioteca.

io, poi, ho comprato questa versione qui (sempre di Abbado):

4272542.jpg

Non avendo alcuna esperienza su Mahler, mi è sembrata molto bella... Cercherò di ascoltare anche quella diretta da Bernstein

questa l'ho ascoltata molti anni fa, ma andando a memoriA mi sembra nettamente migliore dell'altra in digitale. Eh, io preferisco l'Abbado giovanile, non c'è nulla da fare :D

Dai, stai andando bene, facciamo il tifo per te :D Quando sentirai anche Bernstein, inizierai a capire un po' di cose sul tipo di approccio a questa musica. Abbado e Lenny sono agli antipodi e danno, nei loro momenti migliori, letture memorabili pur nella loro distanza interpretativa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per la Quinta dovresti provare Bernstein, questo direttore è quasi sempre una garanzia con Mahler. L'ultima incisione del 1988 con i Wiener dal vivo è un'autentica meraviglia.

A dire il vero, è una garanzia e basta...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
A dire il vero, è una garanzia e basta...

per nulla!! Non mi pare che Bernstein sia la perfezione assoluta in Mahler, pur essendo un autorevolissimo interprete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
per nulla!! Non mi pare che Bernstein sia la perfezione assoluta in Mahler, pur essendo un autorevolissimo interprete.

Messa su 'sto piano, allora, al massimo esiste il miglior compromesso, ma la perfezione assoluta l'uomo non l'ha mai raggiunta, in nessun campo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Messa su 'sto piano, allora, al massimo esiste il miglior compromesso, ma la perfezione assoluta l'uomo non l'ha mai raggiunta, in nessun campo.

certo, come non esiste nessun direttore che abbia fatto integrali da miglior compromesso ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
se posso dire la mia, von Karajan non va affatto bene nella 5a Sinfonia. La sua lettura è ancora immatura e titubante, è stata la sua prima registrazione con Mahler e dà la sensazione che non avesse ancora messo a fuoco lo stile e il linguaggio dell'autore boemo. Dà il meglio di sè nella Sesta e nella Nona - questa un vero capolavoro, una pietra miliare della discografia mahleriana. Su Abbado dipende molto da quale edizione hai scelto, la sua seconda integrale,come è stato spesso scritto in forum da più parti, è stata giudicata molto discutibile. Gode anche poca fama critica. Se è quella nella foto di sopra, non è il massimo (possedevo il cd e parlo per esperienza diretta). Personalmente non mi piace affatto l'integrale con Berliner, preferisco alcune letture giovanili (diciamo anni ottanta), specificatamente la Settima, la Terza o la Quarta. Per la Quinta dovresti provare Bernstein, questo direttore è quasi sempre una garanzia con Mahler. L'ultima incisione del 1988 con i Wiener dal vivo è un'autentica meraviglia.

Bè calma calma....Io non ho mai detto che la 5a di Karajan fosse la migliore eh intendiamoci...L'ho solo citata come mio primo approccio al MONDO MAHLER tutto qui...poi chiaramente per questo motivo ci sono rimasto particolarmente affezionato... :D:D:D

E cmq io credo (come hai detto benissimo anche tu) che entrano anche molto in gioco storie e gusti personali...basta guardare anche come molti di noi giudicano i direttori d'orchestra! :D

E dico un'altra cosa che penso: sec me prima una composizione va "sviscerata" e interiorizzata e dopo forse vale la pena confrontarla con altre interpretazioni...sec me per apprezzare a pieno le differenze bisogna conoscere piuttosto bene il pezzo in questione...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bè calma calma....Io non ho mai detto che la 5a di Karajan fosse la migliore eh intendiamoci...L'ho solo citata come mio primo approccio al MONDO MAHLER tutto qui...poi chiaramente per questo motivo ci sono rimasto particolarmente affezionato... :D:D:D

E cmq io credo (come hai detto benissimo anche tu) che entrano anche molto in gioco storie e gusti personali...basta guardare anche come molti di noi giudicano i direttori d'orchestra! :D

E dico un'altra cosa che penso: sec me prima una composizione va "sviscerata" e interiorizzata e dopo forse vale la pena confrontarla con altre interpretazioni...sec me per apprezzare a pieno le differenze bisogna conoscere piuttosto bene il pezzo in questione...

intendiamoci, il mio post ha solo un obiettivo: se si consiglia un'opera di primo approccio ad un neofita, credo sia utile indirizzarlo verso il top. Poi, se ti piace von K. nella 5a mica è un crimine. Era pur sempre un grande direttore :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ho visto che anche Solti ha diretto delle sinfonie di Mahler (di sicuro la 1, la 2 e la 8). A me Solti, nell"anello del nibelungo" piace molto... Con Mahler, invece, come è?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ho visto che anche Solti ha diretto delle sinfonie di Mahler (di sicuro la 1, la 2 e la 8). A me Solti, nell"anello del nibelungo" piace molto... Con Mahler, invece, come è?

Solti ha inciso un'integrale di Mahler negli anni sessanta-settanta, più varie incisioni ulteriori in digitale e dal vivo (praticamente anche da morto, una sua 5a credo sia stata pubblicata postuma). E' stato uno dei primi direttori della sua generazione ad essersi occupato sistematicamente di questo autore. In genere lo ritengo un buon interpretere, con qualche punta di eccellenza nelle sinfonie per sola orchestra (la sua Prima è molto bella, lo stesso dicasi per la Quarta). Ha un grave difetto, rispetto, mettiamo, al coetaneo Bernstein, di essere spesso superficiale e corrivo nei particolari. Inoltre ha una visione abbastanza ottocentesca, direi post wagneriana, di questa musica. A volte dà la sensazione che adorasse le baracconate, cioè gli effettacci vistosi. I difetti più forti si notano nelle sinfonie corali e nell'ultima produzione (ad ex la sua Nona è tutto sommato appena sufficiente, il Das Lied von der Erde a volte è urlato e per nulla autunnale). Da tenere in considerazione, ma secondo me non è una prima scelta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×