Vai al contenuto
Antiphonal

T[r]OPIC[o] del CAPRICORNO

Recommended Posts

Il diplofono ho detto anch'io che è comune, ma i bassoni ed i bassotti non mi sembrano per nulla comuni!

Poi sugli organi lombardi il registro fisarmonica si trova assai di rado (l'ho trovato sul Bossi del duomo di Chivasso).

I Bassoni ed i Contrabassoni sono abbastanza comuni (stanno per Fagotti e Controfagotti, rispettivamente di 8 e 16 piedi); i Bassotti ricordo di averli visti da qualche parte, ma senza dubbio non sono altro che una corruzione. La fisarmonica è invece molto usata, peccato che molti organi che la contenevano sono andati distrutti dai grandi restauratori delle chiese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
I Bassoni ed i Contrabassoni sono abbastanza comuni (stanno per Fagotti e Controfagotti, rispettivamente di 8 e 16 piedi); i Bassotti ricordo di averli visti da qualche parte, ma senza dubbio non sono altro che una corruzione. La fisarmonica è invece molto usata, peccato che molti organi che la contenevano sono andati distrutti dai grandi restauratori delle chiese.

Esatto Organum, infatti "bassoon" in inglese significa "fagotto"; si, come registri penso siano comuni, ma solo in certe regioni, nella fattispecie la Toscana; invece la fisarmonica (divisa in bassi e soprani) l'ho trovata anche sul Felice Bossi

del 1843 sito nel duomo di Chivasso.

Per quanto riguarda i restauri a picconate, basti ricordare quello di Sant'Apollinare in classe a Ravenna, dove sono state eliminate tutte le decorazioni e le suppellettili barocche della chiesa, compreso l'organo settecentesco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Esatto Organum, infatti "bassoon" in inglese significa "fagotto"; si, come registri penso siano comuni, ma solo in certe regioni, nella fattispecie la Toscana; invece la fisarmonica (divisa in bassi e soprani) l'ho trovata anche sul Felice Bossi

del 1843 sito nel duomo di Chivasso.

BELLO! l'ho visto di persona, e una volta anche sentito!

Per quanto riguarda i restauri a picconate, basti ricordare quello di Sant'Apollinare in classe a Ravenna, dove sono state eliminate tutte le decorazioni e le suppellettili barocche della chiesa, compreso l'organo settecentesco.

Come dimostra questa foto, che avevo postato altrove un anno fa, ma la situazione non è mutata:

ravennasapollinaremg4.jpg

Per restare IN Topic, aggiungo che mi ha sempre colpito il nome di un registro tipico degli organi della prima metà del '900, soprattutto Tamburini:

EUFONIO

che vuol dire letteralmente "bel suono"... cosa che non sempre corrisponde al vero (in alcuni casi è assomiglia a un principalino, in altri a una viola piuttosto forte, ma comunque quasi mai possiede un timbro particolarmente bello all'ascolto...).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

BELLO! l'ho visto di persona, e una volta anche sentito!

Già: si tratta di uno strumento di c.a. 3500 canne (purtroppo la controttava dal Do 0 è stata coperta e la pedaliera è una concavo-radiale con richiami) molto bello e sonoro; mons. Bertotti è molto cordiale e disponibile, penso te lo faccia provare volentieri...con me è stato gentilissimo e mi ha lasciato suonare tre ore!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Già: si tratta di uno strumento di c.a. 3500 canne (purtroppo la controttava dal Do 0 è stata coperta e la pedaliera è una concavo-radiale con richiami) molto bello e sonoro; mons. Bertotti è molto cordiale e disponibile, penso te lo faccia provare volentieri...con me è stato gentilissimo e mi ha lasciato suonare tre ore!

OT/on

Sono stato a Chivasso per la prima volta nel 1999. Ero andato lì per il "mitico" negozio NORISBERGHEN...

Ho visitato il Duomo e ho visto che era stato rigoticizzato solo a metà! Così una navata era rimasta barocca e l'altra ricostruita in gotico presuntivo! Incredibile. L'organo è imponente. L'ho sentito per l'inizio della messa.

Ci sono tornato lo scorso anno, constatata la sparizione del negozio Norisberghen (al suo posto un negozio di generi alimentari...), che ha comunque ancora il suo SITO INTERNET anche se è tutt'altra cosa. Ho trovato il Duomo chiuso. E anche il "nocciolino" non è più lo stesso...

OT/off

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per restare IN Topic, aggiungo che mi ha sempre colpito il nome di un registro tipico degli organi della prima metà del '900, soprattutto Tamburini:

EUFONIO

che vuol dire letteralmente "bel suono"... cosa che non sempre corrisponde al vero (in alcuni casi è assomiglia a un principalino, in altri a una viola piuttosto forte, ma comunque quasi mai possiede un timbro particolarmente bello all'ascolto...).

Questo registro si trova anche nel Tamburini (IV/P/54; 1950 credo) della Cattedrale di Palermo (ma non l'ho mai suonato).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L’Eufonio che ho sentito io aveva un cattivo effetto se usato assieme ad altri registri di tessitura piú acuta; come solista invece non è malaccio. In pratica, non si amalgama bene.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per restare IN Topic, aggiungo che mi ha sempre colpito il nome di un registro tipico degli organi della prima metà del '900, soprattutto Tamburini:

EUFONIO

che vuol dire letteralmente "bel suono"... cosa che non sempre corrisponde al vero (in alcuni casi è assomiglia a un principalino, in altri a una viola piuttosto forte, ma comunque quasi mai possiede un timbro particolarmente bello all'ascolto...).

Questo registro si trova anche nel Tamburini (IV/P/54; 1950 credo) della Cattedrale di Palermo (ma non l'ho mai suonato).

L’Eufonio che ho sentito io aveva un cattivo effetto se usato assieme ad altri registri di tessitura piú acuta; come solista invece non è malaccio. In pratica, non si amalgama bene.

io lo ho nel mio organo (Vegezzi Bossi, 1900)... e lo uso sempre per accompagnare i canti (essendo anche in cassa espressiva), se mi ricordo di registrare qualcosa, ve lo posto....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Un bellissimo Eufonio che abbia mai sentito e provato è stato nella chiesa di S. Antonio a Gemona del Friuli (GO).

Si trovava nell'espressivo come registro ad ancia (!!!)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
io lo ho nel mio organo (Vegezzi Bossi, 1900)... e lo uso sempre per accompagnare i canti (essendo anche in cassa espressiva), se mi ricordo di registrare qualcosa, ve lo posto....

Mascioni ha costruito dei begli esemplari di questo registro: nell’organo ove faccio lezione se ne trova uno al Positivo (aperto) che non è affatto brutto: molto spiccato ed espressivo. Quelli Tamburini (come al Santuario di Montenero, mi pare) invece hanno quella caratteristica di cui ho detto prima

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Mascioni ha costruito dei begli esemplari di questo registro: nell’organo ove faccio lezione se ne trova uno al Positivo (aperto) che non è affatto brutto: molto spiccato ed espressivo. Quelli Tamburini (come al Santuario di Montenero, mi pare) invece hanno quella caratteristica di cui ho detto prima

Montenero... QUALE? In Italia ce ne sono almeno 12...

Se poi ti riferisci al Santuario sopra Livorno, raggiungibile con un'antica funicolare, l'organo che sta lì non è di Parodi.Marin?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Montenero... QUALE? In Italia ce ne sono almeno 12...

Se poi ti riferisci al Santuario sopra Livorno, raggiungibile con un'antica funicolare, l'organo che sta lì non è di Parodi.Marin?

Sí, quello di Livorno, scusa. Comunque, l’organo nella consolle reca la scritta “Rossi e Marin”, ma mi hanno detto questo Maggio che il materiale fonico è Tamburini; non so quanto possa essere vero.

Ciò che è certo è che purtroppo l’organo è seriamente danneggiato: suona solamente il Grand’Organo (ala destra) ed un paio di registri del pedale (sempre unito al G.O.). Il resto, comprese unioni e combinazioni, non è agibile. Un vero peccato, perché sarebbe un bell’organo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Segnalo un caso strano e, per il momento, unico:

Milano, Basilica di Santa Rita, organo Mascioni op 829 - anno 1963

Registro: Bombarda - Acustico 32'

A parte l'errore sintattico (aggettivo maschile e il sostantivo femminile...), mi ha stupito il fatto che si fosse realizzato un registro acustico ad Ancia (quindi con un'ancia in quinta 10'2/3' insieme all'ancia 16').

Ricordo anche che nell'organo del Duomo, sempre a Milano, c'è un'ancia in quinta 5'1/3'

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

...negli stumenti di Angelo Morettini (1799-1877) frequentemente si trova il flauto in terza sotto la nomenclatura di "ACCIARINI" sop. e bass.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
...negli stumenti di Angelo Morettini (1799-1877) frequentemente si trova il flauto in terza sotto la nomenclatura di "ACCIARINI" sop. e bass.

E' vero. Credo di aver visto un registro del genere anche su almeno un organo costruito da Guido Pinchi, dato che egli talvolta si è ispirato all'organaria umbra dell'ottocento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Non so se è già stato menzionato, ma io ho trovato nella chiesa di S. Caterina d'Alessandria a Comunanza (AP) il registro Flauto Cornuto S. 4' sul Positivo. Sono riuscito a malapena a sentirne il suono, in quanto l'organo è in precario stato di abbandono!!!

Altra cosa singolare è il registro Violoncelli, in facciata, con tube in stagno dalla forma "a gladio". (!!!)

OT/on: Organo di autore anonimo del sec. XVII, forse Lattanzio Vagnozzi o Bernardino Guidotti (se non, addirittura, Bernardino Urbani), ampliato da un Fedeli (probabilmente Giovanni) verso la metà del sec. XVIII con l'aggiunta di una seconda tastiera e relativo corpo d'organo, ed ulteriormente modificato ed integrato da Odoardo Cioccolani nel 1858 che ne modificò la facciata (di 40 canne disposte a cuspide con ali) [!!!!!!!!!!!!!!!]

Io spero che un giorno o l'altro lo restaurino, perchè merita tantissimo!!!!!!OT/off

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Su altri organi:

Cornetta in Terza Maggiore

Tromba in Ottava (16')

Violotta S.

Trombetta S.

Viola e Violetta (insieme) [forse verranno fuori i ciclamini!!!]

Violoncello "a borraccia" [organo del Duomo di Ascoli Piceno]

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non so se è già stato menzionato, ma io ho trovato nella chiesa di S. Caterina d'Alessandria a Comunanza (AP) il registro Flauto Cornuto S. 4' sul Positivo. Sono riuscito a malapena a sentirne il suono, in quanto l'organo è in precario stato di abbandono!!!

Altra cosa singolare è il registro Violoncelli, in facciata, con tube in stagno dalla forma "a gladio". (!!!)

..il "Flauto Cornuto", giusto! questo inusuale registro è composto da due canne per nota, ma la particolarità sta nel fatto che la canna più acuta è saldata direttamente sul piede di quella più grave !!

Oltre i registri citati da Guilmant, desidero far notare la presenza del registro "Corni da Caccia" con tube in ottone! a cono rovesciato, uno strumento davvero eccezionale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Si parva licet:

"PUM" (!) Registro dell'Hildebrandt di Naumburg (=Principal Unda Maris)

"Caviglione": sull'organo settecentesco di Esine (bs); in realtà la scritta originaria era "Carillone" cioè campanelli ma di restauro in restauro è diventato "Cavillone" e poi "Caviglione" in attesa di altri sviluppi.

"Coro Monestero": sull'organo di Bienno (Bs): una voce umana ad ancia in cassa espressiva, si suonava col tremolo, provvisoriamente sostituito da un flauto in XII nel 1961

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Si parva licet:

"PUM" (!) Registro dell'Hildebrandt di Naumburg (=Principal Unda Maris)

"Caviglione": sull'organo settecentesco di Esine (bs); in realtà la scritta originaria era "Carillone" cioè campanelli ma di restauro in restauro è diventato "Cavillone" e poi "Caviglione" in attesa di altri sviluppi.

"Coro Monestero": sull'organo di Bienno (Bs): una voce umana ad ancia in cassa espressiva, si suonava col tremolo, provvisoriamente sostituito da un flauto in XII nel 1961

Molto simpatici!

In alcuni organi di recente costruzione ho trovato un registro ad ancia, spesso sul G.O., così chiamato:

"Tromba Duttile"

e altre volte

"Tromba Duttié"

A parte la curiosità della denominazione, non ho ben compreso a quale caratteristica del registro (o a quale qualità di suono) si riferiscano tali aggettivi... qualcuno sa risolvere l'arcano?

:scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BELLO! l'ho visto di persona, e una volta anche sentito!

Come dimostra questa foto, che avevo postato altrove un anno fa, ma la situazione non è mutata:

Per restare IN Topic, aggiungo che mi ha sempre colpito il nome di un registro tipico degli organi della prima metà del '900, soprattutto Tamburini:

EUFONIO

che vuol dire letteralmente "bel suono"... cosa che non sempre corrisponde al vero (in alcuni casi è assomiglia a un principalino, in altri a una viola piuttosto forte, ma comunque quasi mai possiede un timbro particolarmente bello all'ascolto...).

L'eufonio è sinonimo di Bombardino; ma dovrebbe essere ad ancia. E', nell'organo, una tromba molto dolce di 16' piuttosto usata a fine ottocento. Esiste a Bienno (Bs) anche se è stata poi denominata Clarino essendo stata scalata verso il grave di una ottava (in attesa di un recupero filologico).

Se non è un'ancia è il solito pasticcio Ceciliano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Molto simpatici!

In alcuni organi di recente costruzione ho trovato un registro ad ancia, spesso sul G.O., così chiamato:

"Tromba Duttile"

e altre volte

"Tromba Duttié"

A parte la curiosità della denominazione, non ho ben compreso a quale caratteristica del registro (o a quale qualità di suono) si riferiscano tali aggettivi... qualcuno sa risolvere l'arcano?

:scratch_one-s_head:

la tromba duttile è il trombone a coulisse, ma non so come suoni all'organo e come ottengano il glissato :scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
L'eufonio è sinonimo di Bombardino; ma dovrebbe essere ad ancia. E', nell'organo, una tromba molto dolce di 16' piuttosto usata a fine ottocento.
Sì, ma dalle tue parti. Negli organi ottocenteschi pre-riforma che conosco io non ne ho visto traccia. E comunque in epoca piuttosto tarda, visto che -stando alla Encyclopaedia of Organ Stops- lo strumento a fiato "Euphon" come lo conosciamo noi oggi è un tipo di Sassofono, quindi riconducibile all'invenzione di Adolphe Sax del 1840

Esiste a Bienno (Bs) anche se è stata poi denominata Clarino essendo stata scalata verso il grave di una ottava (in attesa di un recupero filologico).
Appunto (BS=sigla della provincia di Brescia) :D

Se non è un'ancia è il solito pasticcio Ceciliano.
Diciamo che gli organi del novecento abbonda[va]no di contaminazioni estere (talvolta più nominali che effettive). Probabilmente nel caso dell'Eufonio si cercava di imitare il suono di alcuni registri di fondo anglosassoni o tedeschi, ottenendo (o cercando di ottenere) una specie di viola dal suono piuttosto corposo, tanto da poter fare le veci del Principale o del Principalino nelle tastiere espressive e ricordare vagamente il timbro dello strumento a fiato di cui porta il nome...

:scratch_one-s_head:

Forse gli Inglesi sono più precisi di noi, e infatti -sempre in base alla suddetta Encyclopaedia of Organ Stops distinguono in "Euphone", "Euphonium", e -per il registro di fondo- "Labial Euphone".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×