Vai al contenuto
Guest Hayden

Il fischiato

Recommended Posts

Guest Hayden

Sto per sentirmi male, come ben sapete sono un lirico a detta dei prof puro.

Come faccio a sapere se sono in grado di utilizzare il registro fischiato?

E' tipico solo dei leggeri?

Nessuno sa dare una risposta concreta..insomma cos'è quest'emissione portentosa??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sto per sentirmi male, come ben sapete sono un lirico a detta dei prof puro.

Come faccio a sapere se sono in grado di utilizzare il registro fischiato?

E' tipico solo dei leggeri?

Nessuno sa dare una risposta concreta..insomma cos'è quest'emissione portentosa??

Azz...questa mi mancava... c'è sempre da imparare dal mondo dei "maestri" di canto :sarcastic_hand:

Vorrei tanto conoscere quella "fonte di saggezza" che si è inventato il registro fischiato..... :girl_impossible:

forse è quello che il tuo "maestro/i" vive durante le sue splendide performance teatrali o ti sta insegnando l'alto perfezionamento per chiamare il taxi. :rofl:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Hayden
Azz...questa mi mancava... c'è sempre da imparare dal mondo dei "maestri" di canto :sarcastic_hand:

Vorrei tanto conoscere quella "fonte di saggezza" che si è inventato il registro fischiato..... :girl_impossible:

forse è quello che il tuo "maestro/i" vive durante le sue splendide performance teatrali o ti sta insegnando l'alto perfezionamento per chiamare il taxi. :rofl:

mi rattrista molto sapere che le tue lacune siano occasioni per schernire chi invece ha interesse ad erudirsi e migliorarsi..

ma il mondo è fatto anche di questo..sigh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mi rattrista molto sapere che le tue lacune siano occasioni per schernire chi invece ha interesse ad erudirsi e migliorarsi..

ma il mondo è fatto anche di questo..sigh

Ti assicuro che le lacune non stanno da questa parte del video. :sarcastic_hand:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Hayden
Ti assicuro che le lacune non stanno da questa parte del video. :sarcastic_hand:

bene allora saprai senz'altro dirmi tu cos'è il "fischiato"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest volodya
bene allora saprai senz'altro dirmi tu cos'è il "fischiato"

secondo me a bacchetto gli fischia il cervello....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Azz...questa mi mancava... c'è sempre da imparare dal mondo dei "maestri" di canto :sarcastic_hand:

Vorrei tanto conoscere quella "fonte di saggezza" che si è inventato il registro fischiato..... :girl_impossible:

forse è quello che il tuo "maestro/i" vive durante le sue splendide performance teatrali o ti sta insegnando l'alto perfezionamento per chiamare il taxi. :rofl:

I Come ti permetti di criticare i cantanti?

II Scusa se non possono essere tutti bravi come te...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Hayden
:scratch_one-s_head: ma come bacchetto ,mi deludi..io speravo in un tuo sommo aiuto.. :girl_wacko:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bene allora saprai senz'altro dirmi tu cos'è il "fischiato"

Tesoro, mi dispiace per te, ma in NESSUN trattato di qualunque epoca o stile viene fatta menzione di questo "cosiddetto" (dal tuo insegnante almeno) fischiato che può forse essere un effetto su un suono in musica contemporanea ma non è MAI stato previsto in alcun brano del repertorio da leggero, e sto parlando di suoni figuriamoci di registri.....

Poi non c'è mai limite alla fantasia terminologica e nel canto e ci si riempie la bocca di parole "fantasiose".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Hayden
I Come ti permetti di criticare i cantanti?

II Scusa se non possono essere tutti bravi come te...

ma bacchetto nn è un cantante..è qualcos'altro...cosa poi effettivamente nn lo so!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Hayden
Tesoro, mi dispiace per te, ma in NESSUN trattato di qualunque epoca o stile viene fatta menzione di questo "cosiddetto" (dal tuo insegnante almeno) fischiato che può forse essere un effetto su un suono in musica contemporanea ma non è MAI stato previsto in alcun brano del repertorio da leggero, e sto parlando di suoni figuriamoci di registri.....

Poi non c'è mai limite alla fantasia terminologica e nel canto e ci si riempie la bocca di parole "fantasiose".

come definisci le 6 ottave della dessay allora? O di moltre altre cantanti?

Fischiato si definisce un suono talmente acuto da ricordare quello di un fischio..la mia domanda di partenza era se qualcuno conoscesse la tecnica per eseguire tali suoni..chiaro??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
come definisci le 6 ottave della dessay allora? O di moltre altre cantanti?

Fischiato si definisce un suono talmente acuto da ricordare quello di un fischio..la mia domanda di partenza era se qualcuno conoscesse la tecnica per eseguire tali suoni..chiaro??

Certo che la conosco la tecnica per produrli, ma a casa mia si chiamano sovracuti, e sono suoni completamente di "testa". Se fischiano c'è qualcosa che non va. Anzi, col fischio che li fai. Comunque non sono quante note fai che ti definisce ma COME le fai e ad un lirico vero è necessario al massimo il mib ma solo per bravura.

Sistema la tua estensione di due ottave e soprattutto la "voce media" e lascia perdere i sovracuti, sennò fai come credi....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giuro che in tanti anni non mi era mai capitato di sentire nemmeno nominare un REGISTRO fischiato, e dire che di amenità varie sul canto me ne propinano tutti i giorni! :whistle:

Se tu per fischiato intendi i sovracuti, mi dispiace dirtelo ma o ce l'hai o non ce l'hai. E' una questione di estensione prima che di tecnica. E poi ti assicuro che anche un sovracutissimo se fatto bene non fischia e non gli assomiglia nemmeno a un fischio!

Comunque non ti è venuto in mente che se nessuno ti ha saputo dare fino adesso una risposta chiara in proposito è perchè non ne ha mai sentito parlare e di conseguenza con ogni probabilità non esiste? (almeno nella terminologia che hai usato tu)

Poi bo', se c'è qualcuno che ha un REGISTRO fischiato si faccia avanti e ci illumini!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ho trovato questo http://en.wikipedia.org/wiki/Whistle_register

qui viene definito proprio registro fischiato... :P

Questa è la traduzione dall'inglese di un termine che NON FA PARTE DELLA TERMINOLOGIA DEL CANTO LIRICO.

Visto che la tecnica del canto lirico è tipicamente italiana questa terminologia non ci appartiene.

...a meno che, tu non ti definisca ancora voce bianca........ :to_pick_ones_nose2:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Appunto, sono i sovracuti, come già stavamo dicendo. Nella nostra terminologia "registro fischiato" non si usa: si dice "registro sovracuto" per l'appunto. Che poi in inglese si dica WHISTLE è un altro paio di maniche.

E comunque continuo a sostenere che l'ottava sovracuta si può sviluppare con la tecnica e l'esercizio ma solo se la propria estensione lo consente. In ogni caso non serve; a un soprano leggero basta il Fa per cantare la Regina della notte. A un lirico puro come Hayden i sovracuti non servono affatto e se non li ha non deve farsene un'ossessione: c'è tanto di quel repertorio da cantare!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guest Hayden
Certo che la conosco la tecnica per produrli, ma a casa mia si chiamano sovracuti, e sono suoni completamente di "testa". Se fischiano c'è qualcosa che non va. Anzi, col fischio che li fai. Comunque non sono quante note fai che ti definisce ma COME le fai e ad un lirico vero è necessario al massimo il mib ma solo per bravura.

Sistema la tua estensione di due ottave e soprattutto la "voce media" e lascia perdere i sovracuti, sennò fai come credi....

i sovracuti dal fa in poi vengono denominati in questo modo perché perdendo tutti gli armonici somigliano a fischi ,e poi perchè la corda nn è minimamente sollecitata,tra l'altro se cercate su google lo trovate..solo che nessuno sa come funziona questa tecnica..l'unico problema poi è ke se fossi un lirico puro e basta avrei solo il mib ma invece ho anke un mi naturale pieno e poi tutto si interrompe bruscamente.. e verso il sol 5 ottava esce un sibilo stranissimo,in testa lo sento esce aria ee tutto il resto risuona dietro gli occhi..nn riesco a capire

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

1. Sovracuti o suoni che si collocano nel registro di fischio si equivalgono.

2. Secondo le ultime tendenze se vuoi arrivare ai sovracuti devi prima lavorare con il vocal fry (Fussi e dintorni)

3. Non ti crucciare, prima o poi verranno.

4. Fidati degli insegnanti che non fanno ammalare la tua voce.

5. Diffida, invece, di quelli che per farti raggiungere piena consapevolezza di ciò che stai cantando ricorrono alle loro immagini fantasiose quanto improbabili.

L'unica cosa di cui preoccuparsi sono i "fischi" degli altri, ma anche quelli, se sono seri. servono a restare con i piedi per terra.

Natalie Dessay (la mia preferita) non è l'unica a cantare nelle alte "sfere", cerca sul tubo anche:

Sumi Jo (l'unica Regina della notte che riesce a cantare con tre F quell'aria tremenda);

Erika Miklosa dalla tecnica incredibile;

Mady Mesplé (una grande nonna) che a parer mio resta insuperabile nell'Air des clochettes (Lakmé di Leo Delibes);

Buon lavoro nipote!

PS Lo sai che nella foto somigli molto a Eva Mei!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
i sovracuti dal fa in poi vengono denominati in questo modo perché perdendo tutti gli armonici somigliano a fischi ,e poi perchè la corda nn è minimamente sollecitata,tra l'altro se cercate su google lo trovate..solo che nessuno sa come funziona questa tecnica..l'unico problema poi è ke se fossi un lirico puro e basta avrei solo il mib ma invece ho anke un mi naturale pieno e poi tutto si interrompe bruscamente.. e verso il sol 5 ottava esce un sibilo stranissimo,in testa lo sento esce aria ee tutto il resto risuona dietro gli occhi..nn riesco a capire

Non ti serve assolutamente a nulla e stai solo sfruttando la corda. Non è semplicemente la tua tessitura e se ti esce aria è un gran brutto segno. Comunque il canto è come una coperta se tiri da una parte si accorcia dall'altra, poi non seguire le leggende metropolitane sull'estensione. E' una particolarità assolutamente personale e non ripetibile, come la voce di Mina, o della Callas.

Poi non confondere effetti da leggera con il canto lirico italiano. Sono tecniche completamente diverse. E l'uso del - come lo chiami tu - fischiato, serve solo probabilmente a sviluppare un registro di falsetto completamente scollegato dal registro di "petto". Sono comunque tecniche non utilizzate nel canto lirico italiano, e forse più esplicite per gli anglosassoni che come i tedeschi usano tecniche vocali completamente diverse e hanno un diverso punto di fonazione a causa della lingua.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
i sovracuti dal fa in poi vengono denominati in questo modo perché perdendo tutti gli armonici somigliano a fischi ,e poi perchè la corda nn è minimamente sollecitata,tra l'altro se cercate su google lo trovate..solo che nessuno sa come funziona questa tecnica..l'unico problema poi è ke se fossi un lirico puro e basta avrei solo il mib ma invece ho anke un mi naturale pieno e poi tutto si interrompe bruscamente.. e verso il sol 5 ottava esce un sibilo stranissimo,in testa lo sento esce aria ee tutto il resto risuona dietro gli occhi..nn riesco a capire

Certo che dare suggerimenti sulla carta è un po' difficile, ma se dici che il mi naturale è pieno allora probabilmente dovresti riuscire ad andare ancora un po' oltre. Potresti provare, se già non lo fai, con dei vocalizzi lunghi che ti diano slancio (per esempio la decima DO-MI-SOL-DO-MI o addirittura due ottave DO-MI-SOL-DO-MI-SOL-DO E RITORNO), naturalmente sostenendo sempre con il diaframma: la sensazione di sentire i sovracuti "in testa" non è sbagliata. Ma onestamente non mi spingerei troppo sul registro sovracuto e soprattutto non senza la guida di un insegnante che sappia cosa sta facendo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1. Sovracuti o suoni che si collocano nel registro di fischio si equivalgono.

2. Secondo le ultime tendenze se vuoi arrivare ai sovracuti devi prima lavorare con il vocal fry (Fussi e dintorni)

Poi non confondere effetti da leggera con il canto lirico italiano. Sono tecniche completamente diverse.

Sì, ecco, mi sembra che si stiano mischiando un po' troppo le carte. Se parliamo di lirica dobbiamo usare una terminologia corretta, che per fortuna è stata già ampiamente codificata, e non contaminarci con tecniche e vocaboli che appartengono al musical o alla leggera.

Ma Fussi non era un foniatra?! O meglio, IL foniatra!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
1. Sovracuti o suoni che si collocano nel registro di fischio si equivalgono.

2. Secondo le ultime tendenze se vuoi arrivare ai sovracuti devi prima lavorare con il vocal fry (Fussi e dintorni)

3. Non ti crucciare, prima o poi verranno.

4. Fidati degli insegnanti che non fanno ammalare la tua voce.

5. Diffida, invece, di quelli che per farti raggiungere piena consapevolezza di ciò che stai cantando ricorrono alle loro immagini fantasiose quanto improbabili.

L'unica cosa di cui preoccuparsi sono i "fischi" degli altri, ma anche quelli, se sono seri. servono a restare con i piedi per terra.

Natalie Dessay (la mia preferita) non è l'unica a cantare nelle alte "sfere", cerca sul tubo anche:

Sumi Jo (l'unica Regina della notte che riesce a cantare con tre F quell'aria tremenda);

Erika Miklosa dalla tecnica incredibile;

Mady Mesplé (una grande nonna) che a parer mio resta insuperabile nell'Air des clochettes (Lakmé di Leo Delibes);

Buon lavoro nipote!

PS Lo sai che nella foto somigli molto a Eva Mei!

Non tiriamo fuori Fussi che sarà anche un ottimo foniatra, (anzi ritengo assolutamente il migliore) ma non ha mai cantato una nota in vita sua.

Mi sembra invece che la nostra Hayden sia "ossessionata" dall'estensione della voce, e il cantare in quella tessitura è assolutamente dannosissimo, (come dici anche tu).

Resto stupito che le persone che la seguono non sappiano farle capire che le "note di bravura" non definiscono la brava cantante.

Regina della notte è l'aria estrema per antonomasia e come tutte le cose estreme è da lasciare a chi ha acquisito le capacità e ha l'estensione per reggerla altrimenti è un inutile suicidio vocale.

Vocalizzare fino al mi serve solo a cantare un sicuro do# in esecuzione che poi non serve a nulla perchè il repertorio del lirico puro arriva al massimo al do con punte al reb. Tutto il resto è tradizione.

Lucia è repertorio d'arrivo per un lirico, lo stesso dicasi di Traviata dove il mib finale non è segnato ( e oltretutto bruttissimo...).

Perciò perchè preoccuparsi del tetto quando non si hanno ancora sicure le fondamenta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non tiriamo fuori Fussi che sarà anche un ottimo foniatra, (anzi ritengo assolutamente il migliore) ma non ha mai cantato una nota in vita sua.

Mi sembra invece che la nostra Hayden sia "ossessionata" dall'estensione della voce, e il cantare in quella tessitura è assolutamente dannosissimo, (come dici anche tu).

Resto stupito che le persone che la seguono non sappiano farle capire che le "note di bravura" non definiscono la brava cantante.

Regina della notte è l'aria estrema per antonomasia e come tutte le cose estreme è da lasciare a chi ha acquisito le capacità e ha l'estensione per reggerla altrimenti è un inutile suicidio vocale.

Vocalizzare fino al mi serve solo a cantare un sicuro do# in esecuzione che poi non serve a nulla perchè il repertorio del lirico puro arriva al massimo al do con punte al reb. Tutto il resto è tradizione.

Lucia è repertorio d'arrivo per un lirico, lo stesso dicasi di Traviata dove il mib finale non è segnato ( e oltretutto bruttissimo...).

Perciò perchè preoccuparsi del tetto quando non si hanno ancora sicure le fondamenta.

Concordo con quel che dici, perché preoccuparsi dei "guaiti" come diceva Boulez!

Il fatto è che conosco bene le aspiranti cantanti e quindi so che se vieni definita soprano lirico vorresti esser leggero, se invece ti dicono che son proprio i tuoi acuti che hanno i colori migliori, allora vorresti cantare nel profondo come un vero (e raro) contralto!!

In ogni caso il canto, in senso alto, non è un "mestiere" e non si apprende in bottega per imitazione, così come la voce non è uno strumento che puoi comprare, la marca migliore non è in vendita.

Quindi per evitare miliardi di frustrazioni occorre aver ben chiaro cosa si vuol far da grandi e studiare, studiare, studiare...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×