Vai al contenuto
Organibresciani

Disposizioni Foniche

Recommended Posts

Si vede benissimo la differenza fra un organista e un CANE!!!!!!!!!

Voi sapete solo fare le strombazzate e siete a posto. D'altronde non ci si puó aspettare molto da te.

Detto anche da due organisti che ti conoscono MOLTO bene e che non la pensano come te ma la pensano MEGLIO!!!!!

Nella mia disposizione si capisce che si puó suonare un po' di tutto. Nella tua c'é una mistura di roba che fa pensare a una brodaglia, un minestrone. (e anche peggio perché se i minestroni venissero fatti con le tue disposizioni la gente creperebbe di fame!

Guilmant sei avvertito pubblicamente e in forma ufficiale: se leggo un altro solo post tuo di carattere simile a questo, scatta la sospensione.

Ti avevo già avvertito in forma privata, ora arriva l'avvertimento pubblico: alla terza volta scatta la sospensione, sei avvisato.

L'ultima precisazione è che, come ti ha saggiamente ricordato Antiphonal, sei liberissimo di avere la tua opinione e di eprimerla liberamente; ti faccio solo notare che dire "sei un cane e non ci si può aspettare niente di meglio da te" NON EQUIVALE a dire "non sono d'accordo su questa tua disposizione fonica", e che OVVIAMENTE il secondo dei due modi è quello più in linea con le norme di questo forum (oltre che con il buon senso e con l'essere un minimo civili). Quindi, esprimere le tue opinioni sì, offendere gli altri utenti no. Mi ripeto, sei avvisato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Spiacente: sono Astemio. preferisco suonare l'organo da sveglio.

Cavolo.......come ho fatto a perdermi questa diatriba!..... :to_pick_ones_nose2:

Comunque, rispetto gli astemi ma..............preferisco suonare "alla Richter" o "alla Reger"! :laughingsmiley::laughingsmiley:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Guilmant sei avvertito pubblicamente e in forma ufficiale: se leggo un altro solo post tuo di carattere simile a questo, scatta la sospensione.

Ti avevo già avvertito in forma privata, ora arriva l'avvertimento pubblico: alla terza volta scatta la sospensione, sei avvisato.

L'ultima precisazione è che, come ti ha saggiamente ricordato Antiphonal, sei liberissimo di avere la tua opinione e di eprimerla liberamente; ti faccio solo notare che dire "sei un cane e non ci si può aspettare niente di meglio da te" NON EQUIVALE a dire "non sono d'accordo su questa tua disposizione fonica", e che OVVIAMENTE il secondo dei due modi è quello più in linea con le norme di questo forum (oltre che con il buon senso e con l'essere un minimo civili). Quindi, esprimere le tue opinioni sì, offendere gli altri utenti no. Mi ripeto, sei avvisato.

Queste parole mi evocano ricordi passati di scuola............comunque mi inchino e saluto "Nostra Signora"!!! :thank_you2:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io quello non nuoto nei soldi, in quanto studio, peró fatico, penso piú degli altri, perché rispetto agli organisti, se vado su un organo e c'é qualcosa che non va, vedo di ripararlo Subito, non come gli altri organisti che non sanno fare un tubo, se non quello di suonare, e meno male ch lo sanno fare, se no saremmo messi veramente male, e quando c'é qualcosa che non va: Aiuto Aiuto, sono un nullafacente non voglio sporcarmi il vestitino andando dentro l'organo a metterlo a posto.

Io quello faccio é:

-------------------------------

Non per riaprire il flame....ma un post scritto in tale idioma che pretesa di serietà può avere? :girl_prepare_fish:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ritorno in "tema".

Non propongo un elenco di registri ma solo alcune considerazioni basilari. Quando si parla di costruire un organo nuovo, qui in Italia si pone sempre e comunque il problema economico. Tranne quei casi fortunati che pure ci sono, arrivare a pensare di spendere 100.000 Euro è già tanto.

Da questi 100.000 Euro messi a disposizione dal prete, poi, bisogna levarne attorno a 20.000 per l'IVA e almeno 5-10.000 per rimborsare vitto e alloggio agli organari e agli operai. Altri 5000 se ne vanno per modifiche murarie e impiantistiche. Morale, l'organo non può superare i 65.000 Euro netti.

Con questa cifra non si può certo scialare. Dopodiché i registri, piaccia o no, occorre sceglierli in base alle caratteristiche acustiche della chiesa stessa. Un certo tipo di organo può andare bene da una parte ma è assolutamente fuori luogo in un'altra. Perciò è importante -quando si pensa a certe disposizioni foniche- evidenziare DOVE si vuole metterle e anche PER QUALE MOTIVO si fanno certe scelte. Dire "perché ci si suona di tutto" è equivalente a "non poter suonare niente" e viceversa. I fatti sono questi.

Un caso emblematico di cui ho avuto notizia ma nessuna parte in causa (anche in questo caso premetto: piaccia o no, le scelte finali poi sono state praticamente obbligate): Massa Martana

Se qualcuno ha esperienze diverse, beh... coraggio: le esponga!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
"lo famo meccanico?!?"

allora se lo "famo meccanico" "famolo così"

I - Resonance

Principale 16'

Flauto 8'

Bombarda 16'

II - G.O.

Bordone 16'

Principale 8'

Ottava 4'

Ripieno 5 file

Tromba 8'

III - Espressivo

Bordone 8'

Viola 8'

Principale 4'

Sesquialtera II f.

Ottavino 2'

Oboe 8'

Tremolo

Pedale - senza registri propri

Unioni: da leggere bene

I-P II-P III-P

III-II II-III III-I II-I

Sinceramente, io preferisco vedere una disposizione del genere (seppure io non la condivida completamente) piuttosto che leggere dell'ennesimo organo costruito con disposizione "barocchista" o "sinfonista" o "cavaillè-collista"!

E la trovo una scelta interessante, soprattutto viste le dimensioni della chiesa e visti i soliti problemi finanziari (anche se dubito che si riesca a realizzare uno strumentino del genere con soli 65000 eurini!).

Ma veniamo alla disposizione: perchè hai messo una sesquialtera invece di un cornettino a file separate? Ovvero Nazardo e Terza, visto che è già presente l'Ottavino, con la necessità poi di sostituire il Principale 4' con un flauto 4'.

Poi, se la trasmissione fosse stata elettrico-elettronica (cosa che, come hai spiegato, non poteva essere) avrei "dato in prestito" alcuni registri al pedale, come il Principale 16' e il Bordone 16', ad esempio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sinceramente, io preferisco vedere una disposizione del genere (seppure io non la condivida completamente) piuttosto che leggere dell'ennesimo organo costruito con disposizione "barocchista" o "sinfonista" o "cavaillè-collista"!

E la trovo una scelta interessante, soprattutto viste le dimensioni della chiesa e visti i soliti problemi finanziari (anche se dubito che si riesca a realizzare uno strumentino del genere con soli 65000 eurini!).

Ma veniamo alla disposizione: perchè hai messo una sesquialtera invece di un cornettino a file separate? Ovvero Nazardo e Terza, visto che è già presente l'Ottavino, con la necessità poi di sostituire il Principale 4' con un flauto 4'.

Poi, se la trasmissione fosse stata elettrico-elettronica (cosa che, come hai spiegato, non poteva essere) avrei "dato in prestito" alcuni registri al pedale, come il Principale 16' e il Bordone 16', ad esempio.

Ti ringrazio! Sono lieto che mi hai compreso! All'epoca volevamo fare qualcosa di diverso da un organo "di scuola" o "di stile", dato che ai committenti non gli fregava nulla di queste cose ma solo dell'uso liturgico e del suono tale da riempire la chiesa (tre navate, altezza interna in chiave di volta: 25 metri ca.; lunghezza 90 metri ca.) senza spendere troppo (sic, anzi, sigh...).

In effetti 65.000 Euro sono più vicini (e oggi basterebbero sì e no) a un organo come quello di Massa Martana.

Mentre per questo ipotetico di Gaeta, all'epoca si parlava di circa 100 milioni di vecchie lire "tutto compreso".

I registri costavano meno e l'iva era al 15% circa, ma vi erano clausole di aumento prezzi in corso d'opera visto che l'inflazione era pesante. Quanto alle spese di vitto e alloggio, si prevedeva di ospitare gli organari nell'Oratorio dei Salesiani.

Sulla disposizione fonica, nell'Espressivo più che una Sesquialtera sarebbe stata meglio una TierceMixture (un ripienino con una fila in terza). Mentre il Cornetto lo escludemmo perché -per gli effetti "a solo"- le veci del Cornetto le avrebbe fatte l'Oboe.

Esclusi io personalmente registri autonomi per il Pedale, poiché anche un solo registro significava un somiere in più e una meccanica in più; estendendo i tre registri previsti fino a 61 note e ponendoli su una tastiera, si prendevano 2 piccioni con una fava: avere 3 registri di 16' (anche ai manuali, quando e se servivano) e 3 tastiere.

Infine, per le trasmissioni: forse quelle elettroniche attuali sono più resistenti alla salsedine di quelle elettriche degli anni '80, ma io ne dubito. In una chiesa così vicina al mare e così esposta non potrei vedere altro che un organo meccanico.

Visto che lo strumento non sarebbe andato sulla cantoria (che pure esiste e che aveva ospitato un positivo: è una specie di palco a destra dell'altare) ma poggiato a terra sotto una arcata gotica, una bella mostra col Principale 16 in cassa sobriamente gotica (che pure avevo disegnato), avrebbe dato un senso anche monumentale a uno strumento che altrimenti sarebbe stato "solo" piccolo e inusuale!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Beh, vibo, vuoi paragonare la trasmissione meccanica a quella elettrica?

Innanzitutto con quella meccanica, puoi fare lo studio del tocco, che con quella lettrica non puoi; e poi la bellezza di suonare su un organo meccanico é incomparabile a qualsiasi altra trasmissione.

No, forse mi stai fraintendendo come al solito. Non sto dicendo che la trasmissione elettrica sia meglio di quella meccanica! Leggi bene, per cortesia!

Poi, se la trasmissione fosse stata elettrico-elettronica (cosa che, come hai spiegato, non poteva essere) avrei "dato in prestito" alcuni registri al pedale, come il Principale 16' e il Bordone 16', ad esempio.

Stiamo parlando non di organi ideali, ma di proposte reali per situazioni in cui eccedere anche di soli 1000 euri il preventivo comporta molti problemi, senza considerare che già è tanto se si trovano i fondi e la volontà per realizzare un organo a canne.

Alcuni organi possiedono questo "Clavier de Resonance", ed é tutt'altro che brutto: ti permette di avere registri al manuale che di solito sono destinati al pedale; tu puoi suonare con il II e il III manuale accoppiati e usare il I unito al Pedale; ed ecco che ti puó venire di tutto.

Infatti è proprio la scelta di questa configurazione che mi piace più di altre scelte, come ad esempio la scelta di realizzazare nuovi organi con disposizioni "barrocchiste" (con tanto di uccelliera e zimbelstern). :scratch_one-s_head:

Il Principale 4' bisogna lasciarlo, cosí anche il III ha una sua personalitá, che altrimenti sembrerebbe un organo Eco.

Sull'ottavino sono questioni di gusto: certo io al posto dell'Ottavino ci avrei messo una bella Voce Celeste, in quanto ne sono innamorato; peró, come disse a suo tempo Antiphonal, é una questione di DE GUSTIBUS.

Qui dicevo soltanto che io, secondo i miei gusti, avrei sostituito la sesquialtera con un cornetto (nazardo 2 2/3' + terza 1 3/5') a file separate. In base a questa sostituzione avrei sentito la necessità di inserire al posto del principale 4' un flauto 4', non presente nell'intero strumento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

In questo caso, questo progetto è stato abbastanza vicino a essere realizzato e quindi avrebbe potuto dimostrare di fatto se era valido oppure no. E quindi capirete che c'è un rimpianto molto grosso!

La situazione iniziale era delle migliori: c'era il prete-organista (cosa rarissima) anche se non era il parroco, c'era una chiesa ampia e piuttosto risonante in cui l'eco poteva aiutare il suono di un organo piccolo soprattutto se con alcuni 16' ben piazzati, c'era un progettino non troppo costoso e c'erano anche i soldi (non tutti, ma comunque si potevano trovare).

I fatti immediatamente successivi e del tutto indipendenti dalla volontà delle persone che erano coinvolte più da vicino hanno impedito di realizzare questo strumento, così come hanno impedito di proporre qualcosa di abbastanza simile altrove (forse GiuseppeDiStaso se lo ricorda).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per malleveria posto il progetto da me realizzato per questo chiesone di Santa Maria del Suffragio a Bologna:

suffragio_1.jpg

e approvato da Mascioni, dal Consiglio Parrocchiale e anche da alcuni amici organisti.

Lo so ci saranno polemiche ma è già stato approvato!!!

Mancano soltanto i soldi!!!!!!!!!!

I Positivo Espressivo

Principale 16'

Bordone 16'

Principale forte 8'

Principale dolce 8'

Flauto cavo 8'

Bordone 8'

Quintadena 8'

Salicionale 8'

Unda maris 8'

Ottava 4'

Flauto aperto 4'

Flauto dolce 4'

Duodecima 2,2/3'

Flauto in XII 2,2/3'

Decimaquinta 2'

Decimanona 1,1/3'

Ripieno 5 file 1'

Cornetto 3 file 2,2/3'

Fagotto 16'

Tromba 8'

Cromorno 8'

Clarone 4'

Tremolo

II Grand'Organo

Sub-Principale 32'

Principale 16'

Principale violone 16'

Bordone 16'

Principale diapason 8'

Principale I 8'

Principale II 8'

Principale III 8'

Flauto reale 8'

Flauto traversiere 8'

Bordone 8'

Gamba 8'

Dulciana 8'

Gran Quinta 5,1/3'

Ottava diapason 4'

Ottava I 4'

Ottava II 4'

Flauto in ottava 4'

Viola 4'

Gran Terza 3,1/5'

Duodecima 2,2/3'

Decimaquinta 2'

Decimasettima 1,3/5'

Decimanona 1,1/3'

Vigesimaseconda 1'

Ripieno grave 5 file 2,2/3'

Ripieno acuto 4 file 1'

Cornetto 4 file 4'

Sesquialtera 2 file 2,2/3'

Voce umana 8'

Bombarda 16'

Tromba 16'

Tromba 8'

Tromba 4'

Tuba mirabilis 8'

Tuba clarion 4'

Tromba a squillo 8' Orizzontale

Tromba a squillo 4' Orizzontale

Campane

II Organo Corale

Principale 16'

Principale 8'

Flauto a camino 8'

Viola da gamba 8'

Ottava 4'

Flauto a cuspide 4'

Duodecima 2,2/3'

Flauto in XII 2,2/3'

Decimaquinta 2'

Decimanona 1,1/3'

Vigesimaseconda 1'

Ripieno 5 file 1'

Cornetto 4 file 4'

Fagotto 16'

Tromba 8'

Cromorno 8'

Chiarina 4'

Tremolo

III Recitativo Espressivo

Bordone 32'

Controgamba 16'

Corni dolci 16'

Quintadena 16'

Diapason 8'

Flauto armonico 8'

Corno di notte 8'

Bordone 8'

Viola gamba 8'

Salicionale 8'

Voce celeste 2 file 8'

Coro viole 3 file 8'

Concerto viole 5 file 8'

Ottava 4'

Flauto ottaviante 4'

Corno dolce 4'*

Fugara 4'*

Nazardo 2,2/3'*

Ottavino 2'*

Flautino 2'*

Terza 1,3/5'*

Larigot 1,1/3'*

Settima 1,1/7'*

Piccolo 1'*

Ripieno 3 file 2'*

Ripieno 5 file 1'*

Cornetto 5 file 8'*

Controfagotto 32'*

Tuba 16'*

Bombarda 16'*

Fagotto 16'*

Tuba 8'*

Tromba armonica 8'*

Clarinetto 8'

Fagotto-oboe 8'

Voce corale 8'

Tuba 4'*

Clarone armonico 4'*

Tremolo

IV Solo Espressivo

Violone 32'

Diapason 16'

Violone 16'

Flauto grave 16'

Diapason I 8'

Diapason II 8'

Diapason III 8'

Flauto mirabilis 8'

Flauto d'orchestra 8'

Viola d'orchestra 8'

Ottava diapason I 4'

Ottava diapason II 4'

Flauto triangolare 4'

Flauto orchestrale 4'

Gamba serafona 4'

Duodecima 2,2/3'

Superottava 2'

Gran ripieno 11 file 16'

Gran coro 16 file 32' [con quinte e terze]

Gran cornetto 8 file 8'

Coro angelico 2 file 8'

Corno inglese 16'

Tromba militare 8'

Corno d'orchestra 8'

Corno armonico 4'

Tuba magna 16'

Tuba mirabilis 8'

Tuba clarion 4'

Tremolo

Arpa

Campane tubolari

Bombarda 16' Orizzontale a 800 mm

Tromba 8' Orizzontale a 800 mm

Clarone 4' Orizzontale a 800 mm

Tuba 32' Orizzontale sopra la porta d'ingresso, in alto a 1500 mm

Tuba 16' Orizzontale sopra la porta d'ingresso, in alto a 1500 mm

Tuba 8' Orizzontale sopra la porta d'ingresso, in alto a 1500 mm

Tuba 4' Orizzontale sopra la porta d'ingresso, in alto a 1500 mm

Tuba 2' Orizzontale sopra la porta d'ingresso, in alto a 1500 mm

V Eco Espressivo

Dulciana 16'

Principale violino 8'

Tibia 8'

Corno di notte 8'

Bordone d'eco 8'

Viola d'amore 8'

Eolina 8'

Ottava eolina 4'

Corno dolce 4'

Flauto d'eco 4'

Quinta dolce 2,2/3'

Ottavina 2'

Armonia eterea 3 file 2'

Concerto viole 3 file 8'

Cornettino d'eco 3 file 2,2/3'

Cromorno 16'

Corno francese 8'

Oboe orchestrale 8'

Vox humana 8'

Arpa celeste

Campane bronzee

Pedale

Gravissima 64'

Basso d'Infinito 64'

Sub-Principale 32'

Contrabbasso Reale 32'

Subbasso 32'

Bordone 32'

Violone 32'

Basso d'eco 32'

Basso acustico 32'

Controquinta 21,1/3'

Contrabbasso reale 16'

Contrabbasso dolce 16'

Principale di legno 16'

Principale di stagno 16'

Principale diapason 16'

Principale violone 16'

Diapason 16'

Flauto grave 16'

Subbasso forte 16'

Subbasso dolce 16'

Principale flauto 16'

Corni dolci 16'

Violone 16'

Controgamba 16'

Armonica 16'

Quintadena 16'

Gran Quinta 10,2/3'

Contrabbasso 8'

Basso forte 8'

Principale forte 8'

Principale dolce 8'

Diapason 8'

Principale diapason 8'

Flauto basso 8'

Subbasso 8'

Flauto dolce 8'

Corno di camoscio 8'

Bordone dolce 8'

Bordone 8'

Violoncello 8'

Quintadena 8'

Quinta 5,1/3'

Ottava 4'

Ottava forte 4'

Ottava dolce 4'

Ottava diapason 4'

Flauto stentoreo 4'

Flauto dolce 4'

Bordoncino 4'

Corno colce 4'

Viola dolce 4'

Duodecima 2,2/3'

Ottava 2'

Superottava 2'

Flauto 2'

Corno di notte 2'

Violino 2'

Ripieno grave 6 file 8'

Ripieno acuto 5 file 2'

Gran coro 16 file 32' [con quinte e terze] (10.2/3'; 6.2/5'; 5.1/3'; 4.4/7'; 3.1/5'; 2.2/3'; 1.3/5')

Sesquialtera 4 file 5,1/3'

Cornettone 4 file 5,1/3'

Sub-Fagotto 64'

Controtrombone 32'

Controbombarda 32'

Controfagotto 32'

Tuba 32'

Gran quinta di bombarda 10,2/3'

Trombone 16'

Bombarda 16'

Tromba 16'

Tuba magna 16'

Tuba 16'

Chamade 16'

Fagotto 16'

Dulziana 16'

Sordone 16'

Rankett 16'

Quinta di bombarda 5,1/3'

Trombone 8'

Bombardino 8'

Tromba 8'

Tuba mirabilis 8'

Tuba 8'

Chamade 8'

Fagotto 8'

Cromorno 8'

Corno inglese 8'

Vox humana 8'

Tromba 4'

Clarone 4'

Tuba clarion 4'

Tuba 4'

Chamade 4'

Baryton 4'

Corno armonico 4'

Regale 4'

Claroncino 2'

Tuba 2'

Chamade 2'

Corno 2'

Tremolo

Campane

Pedale Corale

Contrabbasso 16'

Subbasso 16'

Gran quinta 10,2/3'

Basso 8'

Bordone 8'

Violoncello 8'

Ottava 4'

Flauto 4'

Corno di notte 2'

Ripieno 4 file 2,2/3'

Bombarda 16'

Controfagotto 16'

Trombone 8'

Fagotto 8'

Clarone 4'

* richiamo Ance Recitativo.

Unioni a placchetta e a pistoncino sotto i vari manuali

I/Ped., II/Ped., III/Ped., IV/Ped.; V/Ped.; Manuali/Ped.

I al II, III al II, IV al II, V al II, II al IV; III al I, IV al I, V al I; IV al III, V al III; V al IV.

Accoppiamenti a placchetta

Super I/Ped., Super II/Ped., Super III/Ped., Super IV/Ped.; Super V/Ped.; Super Manuali/Ped.

Super I, Super II, Super III, Super IV; Super I/II, Super III/II, Super IV/II; Super V/II; Super III/I, Super IV/I, Super V/I; Super IV/III, Super V/III; Super V/IV.

Sub I, Sub III, Sub IV, Sub V; Sub I/II, Sub III/II, Sub IV/II, Sub V/II; Sub III/I, Sub IV/I, Sub V/I; Sub IV/III,

Sub V/III; Sub V/IV.

Annullatori a placchetta

Ance I, Ance II, Ance III, Ance IV, Ance V, Ance Ped, Ance Generali, Rip. I, Rip. II, Rip. III, Rip. IV, Rip. V,

Rip. Uniti, 16/I, 16/II, 16/II, 16/IV, 16/V, Tasti al Ped., Subottave, Superottave, Sub- e Superottave, Org. Corale.

Pistoni al Pedale

A destra

+; Rip. I; Rip. II; Rip. III; Rip. Ped.; Rip. Uniti.

Fondi; Ance Rec.; Ance Generali; Tube; Tutti.

A sinistra

I/P; II/P; III/P; I/II; III/II; III/I; -.

1-6 Combinazioni Aggiustabili.

Composizione del Gran Coro a 16 file dal 32':

32'; 16'; 10,2/3'; 8'; 6,2/5'; 5,1/3; 4'; 3,1/5; 2,2/3; 2'; 1,3/5;1,1/3'; 1,1/7'; 1'; 2/3'; 1/2'.

6 Combinazioni Aggiustabili Generali.

6 Combinazioni Aggiustabili per ogni singolo manuale.

5 Combinazioni Fisse Generali.

2 banchi di memoria liberi.

800 banchi di memoria a chiave.

5 staffe: Crescendo; Espressione I; Espressione III; Espressione IV; Espressione V.

16 spie luminose per il crescendo; 14 spie luminose per le varie espressioni.

Crescendo e Tutti programmabili nei vari banchi di memoria.

Le casse espressive avranno gelosie con movimento orizzontale, per favorire l'uscita del suono.

Pistoncino per inversione manuali I/II.

Cinque tastiere di 61 tasti (Do1-Do6) con somieri di 73 note.

Pedaliera di 32 tasti (Do1-Sol3) concava radiale e/o concava parallela.

Registri azionati da placchette a bilico disposte sopra il V manuale e ai lati dei 5 manuali.

Trasmissione elettronica a fibre ottiche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
A cosa servono così tanti registri al pedale? :unsure:

Secondo me, data l'impostazione dell'organo, mi sembra coerente che possa avere tutti quei registri di Pedale. Piuttosto sarebbe opportuno che Guilmant ci indicasse come dovrebbe essere articolato l'organo dentro quella chiesa (cioè in controfacciata, nei transetti, in abside o in più corpi) visto che non l'ha specificato!

Buona l'idea di rendere invertibili le tastiere I e II, ma -aggiungo- trattandosi di organo a trasmissione elettronica si potrebbe anche pensare a una struttura programmabile (cioè assegnare a piacimento l'ordine delle tastiere) ma qui si sconfina in altri discorsi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

L'organo sarebbe posizionato in abside: metà a destra e metà a sinistra.

L'abside di questa chiesa è articolata con balconi posti ai lati dell'altare rivolti verso il fondo della chiesa.

I balconi, più piani che balconi, sono:

nella parte in "cornu epistolae"12: 6 a destra e 6 a sinistra;

altri 12 in "cornu evangelii": 6 a destra e 6 a sinistra!!!!

Le TUBE a 1500 mm in colonna d'acqua si troverebbero sopra la porta d'ingresso in alto, in quanto è presente vicino al tetto della chiesa un piano-passerella su qui sarebbe possibile posizionarle. Sono stato lassù un giorno e so che non ci tornerò MAI più: per chi soffre di vertigini è l'ideale. TI VIENE L'INFARTO!!!!!!!!!!!! È una posizione altissima.

Per dare l'idea andate a vedere l'immagine e questo piano-balcone si troverebbe all'altezza del cornicione esterno in alto!!!!!!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
L'organo sarebbe posizionato in abside: metà a destra e metà a sinistra.

L'abside di questa chiesa è articolata con balconi posti ai lati dell'altare rivolti verso il fondo della chiesa.

I balconi, più piani che balconi, sono:

nella parte in "cornu epistolae"12: 6 a destra e 6 a sinistra;

altri 12 in "cornu evangelii": 6 a destra e 6 a sinistra!!!!

Le TUBE a 1500 mm in colonna d'acqua si troverebbero sopra la porta d'ingresso in alto, in quanto è presente vicino al tetto della chiesa un piano-passerella su qui sarebbe possibile posizionarle. Sono stato lassù un giorno e so che non ci tornerò MAI più: per chi soffre di vertigini è l'ideale. TI VIENE L'INFARTO!!!!!!!!!!!! È una posizione altissima.

Per dare l'idea andate a vedere l'immagine e questo piano-balcone si troverebbe all'altezza del cornicione esterno in alto!!!!!!!!!!!!!!

Prima o poi riuscirò ad andare a vedere l'interno di questa chiesa!

Comprendo che il progetto d'organo che hai stilato è effettivamente molto costoso, tuttavia si potrebbe pensare ad una realizzazione modulare. Per gradi, un po' alla volta, limitando e graduando la spesa. Magari all'inizio si potrebbero posare in opera solo una parte dei registri (diciamo 30 o 40) e azionarli con una consolle a 2 o 3 manuali (quella a 5 manuali, da sola, costa parecchio) che successivamente si potrebbe mantenere come consolle ausiliaria.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Prima o poi riuscirò ad andare a vedere l'interno di questa chiesa!

Comprendo che il progetto d'organo che hai stilato è effettivamente molto costoso, tuttavia si potrebbe pensare ad una realizzazione modulare. Per gradi, un po' alla volta, limitando e graduando la spesa. Magari all'inizio si potrebbero posare in opera solo una parte dei registri (diciamo 30 o 40) e azionarli con una consolle a 2 o 3 manuali (quella a 5 manuali, da sola, costa parecchio) che successivamente si potrebbe mantenere come consolle ausiliaria.

Il parroco è uno di quei tipi che vuole fare tutto e subito.

O tutto insieme o niente!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per malleveria posto il progetto da me realizzato per questo chiesone di Santa Maria del Suffragio a Bologna:

suffragio_1.jpg

e approvato da Mascioni, dal Consiglio Parrocchiale e anche da alcuni amici organisti.

Lo so ci saranno polemiche ma è già stato approvato!!!

Mancano soltanto i soldi!!!!!!!!!!

I Positivo Espressivo

Principale 16'

Bordone 16'

Principale forte 8'

Principale dolce 8'

Flauto cavo 8'

Bordone 8'

Quintadena 8'

Salicionale 8'

Unda maris 8'

Ottava 4'

Flauto aperto 4'

Flauto dolce 4'

Duodecima 2,2/3'

Flauto in XII 2,2/3'

Decimaquinta 2'

......................................

......................................

......................................

singolo manuale.

5 Combinazioni Fisse Generali.

2 banchi di memoria liberi.

800 banchi di memoria a chiave.

5 staffe: Crescendo; Espressione I; Espressione III; Espressione IV; Espressione V.

16 spie luminose per il crescendo; 14 spie luminose per le varie espressioni.

Crescendo e Tutti programmabili nei vari banchi di memoria.

Le casse espressive avranno gelosie con movimento orizzontale, per favorire l'uscita del suono.

Pistoncino per inversione manuali I/II.

Cinque tastiere di 61 tasti (Do1-Do6) con somieri di 73 note.

Pedaliera di 32 tasti (Do1-Sol3) concava radiale e/o concava parallela.

Registri azionati da placchette a bilico disposte sopra il V manuale e ai lati dei 5 manuali.

Trasmissione elettronica a fibre ottiche.

........ :shocked_x: ma cos'è una disposizione, o hai fatto l' elenco di tutti iregistri che conosci??!! :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
........ :shocked_x: ma cos'è una disposizione, o hai fatto l' elenco di tutti iregistri che conosci??!! :D
Non ho intenzione di "difendere" Guilmant però mi permetto di far notare che, date le dimensioni della chiesa, la sua disposizione fonica non è fuori luogo. E probabilmente non è nemmeno fuori luogo l'idea del parroco di avere l'organo intero anziché per ampliamenti successivi, solo che allontana di molti anni la realizzazione dello strumento (talmente complesso e inusuale che per costruirlo, secondo me, ci vogliono 60-70 mesi di lavoro più 8-10 mesi sul posto per montarlo e metterlo a punto).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Non ho intenzione di "difendere" Guilmant però mi permetto di far notare che, date le dimensioni della chiesa, la sua disposizione fonica non è fuori luogo. E probabilmente non è nemmeno fuori luogo l'idea del parroco di avere l'organo intero anziché per ampliamenti successivi, solo che allontana di molti anni la realizzazione dello strumento (talmente complesso e inusuale che per costruirlo, secondo me, ci vogliono 60-70 mesi di lavoro più 8-10 mesi sul posto per montarlo e metterlo a punto).

Provo una certa invidia per chi ha un Parroco che vuole "tutto e subito" e che ha voglia, in un periodo di crisi come questo, di realizzare una vera e propia impresa come lo è la costruzione di tale strumento!

Mi permetto di avere qualche dubbio sul progetto, ma visto che non ho mai visitato la Chiesa, non voglio dire nulla; certo, sarà anche grande, ma una tale disposizione non c'è neanche nel Duomo di Milano..........

Dal punto di vista economico, se penso che l'Organo di Loreto è costato a suo tempo quasi un miliardo e mezzo di vecchie lire, non oso pensare quanto possa essere la spesa per codesto strumento.

Onestamente, penso non la immagini neanche il Parroco e tutto il Consiglio!

Ma c'è un altro problema altrettanto importante: la manutenzione di una tale macchina da guerra........

Atlantic City insegna!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Per malleveria posto il progetto da me realizzato per questo chiesone di Santa Maria del Suffragio a Bologna:

suffragio_1.jpg

e approvato da Mascioni, dal Consiglio Parrocchiale e anche da alcuni amici organisti.

Lo so ci saranno polemiche ma è già stato approvato!!!

Mancano soltanto i soldi!!!!!!!!!!

Complimenti!

Con questo "strumentino" vi piazzereste per numero di registri (o meglio di placchette con l'indicazione di un registro) giusto dopo West Point, quindi quarti al mondo e PRIMI in Europa. Le file effettive di canne non le ho contate ma immagino siano più o meno sugli stessi termini.

C'è da notare però che se a West Point si accorgono che l'organo ha bisogno di manutenzione si rivolgono ai diretti superiori, il che non è poco dato che i diretti superiori possono attingere a piene mani dalle casse dell'esercito americano, le quali rivaleggiano in capienza (ed effettiva sostanza al loro interno) con i buchi neri.

Complimenti a Mascioni per aver anche solo pensato di accollarsi in futuro un lavoro del genere, sperando che regga allo sforzo e non finisca come la Midmer-Losh che è fallita dopo aver costruito l'organo di Atlantic City.

Purtroppo il fatto che abbia già portato a termine l'organo del Duomo di Milano, che si avvicina lontanamente a questo, non è accettabile come termine di paragone per prevedere la buona riuscita dell'operazione, visto che in quel caso i lavori erano finanziati da Benito Mussolini e se non sbaglio li dirigeva Giovanni Tamburini con tutto il suo stabilimento al seguito.

Poi: sbaglio o c'è anche una commissione diocesana che deve approvare i progetti degli organi prima che possano essere finanziati e costruiti coi soldi della Chiesa Cattolica? Spero vivamente per voi che abbiate delle amicizie potenti in questa commissione o sopra di essa, altrimenti credo che non vi daranno mai il via libera.

Un'ultima domanda: se non sono indiscreto etc. etc., quanto stimate come preventivo per questo gigante? 4-5 milioni di euro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Complimenti!

Con questo "strumentino" vi piazzereste per numero di registri (o meglio di placchette con l'indicazione di un registro) giusto dopo West Point, quindi quarti al mondo e PRIMI in Europa. Le file effettive di canne non le ho contate ma immagino siano più o meno sugli stessi termini.

C'è da notare però che se a West Point si accorgono che l'organo ha bisogno di manutenzione si rivolgono ai diretti superiori, il che non è poco dato che i diretti superiori possono attingere a piene mani dalle casse dell'esercito americano, le quali rivaleggiano in capienza (ed effettiva sostanza al loro interno) con i buchi neri.

Complimenti a Mascioni per aver anche solo pensato di accollarsi in futuro un lavoro del genere, sperando che regga allo sforzo e non finisca come la Midmer-Losh che è fallita dopo aver costruito l'organo di Atlantic City.

Purtroppo il fatto che abbia già portato a termine l'organo del Duomo di Milano, che si avvicina lontanamente a questo, non è accettabile come termine di paragone per prevedere la buona riuscita dell'operazione, visto che in quel caso i lavori erano finanziati da Benito Mussolini e se non sbaglio li dirigeva Giovanni Tamburini con tutto il suo stabilimento al seguito.

Poi: sbaglio o c'è anche una commissione diocesana che deve approvare i progetti degli organi prima che possano essere finanziati e costruiti coi soldi della Chiesa Cattolica? Spero vivamente per voi che abbiate delle amicizie potenti in questa commissione o sopra di essa, altrimenti credo che non vi daranno mai il via libera.

Un'ultima domanda: se non sono indiscreto etc. etc., quanto stimate come preventivo per questo gigante? 4-5 milioni di euro?

:laughingsmiley::laughingsmiley:

Bisogna anche tener conto che la Midmer-Losh, per la costruzione dell'Organo di Atlantic City, spostò la sede e le macchine di produzione all'interno del gigantesco auditorium; nel caso di Bologna, la cosa è impossibile essendo luogo di culto.

Quindi, il solo trasporto di tutto il materiale (compresi quelli delle canne di pedale.......) verrebbe a costare quanto 2-3 Organi di medie dimensioni!!!!!!!

Ma fino a poco tempo fa, non si diceva che Mascioni non faceva i 32'......? :sarcastic_hand:

Nel caso del Duomo di Milano, l'organaro varesinò abbandonò il progetto dell'ultimo restauro generale causa tempi di consegna ridottissimi.......fate voi.

Una precisazione: Mussolini, "regalò" l'intero Organo alla città di Milano (quando era Presidente del Consiglio)! :hi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ma fino a poco tempo fa, non si diceva che Mascioni non faceva i 32'......? :sarcastic_hand:

Ora si troverà a farne 2 di 64' e 5 di 32'...

Praticamente non ti devi neanche scomodare per ascoltare un concerto... lo senti in diretta da casa tua, comodamente seduto sul divano :sarcastic_hand:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ma c'è un altro problema altrettanto importante: la manutenzione di una tale macchina da guerra........

Atlantic City insegna!

... e la manutenzione COSTA...

P.S. ma quel prete ha vinto nell'uovo di Pasqua la macchinetta per fare i $oldi??? :sarcastic_hand:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ora si troverà a farne 2 di 64' e 5 di 32'...

Praticamente non ti devi neanche scomodare per ascoltare un concerto... lo senti in diretta da casa tua, comodamente seduto sul divano :sarcastic_hand:

Peccato per una cosa: io abito in pieno centro e la chiesa rimanga fuori porta S. Donato.

Piuttosto sarebbe un buon organo da teatro, in quanto sotto la chiesa c'è il Cinema Dehon!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×