Vai al contenuto
Organibresciani

Disposizioni Foniche

Recommended Posts

Ciao a tutti.

prendendo spunto dalle discussioni relative ai nostri organi ideali e dalle disposizioni foniche per il nuovo organo di Vibo, vorrei proporre, restando nell'ambito delle disposizioni foniche virtuali, di condividere le nostre idee su quattro organi-tipo:

1) organo ad una tastiera, 8-12 registri (per una ipotetica piccola chiesa);

2) organo a due tastiere, piccolo, 10-15 registri;

3) organo a tre tastiere, medio-piccolo, 18-25 registri;

4) organo grande, due o tre tastiere, 25-100 registri.

Meccanico, elettrico, misto, registri spezzati, derivati, ecc...

Ci proviamo :to_pick_ones_nose2: ???

--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

1) organo ad una tastiera, 8-12 registri (per una ipotetica piccola chiesa);

Manuale

Principale Bassi 8’

Principale Soprani 8’

Ottava 4’

Decima Quinta 2’

Ripieno 4 file 1,1/3’

Bordone 8’

Flauto Bassi 4’

Flauto Soprani 4’

Flauto in XII 2,2/3’

Cornetta S. 1,3/5’

Voce Umana S. 8’

Tromba Bassi 8’

Tromba Soprani 8’

Pedale

Subbasso 16’

Basso 8’

Unione Tasto al Pedale

------------------------------------------------------------------------------------------------

2) organo a due tastiere, piccolo, 10-15 registri;

I Grand’Organo

Flauto a Camino 8’

Principale 4’

Ottava 2’

Ripieno 3 file 1,1/3’

II Positivo Espressivo

Bordone 8’

Gamba 8’

Voce Celeste 8’

Flauto 4’

Nazardo 2,2/3’

Terziana 2 file 1,3/5’-1,1/3’

Cromorno 8’

Pedale

Subbasso 16’

Principale 8’

Ottava 4’

Dulziana 8’

---------------------------------------------------------------------------------------------------

3) organo a tre tastiere, medio-piccolo, 18-25 registri;

I Positivo Aperto

Flauto a Camino 8’

Principale 4’

Ottava 2’

Ripieno 3 file 1,1/3’

Sesquialtera 2 file 2,2/3’

II Grand’Organo

Principale 8’

Ottava 4’

Duodecima 2,2/3’

Decima Quinta 2’

Decima Nona 1,1/3’

Ripieno 4-5 file 1,1/3’

Flauto 8’

Tromba 8’

III Recitativo Espressivo

Bordone 8’

Gamba 8’

Flauto 4’

Nazardo 2,2/3’

Cornetto 2 file 2’

Voce Celeste 2 file 8’

Oboe 8’

Tremolo

Pedale

Subbasso 16’

Principale 8’

Bordone 8’

Ottava 4’

Fagotto 16’

---------------------------------------------------------------------------------------------------

4) organo grande, due o tre tastiere, 25-100 registri.

I Positivo Aperto

Principale Bassi 8’

Principale Soprani 8’

Ottava 4’

Quintadecima 2’

Decima Nona 1,1/3’

Vigesima Seconda 1’

Vigesima VI e IX 0,2/3-0,1/2’

Voce Umana S. 8’

Flutta S. 8’

Flauto in VIII 4’

Flauto in XII 2,2/3’

Ottavino S. 2’

Cornetta S. 1,3/5’

Tromba Bassi 8’

Tromba Soprani 8’

Terza Mano

Campanelli

II Grand’Organo

Principale 16’

Principale 8’

Ottava 4’

Duodecima 2,2/3’

Decima Quinta 2’

Decima Settima 1,3/5’

Ripieno Grave 4 fle 2,2/3’

Ripieno Acuto 5 file 1’

Bordone 16’

Flauto Reale 8’

Flauto a Camino 4’

Cornetto 4 file 4’

Viola da Gamba 8’

Fagotto 16’

Tromba 8’

Chiarina 4’

Tromba Orizzontale 8’

III Recitativo Espressivo

Quintadena 16’

Flauto Armonico 8’

Bordone 8’

Gamba 8’

Voce Celeste 8’

Flauto Ottaviante 4’

Fugara 4’

Nazardo 2,2/3’

Ottavino 2’

Ripieno 4 file 2’

Cornetto 5 file 8’

Regale 16’

Tromba Armonica 8’

Oboe 8’

Voce Corale 8’

Clarone Armonico 4’

Tremolo

Pedale

Bordone 32’

Contrabbasso 16’

Subbasso 16’

Violone 16’

Basso 8’

Bordone 8’

Violoncello 8’

Ottava 4’

Flauto 4’

Corno di Notte 2’

Ripieno 5 file 2,2/3’

Controfagotto 32’

Trombone 16’

Bombarda 16’

Fagotto 16’

Tromba 8’

Bombardino 8’

Tromba 4’

Le mie Disposizioni Foniche!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
....

3) organo a tre tastiere, medio-piccolo, 18-25 registri;

....

Sulle altre non dico nulla, ma sulla disposizione n. 3 direi che è un "fischiarello".

Sarà che ho capito male, ma non riesco a intravedere che cosa ci si possa suonare, visto che è strapiena di fischioletti (alcuni di limitata utilità) e l'organo complessivamente risulta privo di sostanza. :scratch_one-s_head:

Però forse c'è una letteratura, anche moderna e/o poco nota, per questo genere di strumento, che io non conosco o conosco poco (sto pensando a qualcosa di Padre Pellegrino Santucci per esempio). :worried_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
2) organo a due tastiere, piccolo, 10-15 registri;

I Grand’Organo

Flauto a Camino 8’

Principale 4’

Ottava 2’

Ripieno 3 file 1,1/3’

Io non ho molte conoscenze in questo campo, ma non è un pò poverello? :scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Io non ho molte conoscenze in questo campo, ma non è un pò poverello? :scratch_one-s_head:

Beh, Alessio, considera che le richieste erano molto restrittive!

(10-15 registri)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Beh, Alessio, considera che le richieste erano molto restrittive!

(10-15 registri)

"lo famo meccanico?!?"

allora se lo "famo meccanico" "famolo così"

I - Resonance

Principale 16'

Flauto 8'

Bombarda 16'

II - G.O.

Bordone 16'

Principale 8'

Ottava 4'

Ripieno 5 file

Tromba 8'

III - Espressivo

Bordone 8'

Viola 8'

Principale 4'

Sesquialtera II f.

Ottavino 2'

Oboe 8'

Tremolo

Pedale - senza registri propri

Unioni: da leggere bene

I-P II-P III-P

III-II II-III III-I II-I

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Questo tipo di strumento almeno non è la solita fischiata e senza spendere cifre mostruose si potrebbe riempire per bene una chiesa grande come l'Abbazia di Fossanova o il Tempio di San Francesco a Gaeta (quella che qualche tanghero Americano scambia per la cattedrale):

gaetasfrancescoesternowl3.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
II - G.O.

Bordone 16'

Principale 8'

Ottava 4'

Ripieno 5 file

Tromba 8'

III - Espressivo

Bordone 8'

Viola 8'

Principale 4'

Sesquialtera II f.

Ottavino 2'

Oboe 8'

Tremolo

Pedale - senza registri propri

Ecco, questo a soli 2 manuali sarebbe il mio organo ideale da studio :D (e forse potrei accontentarmi anche di molto meno)

(Forse ci aggiungerei pure un subbasso al pedale :scratch_one-s_head: )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ecco, questo a soli 2 manuali sarebbe il mio organo ideale da studio :D

(Forse ci aggiungerei pure un subbasso al pedale :scratch_one-s_head: )

Vabbe' Alessio88, ma così il mio schema fonico me l'hai proprio castrato.

Senza il Primo Manuale fatto come dicevo io lo schema non ha senso, e come intonazione questo strumento deve essere fatto in modo da spaccare i timpani... :scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vabbe' Alessio88, ma così il mio schema fonico me l'hai proprio castrato.

Senza il Primo Manuale fatto come dicevo io lo schema non ha senso, e come intonazione questo strumento deve essere fatto in modo da spaccare i timpani... :scratch_one-s_head:

Chiedo umilmente perdono, l'avevo detto che non avendo pratica nel settore avrei combinato qualche pasticcio :to_pick_ones_nose2:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vabbe' Alessio88, ma così il mio schema fonico me l'hai proprio castrato.

Senza il Primo Manuale fatto come dicevo io lo schema non ha senso, e come intonazione questo strumento deve essere fatto in modo da spaccare i timpani... :scratch_one-s_head:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
"lo famo meccanico?!?"

allora se lo "famo meccanico" "famolo così"

I - Resonance

Principale 16'

Flauto 8'

Bombarda 16'

II - G.O.

Bordone 16'

Principale 8'

Ottava 4'

Ripieno 5 file

Tromba 8'

III - Espressivo

Bordone 8'

Viola 8'

Principale 4'

Sesquialtera II f.

Ottavino 2'

Oboe 8'

Tremolo

Pedale - senza registri propri

Unioni: da leggere bene

I-P II-P III-P

III-II II-III III-I II-I

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Si vede benissimo la differenza fra un organista e un CANE!!!!!!!!!

Voi sapete solo fare le strombazzate e siete a posto. D'altronde non ci si puó aspettare molto da te.

Detto anche da due organisti che ti conoscono MOLTO bene e che non la pensano come te ma la pensano MEGLIO!!!!!

Nella mia disposizione si capisce che si puó suonare un po' di tutto. Nella tua c'é una mistura di roba che fa pensare a una brodaglia, un minestrone. (e anche peggio perché se i minestroni venissero fatti con le tue disposizioni la gente creperebbe di fame!

Guilmant, mi era sembrato di averti già ricordato che qui siamo tra persone educate.

Non mi va di dovertelo sempre ripetere. Ma evidentemente con te bisogna insistere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
L'organaro che ha fatto il lavoro chi é:

Pinchi, Formentelli, Paccagnella, Michelotto, Ruffatti, Girotto, l'arrotino o il mio pescivendolo?????????????

Dimenticavo: una persona affetta da meningite acuta o una perona sordo-muta?????????

Quale lavoro? Qui si parla in via ipotetica. E comunque, quanto detto sopra te lo ripeto ancora. Ho pazienza giusto perché ti conosco per e.mail da un po' di tempo, sennò già eri sulla via del non ritorno.

Aggiungo un'altra cosa. TU evidentemente sei abituato a non conoscere quant'è difficile racimolare i fondi per acquistare un organo. Evidentemente nuoti tu stesso nell'oro e le cose, beato a te, non le puoi vedere con gli occhi giusti. D'altronde panza piena non crede a digiuno.

Perciò invece di sparare a zero, chiediti quanto costa un organo e quante probabilità ha di essere realizzato in base al costo, non in base a quanto è bello o a quanto ti piace (le due cose non coincidono).

Tu sciorini fischietti, uno appresso all'altro. Vabbe' i gusti sono gusti. Io nelle tue disposizioni cerco di capire cosa ci puoi ottenere non mi metto a dire che "fanno schifo ed è robbba vista e rivista". Che potrebbe essere anche la verità. Oppure potrebbe NON essere la verità. CHe mi frega? Quando apri una consolle ti trovi davanti a ogni tipo di disposizioni, magari anche perfette, poi suoni e non trovi alcuna coincidenza tra i registri che leggi sulle placchette e quello che senti. E che fai? ti tiri indietro? Contento te....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per finire la questione.

Per me l'incomprensione è chiusa. Non ce l'ho con te né con nessun altro. Anche perché non mi interessa nulla "avercela" contro qualcuno.

Anche perché le critiche come le tue (o di altri, non ha importanza), si scontrano con una realtà storica del tutto diversa. Cioè è accaduto esattamente il contrario di quello che certi critici asserivano.

Tieni conto che molti organari, per esempio Trice, quando proponevano i loro strumenti e certe disposizioni foniche qui in Italia erano guardati come matti. Poi però qualcuno gli ha dato fiducia e quegli strumenti esistono tuttora e a distanza di tempo hanno dato prova di essere considerati ottimi organi.

Quindi con mille esempi reali che ci sono stati prima delle critiche tue o di altri fatte "a spiovere", per chi conosce la storia, cosa mai possono essere le critiche come quelle che puoi fare tu o qualsiasi altro. Qua a Roma si dice "rimbàlzeno". :laughingsmiley:

Ti invito perciò a riconsiderare la questione da un unico punto di vista. Suonare e Giocare, in tutte le Lingue tranne l'Italiano si dicono allo stesso modo (play, Jouer, spielt ecc.). Qui si "gioca" ma non ci si scanna. E' inutile.

Infine: conosci due organisti che mi conoscono bene? Capirai... saranno centinaia. :laughingsmiley: CHe suonano meglio di me? Capirai... saranno centinaia. :laughingsmiley: O che suonano peggio di me? Capirai... saranno altrettanti. :laughingsmiley: :laughingsmiley: Comunque tu non mi hai mai sentito (sai che mi frega) quindi non ti permettere giudizi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
--------------------------------

Tu cosa sai fare?

Guilmant, non lo vengo a dire a te e non mi importa nulla di dover stare qui a parlare di ciò che so fare io, che agli altri interessa molto poco, tanto quanto gli interessa di ciò che sai fare tu.

Ma stasera fa freddo e ti sei bevuto il lambrusco? :thumbsdown_anim:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Su su, tirate fuori i bicchieri anche per noi :D

Così con l'occasione si fa pace :friends:

Ok Alessio88: per me non c'è mai stata guerra. Nè ci può essere su queste caz**ate. I veri problemi della vita o dell'organaria sono ben altri! :laughingsmiley:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Spiacente: sono Astemio. preferisco suonare l'organo da sveglio.

Anch'io. Almeno una cosa in comune ce l'abbiamo. Rispondi al mio MP e finiamola qui

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nonostante le critiche piovute, la disposizione fonica che ho illustrato ha un fondamento ben preciso.

Svelerò dunque l'arcano.

Nel lontano 1981, un anziano Padre Salesiano, organista della chiesa di San Francesco a Gaeta (quella che qualche tanghero Americano scambia per la cattedrale):

gaetasfrancescoesternowl3.jpg

desiderava buttare (letteralmente!) l'organaccio elettronico che aveva a disposizione e acquistare un organo a canne. All'epoca non c'erano suoni campionati e gli organi elettronici erano proprio penosi, comunque li si volesse prendere.

Ma il Rettore gli aveva dato un limite di spesa molto modesto, rispetto alle dimensioni della chiesa e alle sue ambizioni più che legittime di organista! Per le caratteristiche acustiche dell'ampia chiesa, erano necessari (parole sue) "3 fondi 16', una Bombarda, due ance 8' e Ripieni belli forti". E tre tastiere. La trasmissione meccanica era una scelta quasi obbligata data la vicinanza al mare e le pregresse esperienze di corrosione da salsedine sulle trasmissioni elettriche di altri organi!

Ovviamente capite bene che tutti questi ragionamenti si scontravano con i limiti di spesa imposti!!!

Così io gli sottoposi un'idea simile a quella sopra esposta che ha dato tanto scandalo. In effetti era un modo (come potevano essercene altri, ma che a nessuno venivano in mente) per risolvere il problema della spesa striminzita e dei desideri di questo anziano sacerdote. Che tutto sommato, vedendo il bicchiere riempito a metà, lo considerò mezzo pieno e non mezzo vuoto e -con qualche lieve modifica- acconsentì. Si fece qualche valutazione, si raccolsero alcune offerte, ma poi accaddero alcune cose:

1) i (pochi) fondi raccolti in troppo poco tempo furono spesi per l'oratorio

2) l'anziano organista fu trasferito a Roma dove -cieco e malato- si spense qualche anno dopo in una Casa Salesiana

3) i Salesiani andarono via da Gaeta

4) la chiesa fu definitivamente chiusa e dichiarata pericolante. i restauri sono iniziati ma si sono subito interrotti

5) nella nuova chiesa dei Salesiani a Formia, dopo anni di lavori e ingenti spese, nessuno ha pensato all'organo, né grande né piccolo e nemmeno elettronico.

Tutto questo per evidenziare che un conto sono i ragionamenti teorici, tutt'altro conto è la ruvida realtà dove non solo è difficile applicare in minima parte qualsiasi teoria, ma persino quando si riduce tutto all'osso è difficile che si realizzi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per lasciare un commento

You need to be a member in order to leave a comment

Crea un account

Iscriviti per un nuovo account nella nostra community. È facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Sei già registrato? Accedi qui.

Accedi Ora

  • Chi sta navigando   0 utenti

    Nessun utente registrato visualizza questa pagina.

×