Vai al contenuto

Monica

Members
  • Numero contenuti

    108
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Monica

  • Rank
    Qualcuno
  • Compleanno 26/06/1988
  1. tantissimi auguri!!!Cosa suoni??a presto antonio90

  2. cons&uni

    si hai ragione..non volevo essere aggressiva
  3. cons&uni

    Infatti per questo io avevo aperto questa discussione..per sapere se c'era gente che faceva entrambe le cose e come se le gestiva tutto qua
  4. cons&uni

    allora (la cosa l'avevo già raccontata in un altro post) io ho iniziato a suonare 2 anni fa, l'anno scorso ho fatto l'esame al S.Cecilia chiedendo il 3 anno e non mi hanno fatto entrare dicendomi che ero troppo grande per entrare solo al terzo nonostante il mio livello (dopo un anno) fosse da 3 anno, mi hanno detto che cmq avevo fatto un grande lavoro visto il tempo da cui suonavo e di ripresentarmi l'anno dopo con il V anno cosa ke non ho potuto fare xke non ho la licenza di solfeggio e piano. Quest'anno dunque non potendo portare il V a roma ho dato l'esame a Latina e sono stata presa ma non l'ho ancora iniziato quindi non so a che anno, ovviamente il mio livello non è come quello dell'anno scorso infatti non ho specificato di entrare al 3 anno ma presumo ke nn avendo le materie complementari non mi abbiano ammesso ad un anno superiore. Cmq io durante tutto quest'anno ho fatto lezioni sia di piano che di solfeggio ininterrottamente e dedicandogli molto tempo cosi da potermi togliere questi 2 esami che infatti spero di dare, se non per giugno, per settembre Ma tutto questo che centra? Adesso partiranno mille post sul fatto che sono grande bla bla cosa ke so benissimo da sola ma che cmq non mi distolgono dalla mia voglia di suonare e di fare il conservatorio, non mi sono fatta 3 anni di violino in uno e mezzo x grazia divina ho rinunciato praticamente a tutto ad uscire, a farmi le vacanze, a studiare per la maturità come avrei dovuto ecc ecc studiando tutto il gg e di certo non sbadatamente o tanto per fare, quindi già lo dico qualunque commento sul fatto che sono tr grande per sperare di suonare il violino dp tutta la fatica che ho fatto posso tenerlo in considerazione ma di certo non mi farà cambiare idea..
  5. cons&uni

    dipende..la mattina fino a 3 mesi fa stavo a scuola adesso vado all'uni 3 volte a sett..le altre mattine suono insieme al pome..la sera 2 volte a sett vado a lavorare per un paio d'ore e quando torno mi studio solfeggio e piano, quando non lavoro fino a cena suono e poi studio sempre o per il cons o per l'uni..cmq al violino dedico più tempo possibile poi è ovvio un po di tempo libero me lo lascio ogni tanto..come tutti
  6. cons&uni

    invece no nn sono affatto partita col piede sbagliato perchè se suono tutto il pomeriggio e quando ho tempo anche di più di certo non posso pretendere di laurearmi in tempo..e dato che non ho la minima intenzione di mettere l'uni al primo posto questo non mi crea manco un problema e poi fry a rompermi le palle non ci riesci anche perchè non mi sembra di aver posto un probl così tanto provocatorio da doversi scaldare..sai quanta gente entra in cons lo stesso anno che si deve iscrivere all'uni e nn sa bene come muoversi..non sarò ne la prima ne l'ultima e tra l'altro il cons deve ancora iniziare quindi nn posso ancora avere un idea di come sia veramente lo posso solo immaginare per questo sto chiedendo un consiglio non perchè non so come passare la mia giornata!
  7. cons&uni

    Si sto alla sapienza.. Cmq il fatto non è che nn mi piace lettere anzi..la studio e anche volentieri, il tempo che il violino mi lascia lo dedico all'uni Il dubbio mi è venuto principalmente per l'ambito lavorativo, non si può certo dire che la musica sia un campo (seppur bellissimo) facile per il lavoro..anche se questo non mi distoglie cmq dal voler fare il conservatorio come infatti farò.. Io ho iniziato tardi a suonare e per quanto uno posso essere preso dalle passioni deve mantenere cmq un minimo di razionalità Ho preso l'università già sapendo che non l'avrei finita nei tempi previsti infatti questo non è un problema il problema è il lavoro, oggi come oggi non è che un laureato in lettere sia cosi richiesto..anzi, potrei diventare insegnante e non ci tengo perchè a questo punto preferisco insegnare musica che italiano (e conta che nel mio corso non c'è neanche latino e greco quindi potrei insegnare giusto alle medie) e poi è un corso molto incentrato sulla critica dell'arte (letteraria, musicale, cinematografica ecc) cosa che oggi nessuno si fila più.. Architettura era la mia scelta alternativa, non l'ho seguita appunto dando priorità alla musica, ma se mi devo laureare in qualcosa che non mi porta neanche lavoro allora mi chiedo quale sia il senso..
  8. cons&uni

    continuo a non capire.. perchè non lettere? perchè è una laurea inutile? perchè è troppo difficile? ci possono essere mille motivi.. Io sono iscritta a lettere moderne..ora però mi chiedo se ho fatto bene.. La scelta dell'uni è stata solo in funzione del fatto che sono entrata in consrvatorio..quindi ho voluto prendere una laurea fattibile senza obbligo di frequenza.. xo adesso mi chiedo se ho fatto bene.. In realtà mi piacerebbe fare architettura..ma non so se sia fattibile..
  9. cons&uni

    In che senso non ti laureresti in lettere?
  10. cons&uni

    Non so se questo post era già stato aperto in caso mi scuso in anticipo Mi rivolgo a chi appunto frequenta sia l'università che il conservatorio.. come la gestite? ci sono facoltà che vanno escluse a priori? thx
  11. complimentoni!!! =)

  12. complimenti per essere entrata al conservatorio!

    :D

    ciao!!!

×