Vai al contenuto

Cornetto

Members
  • Numero contenuti

    15
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Cornetto

  • Rank
    Nessuno (per adesso)
  • Compleanno 08/02/1930
  1. Hauptwerk & Co.

    Grazie, Ton. Quindi tu dici che è colpa del cavo e non c'è nulla da premere nella tastiera per entrare in un fantomatico MIDI-mode come negli altri modelli? Perché purtroppo il mio PC non ha porte MIDI, quindi sarebbe un bel problemino usare un collegamento MIDI-MIDI!
  2. Hauptwerk & Co.

    Buon pomeriggio a tutti, scrivo in questo thread stravecchio per non "sporcare" il forum con una discussione intera su questo. Praticamente, sto tentando di connettere la mia Cantorum II al PC per poterla usare con GrandOrgue (ex MyOrgan), ma sto avendo dei problemi. Anzitutto sto usando un cavo MIDI-Usb ed uso Windows 7; il guaio è che quando connetto la tastiera al PC c'è un flusso di eventi "fantasma" che fa impazzire tutto, compreso il MIDI-Ox che ho usato per capire cosa diavolo succedesse. Mi sono ricordato che con la Cantorum V c'è un modo per entrare nella "modalità MIDI", tenendo premuto il pulsante del traspositore. Purtroppo questo non accade con la Cantorum II, quindi chiedo disperato il vostro aiuto: qualcuno ha mai fatto cose del genere oppure ha idea di quale sia il problema?
  3. Mille auguri, mister Cornetto!!

  4. Un forumorganista scomparso? U_u

  5. Chi conosce questi brani?

    Lo conosco, ho tutti cinque volumi dell'opera omnia per organo. Il suo stile è prettamente romantico.
  6. Progetto restauro organo

    Secondo me faresti bene a lasciare i registri a placchetta. Oltre alla comodità (soggettiva, naturalmnte: io mi trovo benissimo con le placchette), penso che non sia molto riguardoso cambiare così radicalmente il tipo di comando. Oltretutto credo che se vuoi i registri a tirante dovai far costruire una nuova consolle, il che significa sui 20000 euro in più.
  7. Progetto restauro organo

    Caro Elia, la tua disposizione mi sembra molto buona. Credo però che alcune migliorie debbano essere operate. Per esempio, secondo me è assolutamente indispensabile un Cornetto: non è vero che questo è un registro tipicamente francese, perchè è uno tra i registri più importanti dell'organo ottocentesco italiano. Personalmente, lo farei separato, ma se vuoi potresti lasciare fuori solo Flauto 4' e Nazardo, raggruppando terza e decimaquinta in due file. AL Recitativo modificherei il Ripieno, facendolo suonare anzichè dall'ottava, almeno dalla decimaquinta (quindi aggiungendo una fila) Al Pedale aggiungerei un Bordone di 8 piedi. Inoltre farei il Trombone di 16 e trasmetterei la Tromba dal G.O.
  8. Ampliamento organo

    Beh, a me sembra che come disposizione fonica sia piuttosto funzionale. Forse sarebbe meglio un Fondo di 16' al G.O. ed anche un Contrabbasso al pedale lasciando perdere il Bordone Amabile. Inoltre farei reale almeno l'Ottava 2' ed il Nazardo sul Positivo. Piuttosto, secondo voi tutto questo cambiare non potrebbe raggiungere un costo veramente proibitivo? Non riesco a stimarlo molto bene come progetto
  9. Harmonium, questo sconosciuto

    Allora, se non ricordo male l'Armonium fu acquistato nel 1956, tanto che andammo io e mio padre a sceglierlo. La marca sono più che sicuro era italiana, ma il nome non lo ricordo (mi pare di rimembrare qualcosa sul Trentino, ma non sono sicuro). Ricordo che ci offrirono vari strumenti nuovi, ma molto piccoli e con il timbro molto francese e poi questo grande strumento che era scontato perché da azionare manualmente. Lo provammo rapidamente ed aveva un suono veramente organistico, diverso dagli Armonium francesi, meno romantico. Avevamo programmato di aggiungere da noi il motore elettrico, ma poi decidemmo di conservarlo così com'era. La pedaliera era di (se non sbaglio) 20 note o meno, i registri erano piuttosto numerosi e vi erano anche due unioni tastiera. Ricordo quanto era toccante il canto esequiale "La Pace dei Santi" eseguito sull'Armonium al cimitero. Un mito perduto purtroppo.
  10. Organo ideale

    Il mio organo ideale: Pedale Basso 32' Acustico 32' Contrabbasso 16' Subbasso 16' Principale 8' Bordone 8' Ottava 4' Flauto aperto 4' Quinta 2.2/3' Decimaquinta 2' Ripieno 6 File Cornettone 6 File Trombone 32' Bombarda 16' Fagooto 16' Tromba 8' Tuba 8' Tromba 4' Grancassa I POSITIVO Principale 8' Bassi Principale 8' Soprani Flauto Doppio 8' Voce Umana 8' Soprani Ottava 4' Bassi Pttava 4' Soprani Flauto VIII. 4' Flauto XII. 2.2/3' Decimaquinta 2' Decimanona 1.1/3' Vigesimaseconda 1' Vigesimasesta 2/3' Vigesimanona 1/2' Cornettino Bassi Cornetto 3 File Soprani Clarone 4' Bassi Corno Dolce 16' Soprani Tromba 8' Bassi Tromba 8' Soprani Usignolo II GRAND'ORGANO Principale 16' Bordone Amabile 16' Principale Robusto 8' Principale I 8' Principale II 8' Flauto Reale 8' Salicionale 8' Ottava 4' Flauto 4' Duodecima 2.2/3' Decimaquinta 2' Flautino 2' Decimasettima 1.3/5' Ripieno 4 File Ripieno 5 File Gran Ripieno 10 File Sesquialtera 2 File Controtromba 32' Bombarda 16' Tromba 16' Tromba Forte 8' Tromba Orizzontala 8' Fagotto 8' Tromba 4' Fagotto 4' III ESPRESSIVO Bordone 16' Principale 8' Principalino 8' Bordone 8' Viola 8' Voce Angelica 8' Princiaple 4' Flautino 4' Nazardo 2.2/3' Decimaquinta 2' Flauto Silvestre 2' Decimino 1.3/5' Flauto XIX. 1.1/3' Ottavino 1' Ripieno 5 File Cimballo 3 File Cornetto 5 File Coro Viole 4 File Controfagotto 16' Tromba Armonica 8' Tuba Mirabilis 8' Voce Corale 8' Oboe 8' Piva 4' 3 Tastiere di 61 Note Pedaliera di 32 note 87 registri 137 file 7500 canne circa
  11. Harmonium, questo sconosciuto

    Noi in parrocchia avevamo un Armonium a tre tastiere e piccola pedaliera, azionato da un mantice posteriore manuale. Non ricordo la marca, ma era sicuramente italiano. Aveva moltissimi registri spezzati, era un vero e proprio organo, Veniva utilizzato per le messe dei Santi e Morti, o per altre celebrazioni esterne alla chiesa. Naturalmente, le belle cose finiscono in fretta: il 3 Novembre 1976 scoppiò un incendio nella cappella del cimitero e distrusse tutto ciò che si trovava all'interno, compreso l'armonium che sarebbe stato riportato in chiesa quel pomeriggio.
  12. Organi Elettronici attuali, campionati e non

    [font="Book Antiqua"]Mettete un positivo a baule, o un positivo a tre, quattro, cinque registri in quella chiesa e poi ne riparliamo. Il coro comprende 40 elementi, perciò un positivo sarebbe sufficiente. Il problema è la profondità e l'altezza: c'era un aggeggio di questo tipo preso a noleggio, a sette registri (mi pare: Principale, VIII, XV, XIX, XXII, XXVI, Bordone) che non bastava nemmeno per la metà della chiesa. Comunque, le decisioni spettano al parroco: benchè l'abbia consigliato, lui vuole un elettronico. Ed elettronico sia. Voglio solo sapere se questo GEM ha dei buoni timbri oppure no. Per il prezzo, quella è una cifra trattabile, anche perchè mi sembrava un po' alta.
  13. Organi Elettronici attuali, campionati e non

    Anchio sono poco propenso agli elettronici (nella mia lunga vita non ne ho mai suonato uno), ma nel mio caso sono costretto a ricorrerci. Il problema è che la chiesa in questione non può essere toccata in nessun modo. Alle pareti ci sono affreschi semidistrutti che sono protetti dalle belle arti, quindi purtroppo un organo a canne non si può fare. Un piccolo positivo anche a cassettone non sarebbe nemmeno lontanamente sufficiente, perciò ci si raccomanda agli elettronici. Dato che ho trovato un GEM Concerto da un privato, mi chiedevo se fosse un organo con dei suoni accettabili, io non ne conosco alcuno di elettronici. Mi offrono anche quettro casse, che dovrebbero essere necessarie in quanto privo di amplificazione interna, col totale di 5500 Euro. Non conoscendo affatto il mercato odierno, mi chiedo se sia un prezzo accettabile o no. Grazie.
  14. Organi Elettronici attuali, campionati e non

    Ma il GEM Concerto lo hanno fatto per molti anni, perchè mi pare che ce ne sia qualcuno anche del 2000. I timbri sono buoni, però? Per una chiesa andrebbe bene? 5500 Euro per l'organo e quattro casse è onesto?
×