Vai al contenuto

Ganassi

Members
  • Numero contenuti

    27
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Ganassi

  • Rank
    Nessuno (per adesso)
  1. flauti dolci, ci siete ancora?

    Ok raga, vi racconto le ultime: Ho trovato un insegnante di flauto dolce e mi ha indirizzato, come anche da voi consigliato, su un contralto in plastica. Ho preso un Aulos serie 309. Comincerò le lezioni il 16 feb. Vi farò sapere com'è andata.
  2. flauti dolci, ci siete ancora?

    uhmmmmmmmmm quindi dici che è meglio cominciare con un contralto? Ok Come strumento ho dato un occhiata in giro, vorrei prendere qualcosa di discreto. Facendo uno sforzo economico sono orientato per un Contralto Mollenhauer Denner (cod.5206) in F (ovviamente quello moderno a=440) in Legno. Dici che è esagerato?
  3. flauti dolci, ci siete ancora?

    Ciao ragazzi, mi introduco e mi intrometto perchè vorrei qualche aiuto da voi flautisti dolci. Io studio già privatamente il violino, ma vorrei intraprendere anche lo studio del flauto dritto in quanto amo moltissimo il barocco e da quando all'università ho assistito ad un seminario sulla storia del flauto dolce tenuto da un flautista del Conservatorio di Palermo: Maurizio Parisi (allievo di Piero Cartosio e Amico Dolci). Innanzitutto la mia esperienza col flauto si limita a quella scolastica e vorrei innanzitutto acquistare un flauto dolce dignitoso. Diciamo che prediligo il timbro medio-basso, quindi, dalla piccola cultura online che mi sono fatto, penso vada bene un tenore. Il massimo sarebbe un flauto in legno, ma ho visto che i prezzi sono eccessivi e dato che non so se questa passione durerà (e se potro abbinarla parallelamente al violino), vorrei stabilire un budget non superiore ai 100.00 Euro. Ho visto un bel Flauto tenore della Yamaha e in un negozio ho provato a soffiarci dentro apprezzando, a mio avviso da incompetente, il bel suono morbido. Il Flauto dolce in questione è un Yamaha YRT-304BII, cioè questo: Flauto Dolce Tenore Yamaha YRT-304BII Cosa ne pensate di questo strumento? Va bene per iniziare? E che metodo consigliate? E' il caso di andare da un maestro? Grazie, a prestissimo
  4. buon natale anche a te:)

  5. PRESENTAZIONE NUOVI UTENTI

    Ciao a tutti. In realtà non sono proprio nuovo di questo forum, mi sono iscritto diversi mesi fa e ne sono uscito un po' demoralizzato e anche un po' incazzato. Anche io, per chi lo ricorderà, sono un po' avanti con l'età (per lo studio del violino) e a giorni toccherò la media soglia dei 32. La mia volontà di studiare il violino da solo, da autodidatta, su uno strumento economicissimo e di fattura terribilmente cinese, fu presa da molti forummari un po' a ridere e fu criticata all'unanimità. Adesso torno, e spero di rimanerci, per dire che avevate ragione. Pochi giorni dopo, ho contattato una insegnante di violino russa che da lezioni e che tuttora mi segue, anche in maniera mooolto flessibile (dati gli impegni miei di lavoro) e con pazienza. Studio con lei da giugno, il mio progredire e lento, causa mancanza di tempo, ma sono molto soddisfatto. Ho completato tutta la I posizione, anche se c'è da lavorarci mooolto su, e ho quasi completato tutto il Primo Fascicolo della Tecnica fondamentale del Violino di A.Curci. A questo ho affiancato i 50 studietti Melodici e Progressivi e i 24 Studi in I posizione, sempre di Curci. Ancora la strada è tanta per raggiungere un livello "udibile", ma sono soddisfattissimo. Spero di poter trarre altri benefici dai vostri preziosi e competenti consigli. A presto
  6. Setup corde

    Ciao a tutti. Dopo un paio di mesi di studio, cominciano a starmi strette le corde del mio violino. Ho montato le Tomastik Dominant, ma non mi soddisfa il suono prodotto dal MI e dal LA. Il SOL e il RE mi piacciono, hanno un suono corposo e morbido (anche se su un violino migliore risalterebbero ancora di più), ma il MI e il LA mi sembrano troppo stridenti!!! Che corde mi consigliate? Mi piace il suono dal colore caldo, non metallico. Mi è stato consigliato il MI Larsen, ma non ho idea di che MI sia. E il LA? Grazie
  7. Cerco violino discreto

    Ciao, ti ringrazio molto, posso vedere qualche foto dello strumento e della custodia? grazie PS: di dove sei?
  8. I compositori sottovalutati

    Personalmente di Gade non riesco a trovare i piccoli pezzi, ma ho tutte le sinfonie.
  9. Consigli su violini, prezzi, valutazioni

    Abito a Palermo
  10. Consigli su violini, prezzi, valutazioni

    Salve a tutti le lezioni di violino proseguono e cresce l'entusiasmo. A questo punto sorge spontaneo un dilemma: so che impratichendomi e migliorando la postura e la tecnica, sarà necessario comprare uno strumento discreto/buono. Ho cercato sulla rete e ne sono uscito più confuso che persuaso. Un liutaio vuole dai 4000 euro in su!!!! (PAZZIA), poi ci sono i violini di fabbrica e poi i violini cinesi, ma non ho ben capito se sono la stessa cosa o due cose diverse. Poi vedo violini marca Yamaha che oscillano dai 300 ai 4000 Euro, ma non ho capito se sono di liuteria, di fabbrica o cinesi; anche perchè i negozi spacciano tutto sotto la voce "violini di liuteria".... AIUTOOOOO!!! Insomma, io che vorrei spendere non più di 600 euro (o comunque sotto i 1000) che devo scegliere???? C'è il rischio di comprare un violino peggio del mio Cinesazzo Comet da 50 eurini???
  11. I compositori sottovalutati

    Raga era troppo da leggere sto topic...ma qualcuno ha nominato Niels Wilhelm Gade? e >Carl Nielsen?
  12. Per me il disco LP della DG con Wiener Philarmoniker - Karl Bhom - Maurizio Pollini che eseguono Beethoven - Concerto Nr.5 Imperatore ma anche l'integrale delle Sinfonie di Beethoven dirette da Renè Leibowitz con la Royal Philarmonic ma anche il Triplo Concerto di Beethoven con Oistrakh/Rostropovich/Richter/Berliner/Karajan UN VERO CAPOLAVORO!!!!
  13. Cerco violino discreto

    Non sembra malaccio...
×