Vai al contenuto

Dottor O.

Members
  • Numero contenuti

    30
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su Dottor O.

  • Rank
    Nessuno (per adesso)

Visite recenti

279 visite nel profilo
  1. Giorgio Federico Ghedini

    E non era l'unico. Penso ad esempio a Roberto Lupi o Valentino Bucchi. L'importante è far parte dell'avanguardia, non importa cosa sia. O si è con l'avanguardia o si è contro.
  2. Giorgio Federico Ghedini

    Io aggiungo, per chi fosse appassionato d'Opera, che la sua opera comica La pulce d'oro è molto divertente e merita di essere ascoltata (personalmente la metterei fra le migliori Opere Liriche italiane del Novecento). Reputo altresì valida Le baccanti, forse i due lavori migliori del Ghedini operista. Un anno fa sono stati pubblicati 6 volumi di musica in digitale sul compositore cuneese, nel primo volume è inclusa l'esecuzione RAI de La pulce d'oro: https://www.amazon.it/s?rh=n%3A1748203031%2Ck%3AMusiche+di+Giorgio+Federico+Ghedini\c+Vol.%2Cp_n_format_browse-bin%3A1793648031&keywords=Musiche+di+Giorgio+Federico+Ghedini%2C+Vol.&ie=UTF8&qid=1472735514
  3. Cosa state ascoltando?

    Grande Lindo (anche se più versante CCCP e CSI per quanto mi riguarda) e grandi pure i Dead Can Dance. Io propongo L'addio di Giuni Russo:
  4. Salve, sto cercando delle vecchie registrazioni, per lo più trasmesse dalla EIAR / RAI nel periodo fra il 1930 e il 1980, di Opere italiane del Novecento come ad esempio la Salammbò di Franco Casavola, Il ritorno di Otello Calbi, La favola del figlio cambiato di Gian Francesco Malipiero, Terra senza passato di Luigi Manenti o Il tamburo di panno di Orazio Fiume (e molte altre). In cambio di tali registrazioni di cui sono alla ricerca posso effettuare scambi con altre rare registrazioni della stessa categoria che sono in mio possesso. Per chi fosse interessato prego di scrivere in questo thread o di contattarmi attraverso la messaggistica privata di questo forum. Grazie.
  5. Ottorino Respighi e l'opera

    Il colore bizantino che si diffonde per tutta la partitura e la vocalità orientaleggiante (per non parlare del coro) è la ragione d'esistere de La fiamma. Inoltre il perno dell'Opera (la fiamma citata nel titolo) che altro non rappresenta se non la passione che lega Silvana e Donello è trattata in modo più ambiguo e sopraffino di quanto la qualità del testo di Guastalla potrebbe far sospettare. A ben vedere il tema centrale dell'Opera è più che altro il dubbio, che coglie entrambi gli spasimanti, se la loro passione fosse mossa da vero amore oppure no. La donna, scioccata, preferirà il rogo al conoscere la risposta in un finale parecchio azzeccato. La migliore Opera Oratorio del Respighi è fuor di dubbio Maria Egiziaca che consiglio. Trovo Lucrezia, terminata da Elsa Respighi e Ennio Porrino (altro compositore dimenticato), poco interessante. Fa specie pensare a quanti musicisti hanno ruotato attorno al teatro delle marionette di Podrecca. Il citato Respighi ma anche Adriano Lualdi, Luigi Ferrari Trecate e Vittorio Gui. Senza dimenticare l'influenza che ebbe su Busoni e quello che considero il suo capolavoro operistico (L'arlecchino).
  6. Musica classica italiana del XX e XXI secolo

    Ah ah pure io ricordo quel CD per quell'errore ortografico. I Gioielli della Madonna è stata pure eseguita dal Teatro Grattacielo a New York nel 2010.
  7. Musica classica italiana del XX e XXI secolo

    Mi unisco all'elogio di Giorgio Federico Ghedini. Tra l'altro anch'io mi sono accorto solo recentemente che hanno fatto uscire sei volumi incentrati su di lui. Fra le composizioni c'è anche la deliziosa La pulce d'oro.
  8. Ottorino Respighi e l'opera

    No, La campana sommersa non ha nulla a che fare col Tabarro come hai già potuto constatare. Non è la peggiore opera di Respighi ma neppure la migliore a mio avviso. Io ti consiglio La fiamma (la registrazione diretta da Gardelli con la Tokody), Maria Egiziaca e La bella dormiente nel bosco. Poi se l'idea non ti sdegna consiglio anche la sua riorchestrazione in tono romantico dell'Orfeo di Monteverdi. Respighi operista ha avuto come grande limite il rapporto fra orchestra e voci (a volte, come in Belfagor, capita di ammira più i passaggi orchestrali o gli intermezzi più che le parti vocali) ed una fantasia un pò limitata, detto ciò reputo le sue produzioni degli anni '30 molto valide. Peccato sia deceduto all'improvviso quando poteva dare ancora tanto (i Pizzetti e i Malipiero sono andati avanti a sfornare opere fino alla fine degli anni '60).
  9. Libri musica classica '900

    Per chi fosse interessato alla musica italiana del novecento io consiglio "La musica italiana nel novecento" di Roberto Zanetti (1985). Sono tre volumi che trattano l'argomento in profondità, praticamente cita quasi tutti i compositori attivi nel novecento (fino i primi anni '80 ovviamente). Non sono sempre concorde nei giudizi che esprime ma in fatto di completezza e competenza trovo sia un'opera molto ben fatta. Unici difetti il fatto che per motivi cronologici si fermi ai primi anni '80 e il fatto che i 3 tomi siano da svariati anni fuori commercio (quindi un pò difficili da reperire).
  10. Musica classica italiana del XX e XXI secolo

    Per coloro che fossero interessati ai compositori italiani del novecento, in questo sito si può trovare una interessante lista di registrazioni (di musica vocale però) che li riguardano: http://orfeovedovo.weebly.com/20th-century-italian-opera-catalogue.html
  11. Adriano: direttore d'orchestra senza cognome

    Mi unisco ai complimenti per La bella dormente, una delle mie Opere preferite di Respighi.
  12. Musica classica italiana del XX e XXI secolo

    Cercando informazioni su Otello Calbi ho trovato il tuo vecchio post in cui narravi come fossi parente di questo compositore. Ti sei poi più interessato alle sue musiche? La RAI ha trasmesso nel 1961 la sua Opera "Il ritorno" diretta da Alberto Paoletti. Mi chiedevo se nessuno dei tuoi parenti l'avesse registrata...
  13. Musica classica italiana del XX e XXI secolo

    Già proprio bella l'iniziativa del Lirico di Cagliari per far riscosprire i compositori della sua terra. Spero la RAI trasmetta la recita de La Jura o magari che Dynamic ne acquisti i diritti per commercializzarla.
  14. Musica classica italiana del XX e XXI secolo

    Buon compositore Ennio Porrino.
  15. Musica classica italiana del XX e XXI secolo

    Si, dovrebbe essere la stessa produzione. Personalmente di Casella preferisco La favola di Orfeo.
×