Vai al contenuto

prubano

Members
  • Numero contenuti

    11
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su prubano

  • Rank
    Nessuno (per adesso)

Profile Information

  • Sesso
    Maschio
  • Luogo
    Prato
  1. Organi in Rovina! :'(

    L'incendio comunque non è "colpa" dell'organo Pare sia partito dal tetto sovrastante dove nei giorni precedenti erano in atto lavori edili.
  2. Organi in Rovina! :'(

    Non so se sia il topic adatto........ ma mi si è stretto il cuore alla notizia. Parlando con il primo organista della Cattedrale di Firenze ho saputo ( visto che anche se io sono poco distante ne ero all'oscuro) che a seguito di un incendio, per fortuna domato in tempo, l'organo della Cattedrale di San Romolo di Fiesole ( Mascioni 3 manuali) è stato seriamente danneggiato. L'intero corpo del terzo manuale è praticamente da buttare e sono bruciate anche alcune grosse canne in legno del 1934. Ovviamente l'intervento dei Vigili del Fuoco con acqua, e il passaggio degli stessi sui somieri gran bene non ha fatto nemmeno al resto dello strumento. Si valuteranno meglio i danni.
  3. Organo Cattedrale Di Catania

    Da quanto mi dice Mascioni sono in procinto le operazioni di rimontaggio e l'intonazione dovrebbe cominciare a settembre.
  4. Ma l'organo emette suoni al solo inserimento del registro? O premendo dei tasti? Come dice Antiphonal un calcione ben assestato puo sicuramente, specie se la struttura della meccanica è già compromessa, fare danno.
  5. Scusami ma questa mi sembra una fesseria ( in senso affettivo eh ) non capisco che intendi per "emettono dei suoni anomali" ma è davvero improbabile che si danneggi un organo per questi motivi. A meno che non sia ad inserimento meccanico e lui gli abbia tirato calci! Ma avrebbe danneggiato il comando, non certo le canne. Quindi è piu probabile sia un guasto. non puoi essere più preciso nel descrivere il difetto?
  6. Cerco di risponderti per punti: punti 1) e 2) Le regole per tenere un'organo in buone condizioni... sommariamente, in linea di massima.... innanzitutto la regola principe è di usarlo!L'organo è una complessa macchina e come tale deve essere tenuta in funzione. L'organo meccanico avrebbe bisogno in teoria di condizioni di temperatura e soprattutto di umidità abbastanza stabili. Molto dipende dalla costruzione e dal tipo di meccanica ( e ti rispondo pure per l'ultimo punto), dalla sua collocazione. In molti organi viene posta addirittura acqua in bacinelle dove magari il clima è piu secco. L'umidità influisce sulla meccanica ( e in parte sulla fonica), sul legno e le pelli mentre le variazioni di temperatura sull'accordatura dello strumento. 3) E' buona norma disinserire i registri, soprattutto è un rispetto per chi suona dopo che si troverebbe le placchette tutte spostate. Di solito allo spegnimento dello strumento i registri elettrici si disinseriscono da soli, per reinserirsi all'accensione, quelli pneumatici anche, mancando l'aria necessaria.Negli organi con comandi meccanici restano inseriti ed in teoria non succede nulla, ma ripeto è buona norma disinserire e portare la macchina in una specie di "reset".Quando esiste un corpo espressivo e lo strumento non viene utilizzato le casse espressive andrebbero lasciate aperte per consentire al materiale fonico chiuso all'interno di trovarsi nelle stesse condizioni climatiche delle canne poste "all'aria aperta", adeguandosi cosi all'adattamento fisiologico dei materiali alle variazioni dei parametri climatici. L'operazione va fatta PRIMA di spegnere lo strumento con la/le staffa/e apposite in modo da avere ancora tensione elettrica ( o la pressione dell'aria) per permettere il movimento delle griglie.In alcuni strumenti succede che le casse si aprano automaticamente allo spegnimento, per ragioni costruttive o di opzione prevista dall'elettronica (per gli strumenti recenti) 4)Lasciare acceso l'organo " a vuoto" per 20 - 25 minuti non provoca teoricamente nessun danno, se non lo spreco di corrente e il rumore piu o meno accentuato dell'elettroventilatore e delle fughe di aria.Io lo spengo, è inutile far andare il ventilatore senza motivo per un tempo prolungato. 5) in teoria l'accordatura andrebbe fatta nei cambi di stagione forti, ossia in primavera ed autunno. Anche qui dipende dalle condizioni del luogo di istallazione dello strumento. Ma una volta all'anno una verifica manutentiva con eventuale ripasso dell'accordatura male non fa....Personalmente sono contrario ad accordare con insistenza se non è veramente necessario. Le canne andrebbero toccate il meno possibile. Per il normale uso dell'organo ( quindi non registrazioni di dischi, ma nemmeno concerti di prestigio) io sono dell'idea di ripassare solo quelle "scordature" che sono particolarmente evidenti. I costi variano molto dal tipo di intervento, organaro, luogo di intervento, ecc.... non so aiutarti.
  7. Organaria italiana attuale

    Si ma Balbiani può di solito essere accusato di doping...
  8. Giornate Organistiche, organologiche e tours

    Ringrazio pubblicamente qui Antiphonal che, come sempre, gentilmente non ha lesinato le sue conoscenze per farci fare un gradito giro in Santa Maria e apprezzare l'organo Formentelli. La compagnia è stata cordiale e alla mano, siamo stati benissimo.... compreso la pasticceria siciliana del dopo organo! Ringrazio anche il M. Colamarino, persona squisita, cordiale e ovviamente un musicista eccezionale! Me lo sono proprio goduto!
  9. film più o meno famosi dove si vede o suona un organo

    E se non ricordo male nel film in realtà si sente un orribile organo campionato!!
  10. ORGAN DAY 2014 - FIRENZE - 1maggio2014 - Arte e Storia

    Grazie, ma in realtà c'ero già nel forum ( anche se con pochi interventi) ma non mi sono trovato piu l'account funzionate. Forse per lo scarso uso....chissà.... Poco male. Mi fa bene ricominciare! Sono abbastanza scarso in materia, ma vedrò che posso fare.....
  11. ORGAN DAY 2014 - FIRENZE - 1maggio2014 - Arte e Storia

    Confermo quanto detto da Graziano ( che ho rivesto con grande piacere) e ringrazio tutti quelli che sono venuti e hanno condiviso questa passione e questa giornata. Ha sorpreso anche me, e chi era con me, l'entusiasmo di tantissimi giovani presenti, eccitati come scolaretti. Come membro dell'organizzazione di quest'anno ringrazio, oltre a Giuseppe, sempre inossidabile, anche chi ci ha accolto, e gli organisti titolari che sono stati squisiti. Alla faccia di quegli incartapecoriti che non sanno cos'è lo "spirito di corpo" della comunità organistica.
×