Vai al contenuto

maxfiottolone

Members
  • Numero contenuti

    421
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su maxfiottolone

  • Rank
    Qualcuno
  1. Stasera La Boheme

    Mi son fatto i miei ascolti. Di Stefano è magari efficace nei recitativi per immediatezza e per la sua innata genialità nel porgere certe frasi ma tecnicamente il suo canto non c' entra nulla con quello dei già citati gigli, bergonzi, tagliavini, bjorling. e anche Pavarotti, sebbene in gioventù fu un fan di di Stefano, s ' inserisce nel solco tecnicamente corretto degli altri grandi citati
  2. Stasera La Boheme

    Dopo lungo tempo ho qualcosa da dire. Lessi in rete che Pavarotti dichiarò che la parte di Rodolfo non è facile perchè spesso canti sul filo del passaggio di registro acuto. Considero interessante qualunque Boheme con Pavarotti anni 60 e 70. Dagli anni 80 in poi Lucianone fa ancora un gran lavoro ma non è più il Rodolfo di prima. Presa un' altra opera assai amata da Luciano, e cioè l' Elisir, ritengo che in quella egli invecchia meglio. Ancora negli Elisir dei primi anni 90 fa la sua bella figura. E questo francamente lo trovo strano perchè Nemorino deve cesellare ogni nota e quindi pensavo che una voce ingrossata dagli anni avrebbe fatto una gran fatica
  3. GALA DOMINGO ARENA DI VERONA

    Affascinato da una Cavalleria con Domingo la cui voce pare adatta alla perfezione al personaggio quanto lo è quella di Pavarotti con Nemorino, se qualcuno volesse consigliarmi qualche ascolto meritorio del periodo anni 70-80, che credo sia stato quello migliore del Plassi
  4. Mascagni: Cavalleria Rusticana e poi ..........

    Lessi su internete che Cavalleria destò interesse negli ambienti culturali europei.Riguardo agli autori della giovine scuola citati, non dobbiamo dimenticare che se ora le loro opere "minori" son quasi dimenticate, all' epoca godettero di una certa fama
  5. Mascagni: Cavalleria Rusticana e poi ..........

    Riprendo la discussione per sapere, se ne avete voglia, se anche secondo voi prima del 1896, cioè di quando Puccini compose la Boheme, non era così scontato che Puccini avrebbe primeggiato sugli altri membri della giovine scuola. Cioè, intendo che secondo il mio parere non da intenditore, Pagliacci e Cavalleria sono sotto il profilo musicale molto più interessanti e "europei" della Manon Lescaut e che quindi tutto ancora poteva accadere e invece ciò che accadde è che Leoncavallo e Mascagni trascorsero il resto della loro carriera a inseguire il successo della loro prima opera
  6. Nostalgia del passato

    Io non comprendo come mai uno come Di Stefano sia probabilmente più famoso di Tagliavini pur essendo stato dotato di minor tecnica. Tagliavini canta certi ruoli in modo corretto come poi li cantarono i Pavarotti e i Kraus.
  7. W Rossini

    Ma oltre al cessa più di resistere c' erano altre parti tagliate nei barbieri passati ? So che una volta al posto dell' aria della lezione originale ci mettevano qualunque cosa e poi c'è l' aria apocrifa manca un foglio, ma, come mai i barbieri moderni mi sembrano più corposi dei barbieri passati ?
  8. Che ne pensate di Anna Netrebko?

    Come già scrissi ero preparato al peggio per quanto concerne la Netrebko e invece m'ha positivamente stupito. Sarò chiaro: questa non è la sua opera. Lei è stata e forse ora ahimè non lo è più, un ottimo soprano lirico e siccome sono sicuro anche io che dal Trovatore vorrà passare al Ballo sino all' Aida, è probabile che delle sue qualità rimanga ben poco, però, non la critico in toto per la prestazione di Salisburgo. Meli nonostante la giovane età gli acuti facili non gli ha mai avuti e una volta accettato questo e anche il fatto che pure lui dovrebbe cantare ben altre opere, comunque come Manrico non ha sfigurato. Domingo è un caso a parte. Forse la cosa più triste è che l' opera è in uno stato di collasso tale che ha ancora bisogno di un nome come può essere quello di Domingo per attirare interesse su di un allestimento
  9. Che ne pensate di Anna Netrebko?

    Nonostante miei precedenti interventi in negativo, boh, magari sbaglio ma la Netrebko non mi dispiace per nulla. Bravo anche Meli che non sarà mai un Manrico dalla voce tonante (e tenendo conto che ha iniziato col Rossini viene anche da chiedersi come riesca a cantare Manrico tutto sommato bene) ma si disimpegna e forse vocalmente parlando la delusione è Domingo, ma ci sta e già se ne è discusso. Trovo che Domingo mascheri un poco le sue difficoltà grazie alle sue ben note capacità attoriali. Anche la Netrebko c'ha un bel carisma. Credo che a volte per giudicare bene vocalmente una prestazione essa vada ascoltata in disco o vista a occhi chiusi nel senso che talvolta il saper stare sul palcoscenico può anche aiutare un cantante a nascondere i problemi. Ah, la regia non mi piace. Non sono uno che vuole solo regie classiche ma avrei preferito un Trovatore ambientato nel suo tempu punto e basta. >https://www.youtube.com/watch?v=VwyFLA3OTSY
  10. E' morta Joan Sutherland

    Essendo forse troppo facile andarsi ad ascoltare i prodigi della Sutherland giovane ho scoperto che i prodigi sono continuati anche negli anni 80, cioè quando la Sutherland aveva svoltato i 55 anni. Onestamente ci sono delle prove della Sutherland 55/60 enne per me notevoli. Non nego un certo ovvio declino dopo 30 anni di carriera, ma la sua arte è praticamente intatta. E' ovvio che magari teatralmente questa Sutherland senescente può risultare poco credibile, ma questo è un aspetto che sarebbe rilevante ora dove l' apparenza ha più importanza dell' ugola
  11. Mario Filippeschi

    Che strano: Bonisolliano è partito da Filippeschi e guarda guarda m' arriva a Pavarotti. Proprio come faceva una certa profana.
  12. Che ne pensate di Anna Netrebko?

    Pur accorciato e patteggiante con l'età e con una quarantennale carriera, Domingo resta un tenore Questa frase la considero perfetta
  13. Che ne pensate di Anna Netrebko?

    In primis, siamo al 23 dic e quindi Buon Natale. Ho già scritto che apprezzo la Netrebko ma i suoi impegni 2014 (Macbeth e Trovatore) mi lasciano perplesso. Capisco che la voce le si sia anche ingrossata, che anche un altro soprano lirico come la Freni, a un certo punto della carriera affrontò ruoli più spinti, ma rimango dell' idea che ci siano in giro altre cantanti più attrezzate per un certo repertorio... E chi sarà il conte di Luna ? Domingo. Magari canterà benissimo ma, anche se ci son già stati tenori che si sono riciclati come baritoni, è mai possibile che non ci sia in giro alcun giovane baritono a cui dare la parte ?
  14. La Traviata Alla Scala 7 Dicembre 2013

    Per me brava la Damrau; una delusione Beczala che non fa danni ma non è certamente un signor Alfredo; il baritono ne esce dignitosamente e per la regia ormai fanno a gara a chi la fa più strampalata. O, sia chiaro, è normale che dopo 800000 Traviate i registi mica possono seguire sempre lo stesso canovaccio, ma anche gli eccessi in senso opposto ...
  15. C'è sempre tempo per ricredersi, no ?

    Mia cara profana sei per me un bel rebus. Lo sappiamo che Pavarotti non ti piace. Ce lo hai scritto in tutte le salse. Poi però hai aperto questo topic nel quale l' avevi un poco rivalutato e ora ti sei incartata in questo sforzo sovrumano volto a dimostrare che Aragall è meglio del Lucianone. Ma non c'è nulla di male se a te piace Aragall, ma perchè devi dimostrarci che ti piace cercando la prova che inequivocabilmente dimostri che Giacomo è meglio di Luciano ?
×