muzikant

Members
  • Numero contenuti

    53
  • Iscritto

  • Ultima visita

Su muzikant

  • Rank
    Nessuno (per adesso)

Visite recenti

346 visite nel profilo
  1. in Germania è pieno di ottimi docenti, nello specifico consiglierei Berlino, Monaco di Baviera, Stoccarda oppure Amburgo, Freiburg o Dresda ecc. Ma dipende dai gusti personali... Se vuoi parlarne scrivimi pure in messaggio privato
  2. Qualcuno dei presenti ha mai avuto modo di sentirla dal vivo? Pareri ?
  3. Si chiama Lefreque, è una specie di ponte risonante.
  4. la più grande
  5. Currentzis è un grande! Ho avuto il piacere di suonare con lui Lady mcbeth di Shostakovich anni fa... Grandissimo artista, maniacale nei dettagli e sempre attento al carattere.
  6. Ciao e benvenuto! Ti consiglio di trovare un insegnante privato o una scuola di musica, perchè è il modo più veloce per progredire.Da soli c'è il rischio di stufarsi presto, dati i numerevoli problemi tecnici che si incontrano. Inoltre avere un maestro è un incentivo a studiare e ti permette di scoprire musiche adatte . Di dove sei? Forse posso consigliarti un insegnante
  7. Personalmente non ritengo i Miyazawa degli strumenti di ottima qualità, gli Altus offrono sicuramente un suono più interessante e una migliore intonazione. ( ps giuro che li ho provati eh ). Detto questo è vero che in Italia ci sono pregiudizi sugli strumenti americani.
  8. Ciao, benvenuta : ) Ti rispondo brevemente, ci sono ottimi modelli in commercio, dal Powell all' Abell, ma c'è da spendere almeno 10 000 - 12 000 euro (per la stessa cifra ti consiglierei un flauto in argento ma sono gusti). Questo è un negozio specializzato a Parigi http://www.ariamusique.fr/
  9. ciao. guarda, io ho usato per un periodo il modello in argento dorato. Migliora forse un 2 % la rotondità del suono e la densità della prima ottava, ma peggiora la risonanza e l'apertura del suono nelle acute. Sconsigliato
  10. Il buon vecchio taffanel gaubert prevede anche studi per debuttanti, scale e arpeggi vari... Un ottimo metodo
  11. Ci vediamo là! Fra l'altro non si conosce ancora il programma di quest'anno...
  12. Chi viene?
  13. Grazie per le info Paolo. Secondo me il materiale conta ma non così tanto... è questione di gusto. Molti giovani si indebitano per comprare un all gold, quando all'inizio uno strumento troppo pesante è controproducente. Inoltre con un buon flauto d'argento si può suonare in qualsiasi orchestra, l'oro è più difficile da suonare secondo me. Sempre per parlare di mode penso che nei prossimi anni i flauti americani saranno più diffusi di quelli giapponesi.
  14. ahhhh Larrieu... l'erotismo incarnato... Che grazia, che semplicità e che morbidezza nel fraseggio... Grazie per la condivisione Stefano
  15. Ehhh sugli adagi lui è incredibile.. arriva a far cantare lo strumento come pochi. Sigh