Vai al contenuto

Tutte le attività

This stream auto-updates     

  1. Today
  2. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    A miasko, Snorlax, giordano, Nitriero e chi altro gradisce.
  3. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Ah sono io il provocatore? dopo che mi sono beccato un bel po' di insulti personali in pubblico... vabè, capisco il tuo intervento, se siete amici è normale... Ti rispondo seriamente: rilevavo solo, in maniera ironica, che c'è gente (più d'uno) che dice peste e corna del forum, dei forumisti, dell'amministratore, ogni tanto esce sbattendo educatamente la porta, non si fa vedere per un po' di mesi e dopo un po' ... arieccotela qui. Lo posso dire? è un dato di fatto che accade ciclicamente. Certo che si può anche cambiare idea, legittimo, e io me lo auguro. C'è posto per tutti. Ribadisco però che io continuerò a scrivere sul forum finchè il forum non chiude, e continuerò a portare avanti le mie battaglie ideologiche con gli strumenti che conosco ("i pipponi di Maja"), quindi regolatevi, anche perchè attualmente sono in pace con TUTTI i forumisti attivi, ed è mia intenzione continuare così.
  4. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Maja, ma perché devi provocare sempre?
  5. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Ai brahmsiani.
  6. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Altra cosa però è lo splendore e la tenuta vocale su tutta la gamma (l'aria batte molto sul medio-grave) di Leontyne Price diretta da Schippers in questo live del '67, dove i fastidiosi e insistenti colpi di tosse di un paio di spettatori non ci vietano di apprezzare la grande soprano americana in un momento di grazia.
  7. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Oh quelli che non dovevano farsi rivedere mai più poi tornano sempre eh! mai abbassare la guardia... °°°° Vacciniamoci:
  8. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    No no, se rileggi i miei interventi noterai che avevamo avuto impressioni d'ascolto molto simili... io dicevo che Dutoit è bravo a fare quello che sa fare, solo che applicato a questa sinfonia non risulta efficace, è come se rimanessero in primo piano i singoli episodi di cui è costellata la partitura e questo rende incomprensibile il disegno, sembra un continuo delirio di spunti neoclassici. Martinon fa l'opposto, relega quel che accade di volta in volta in superficie ad un piano secondario e sottolinea "l'incubo" che vi soggiace, quella tensione continua dei registri gravi che crea il respiro unico, il climax senza apice che rende la sinfonia così thrilling. E' un'opera complessa da seguire pure, nonostante utilizzi tutto sommato linguaggi facilmente intellegibili. E' veramente un oggetto strano.
  9. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    L'esecuzione di Margaret Price, Polnav, sommessa, raccolta, quasi liederistica, val bene a esprimere il disperato dolore di Amelia e a evidenziare, per contrasto, a 3.45, l'accensione di "che mai più vedrò", siglata, a 4:07, alla cadenza, da quell'acuto scoperto , sottile, tagliente, aspro, quasi espressionistico.
  10. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    ciao miasko!
  11. Yesterday
  12. l'ultimo cd acquistato (musica jaZz)

    Perfetto! Anche il prezzo sembra umano. Per quanto riguarda gli acquisti on line, cerco di resistere il più possibile... vedremo se e quanto vi riuscirò.
  13. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Haydn La antologia incisa da Brendel delle sonate per pianoforte. Incisione perfetta sotto ogni punto di vista. Le sonate di Haydn sono sicuramente fra la letteratura pianistica più trascurata e a gran torto. La qualità mi sembra incredibilmente superiore rispetto a quelle di Mozart che ho letto fossero scritte soprattutto per studenti, ma la cosa non mi convince del tutto, perchè è tipico di Mozart affidare una piccola parte allo sviluppo anche nel resto della musica da camera. Il disegno architettonico invece non è mai uguale in Haydn e in questo senso si ha sempre l'impressione di essere di fronte ad un cantiere aperto. Ma questo vale pure per i quartetti che sono l'unica altra cosa che ho fino ad ora ascoltato dell'austriaco. La scrittura pur nella sua semplicità è misurata con una grandissima precisione, il barocco non viene mai dimenticato per favorire un puro andamento armonico, e la concezione è ancora in buona parte polifonica. Sicuramente un grandissimo.
  14. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Marin MARAIS Folies d'Espagne - dal Second livre de pièces de viole Jordi Savall, viola da gamba Anne Gallet, clavicembalo Hopkinson Smith, tiorba
  15. l'ultimo cd acquistato (musica jaZz)

    La mia versione di Happenings è questa: https://www.discogs.com/it/Bobby-Hutcherson-Happenings/release/8335497 Non dovresti incontrare problemi, essendo stato ristampato in vinile nel 2015: https://www.discogs.com/it/Bobby-Hutcherson-Happenings/release/7806897 Vivendo in una cittadina, le mie opportunità di acquisto nei negozi sono alquanto modeste e la situazione è pressoché uguale a Savona. Genova dista circa ottanta chilometri, troppi per mettersi a fare ricerche che sarebbero in larga parte infruttuose. Peraltro, non vorrei che se ne dolessero utenti del forum, i liguri ed i genovesi in particolare, non brillano per simpatia e, dunque, per customer satisfaction come si suole dire oggi... Un bel negozio condotto da persone competenti si trova a Cuneo, ma anche qui si parla di oltre ottanta chilometri. Torino non la prendo neppure in considerazione per svariati motivi. Quindi, per me, al di là delle mie convinzioni nei riguardi del commercio on line per il quale non nutro antipatie ma neppure simpatie particolari, la scelta deve orientarsi verso internet a parte qualche occasionale acquisto passando davanti alla vetrina del negozio locale più per il rock e, paradossalmente, per la classica, mentre il jazz è roba da carbonari...o come è stato ad esempio la scorsa estate a Pescara che vanta due bei negozi forniti.
  16. Pianoforte FR. Hajek

    Buonasera, qualcuno saprebbe darmi per gentilezza qualche informazione su un pianoforte F R. Hajek? Mi è stato regalato e volevo saperne qualcosa di più
  17. Cosa state ascoltando di..Jazz?

    Il tema più lirico e poetico di Peter Brötzmann, la splendida Two Birds In A Feather, qui eseguita con il quartetto "Die Like A Dog", progetto dedicato alla memoria di Albert Ayler con Brö ai sassofoni affiancato da Toshinori Kondo (tromba), William Parker (basso), Hamid Drake (batteria). L'improvvisazione in crescendo è da brividi.
  18. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    FRANCIS POULENC - Figure Humaine
  19. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Le sto ancora esplorando... ho questa e la versione del 1872 (Gergiev). Devo ancora ascoltare seriamente quella del 1869. Comunque questa di Rimskij-Korsakov ha (per quel che ne posso capire io) un suono complessivamente più "pieno" e "barocco" (nel senso della ricchezza) dal punto di vista orchestrale. La versione originaria è più scarna e spigolosa. Ma devo ancora percepire appieno le differenze. L'unica cosa che posso dire è che è una musica di una bellezza spaventosa, ci sono melodie inesauribili, che potrebbero suonare senza fine e mai stancarmi.
  20. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Che bella edizione! Io devo dire contrariamente all'idea predominante preferisco la versione di Rimskij Korsakov.
  21. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Grazie a Burpo, Viandante, Nitriero, giobar per i saluti e le dediche. Ricambio con questi brani giovanili di Alban Berg
  22. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Grazie Burpo, Dvorak è sempre gradito. Ricambio con il 3° cd del Boris (Karajan) che sto finendo di ascoltare in questo momento. In questa edizione il libretto, corposo, c'è, ma ho deciso di lasciarmi trasportare dalla musicalità delle note e della fonetica del canto (di cui non capisco, ovvio, un fico secco) senza disperdermi in testo e traduzione. Non so se c'è qualche altro pazzo che ascolta un'opera del genere come sto facendo io, ma tant'è. Ai libretti e ai testi tradotti penserò poi.
  23. l'ultimo cd acquistato (musica jaZz)

    Sì, è quella, tre cd in custodie slim in boxino cartonato. Pazzesco... non ho parole sulla quotazione attuale... non ricordo quanto la pagai, ma di sicuro non più di un boccon di pane... una decina di euri al massimo... Comunque, in seguito alle ultime cose emerse nel topic degli ascolti jazzistici, mi è venuta voglia di implementare i dischi di Bobby Hutcherson nella mia collezione. Vorrei trovare Happenings su LP, vediamo cosa riesco a fare (tenendo conto del fatto che non compro su internet).
  24. L'ultimo CD acquistato (musica classica)

    L'ascolto dell'opera di Scriabin è per me tra quelli meno scontati. Chissà forse per questo non ho atteso l'offerta più ...scontata del cofanetto riassuntivo DECCA 2015 (ho giusto spuntato un 40.99EUR da IBS sotto le Feste) che mi ero da tempo proposto di sfruttare per il mio cogliere più personale anche di quest'anima artistica, essa al contempo nel pieno e nel post di tanta temperie ...multicolore pre-carneficine novecentesche, nel mio aggradato vagolare in quei cent'anni fa (colleziono modernismi... magari perché no coniando il termine di neomodernismo per tutta una certa musica europea di cavallo Duemila), una fase, quella del centenario, ripresa con qualche curiosità anche in sede, e quindi moda, di istituzioni culturali locali peninsulari, nel loro domandarsi con quel brividino in più se meriti assumere il Novecento nella "tradizione", e a partire appunto da dove. DECCA 028947881681: al solito il recupero editoriale di vecchie con nuove registrazioni (si va dal 1971 al dicembre 2014) perde per la via le note agli album dell'epoca ovvero il contesto della ricezione di quelle offerte interpretative, oltre a certe analisi le più puntuali (che io adoro leggermi !dopo! il primo ascolto). Ma intanto che ...gran nuvola in cielo in cui addentrarmi :-) http://www.deccaclassics.com/en/cat/4788168
  25. Cosa state ascoltando ? Anno 2018

    Ho sentito il finale giorni fa alla radio e mi è sembrato bello. Nel finale c'era un tema del violoncello molto mendelssohniano. A miasko, Nitriero e kraus.
  26. l'ultimo cd acquistato (musica jaZz)

    Caro Nitriero, la versione che hai tu, che risale al '96, contenente materiale aggiuntivo per altri due cd (3cd) , credo sia questa: https://www.discogs.com/it/Lee-Morgan-Live-At-The-Lighthouse/release/4460657 Dopodiché stando all'ottimo archivio Discogs ve ne fu un'altra giapponese del '96 che riproduce pari pari l'originario doppio vinile americano Blue Note del '71: https://www.discogs.com/it/Lee-Morgan-Live-At-The-Lighthouse/release/11012786 Bisogna aspettare ventuno anni, fino al novembre 2017, per arrivare alla versione in shm cd https://www.discogs.com/it/Lee-Morgan-Live-At-The-Lighthouse/release/11311739 che ho trovato su JPC ad un prezzo più che soddisfacente, poco più di 21 Euro, spedizione inclusa. La tua versione è, a dir poco, leggendaria. Oggi si trova prevalentemente usata ad un prezzo variabile grossomodo dai 40 ai 150 Euro. Le poche copie nuove ancora reperibili non costano meno di 300 euro e possono arrivare a oltre 500 euro. Puoi facilmente immaginare quale operatore di commercio on line arriva a tanto... Mi accontento della riproposizione dell'album del '71. Strano, ma non troppo, tenendo conto che Blue Note è un marchio certamente secondario di Universal, che questa gemma del suo catalogo non sia stata inclusa nelle meravigliose Rudy van Gelder Editions che nel decennio scorso hanno rimesso in circolazione tanti suoi lavori pregiati sovente meno popolari (vocabolo comunque improprio in tema di Jazz...) di Lee Morgan.
  27. Buffet Tradition

    Salve a tutti, sono nuovo nel forum. Devo comprare un nuovo clarinetto in sib e vorrei sapere se qualcuno di voi possiede o ha provato un buffet tradition. Se sì vorrei sapere se è un buono strumento e se vale la pena sceglierlo. Grazie mille e buona musica
  1. Load more activity
×